FC INTER/ Diego Milito ringrazia tutti per l’affetto, Cambiasso: in Champions per lui

- La Redazione

Diego Milito su Facebook ringrazia tutti per l’affetto che ha ricevuto dopo l’infortunio, mentre Esteban Cabiasso gli fa forza, ma parla anche di Kovacic, del derby e del suo contratto

cambiasso_torino
I festeggiamenti dell'Inter dopo la vittoria dell'andata (Infophoto)

La stagione di Diego Milito è finita troppo presto, dopo soli 7 minuti della partita dei sedicesimi di Europa League contro il Cluj. Una bella vittoria per i nerazzurri, ma non ci può essere gioia dopo la doppia lesione al legamento crociato anteriore e al collaterale esterno. Le parole di Andrea Stramaccioni e Massimo Moratti erano state molto chiare in proposito, ma oggi pomeriggio è arrivato anche il commento del Principe sulla sua pagina ufficiale di Facebook, con tanto di foto che lo ritrae sul divano con l’arto bloccato: “Desidero ringraziare di cuore tutte le persone che da ieri sera mi stanno riempiendo di messaggi e di affetto. Ringrazio il Presidente Moratti, i miei compagni e tutta l’FC Inter, ringrazio tutti i colleghi che mi hanno contattato, ringrazio il Genoa CFC, l’AC Milan, l’ACF Fiorentina e tutte le altre società per le belle parole… ma soprattutto ringrazio tutti i tifosi nerazzurri che in queste ore mi stanno facendo commuovere. Tutto questo affetto mi da’ una carica incredibile e ce la metterò tutta per tornare il prima possibile in campo. Un abbraccio e grazie di cuore”. Un messaggio speciale per Milito è arrivato anche da Esteban Cambiasso, intervenuto alla Bit per uno sponsor nerazzurro: “È normale che Diego adesso sia amareggiato e dispiaciuto perché il suo non è un infortunio semplice. Ma io conosco anche la sua voglia di ripartire e questo dà anche a noi una responsabilità in più portare al rientro il nostro uomo Champions nella competizione che merita. Ringrazio le società che gli hanno espresso solidarietà: è rispetto per lo sport che viene prima di tutto, e io credo che Milito abbia dato l’esempio di rispetto per gli avversari”. Cambiasso però parla anche delle note positive di ieri sera: “In effetti l’infortunio a Milito ha messo in secondo piano il risultato e la prestazione di tutta la squadra però è difficile parlare di sentimenti e separare le vicende. Mi è comunque piaciuta la squadra e tutti i compagni, Kovacic che debuttava a San Siro ma anche tutti quelli che in questo ultimo periodo erano stati più criticati. Siamo riusciti a tenere inviolata la porta nonostante voi crediate che quasi tutti i nostri difensori abbiano fatto male. In quanto a Kovacic, ha grande qualità e ha dimostrato di avere le carte per essere considerato una realtà e non solo una potenzialità di questa Inter. La vera Inter deve avere continuità. Io mi auguro che la vera Inter sia una che arriva fino in fondo a lottare per i traguardi che ci siamo messi in testa all’inizio”.

Inevitabile anche parlare del derby e di Balotelli: “Prima ci sono ancora due partite, il derby per noi è lontanissimo. I tifosi magari lo sentono vicino perché è la prossima partita in casa, ma noi le trasferte a Firenze e in Romania le dobbiamo fare pensiamo a gara per gara. Balotelli? Non parlo dei singoli nostri, figuriamoci se parlo dei singoli avversari”. Infine una domanda sul suo contratto. Probabile una spalmatura, ma non ci saranno problemi: “Penso a giocare, il presidente sa che il mio contratto si risolve in 30 secondi come vuole lui. Come è successo tutte le volte, mi chiamano e firmo quello che vogliono. Ho parlato con Moratti, non sarà mai un tormentone anche se vogliono farlo diventare. Io e l’Inter non potremo mai finire male quindi si valuteranno i tempi e tutte queste cose. Non avrò mai problemi con l’Inter”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori