CALCIOMERCATO/ Juventus, l’ultima idea: Llorente subito con gli introiti della Champions League

- La Redazione

L’ad della Juventus, Beppe Marotta, vorrebbe avere subito a Torino Fernando Llorente, attaccante in scadenza di contratto con l’Athletic Bilbao, sfruttando gli introiti Champions League

llorente_bilbao_sportingR400
Fernando Llorente, attaccante dell'Athletic Bilbao (Foto Infophoto)

La Juventus continua a studiare con estrema attenzione la situazione legata al futuro di Fernando Llorente, attaccante dell’Athletic Bilbao e nazionale spagnolo. L’attaccante è stato esplicito negli ultimi giorni: a giugno lascerà sicuramente i Paesi Baschi. Una notizia decisamente annunciata, visto che dalla scorsa estate il Leone di San Mamès è in rotta con la società proprio per il desiderio di accasarsi altrove. Il presidente dell’Athletic, Urrutia, aveva in un primo tempo posto il veto alla sua cessione rifiutando di muoversi dalla richiesta di 36 milioni di euro della sua clausola rescissoria; Marcelo Bielsa lo ha messo fuori rosa, poi lo ha reintegrato ma facendolo partire dalla panchina. Peccato che ora il Bilbao non stia ripetendo la strepitosa passata stagione, che si era chiusa con le finali di Europa League e Copa del Rey; i baschi sono già fuori dalle competizioni internazionali e in Liga stentano, così che trattenere un giocatore scontento è decisamente fuori questione. Dunque, Llorente partirà; lui dice a giugno, ma la Juventus – comunque in vantaggio rispetto alle altre – potrebbe avere altri progetti. E’ già pronto un quadriennale da 4,5 milioni di euro a stagione, e il cartellino sarebbe ovvaiemente a parametro zero. Attenzione però, perchè i bianconeri adesso hanno centrato la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League (da prima del girone) e gli scenari cambiano: intanto Llorente potrebbe giocare in Europa, ed è proprio per questo che Marotta sta pensando di mettere sul piatto 5/6 milioni di euro per ottenere subito lo spagnolo. La Juventus come noto ha incassato una somma dalla qualificazione al secondo turno di Champions League; certo non è immediato che si reinvesta subito, ma l’idea è allettante anche perchè il modo in cui i bianconeri hanno chiuso il girone, con tre vittorie consecutive e senza subire gol, fa pensare a Conte e a tutto l’ambiente di Vinovo che l’impresa sia possibile, o che quantomeno valga la pena provare già quest’anno a centrare la finale. Dunque i bianconeri sarebbero disposti a spendere qualche milione in più per rinforzare la rosa già a gennaio, una mossa che permetterebbe anche di avere un Llorente già inserito nel gruppo la prossima stagione. L’alternativa resta sempre Didier Drogba, che resta l’attaccante perfetto per i destini della Juventus in Champions League. L’ivoriano però ha già 34 anni e non sarebbe facile acquistarlo, soprattutto perchè la federazione cinese ha negato il prestito. Certo c’è sempre l’ipotesi di un contratto semestrale con opzione per un altro anno, ma resterebbe il problema dell’ingaggio. Ad ogni modo, si era detto negli scorsi mesi che i bianconeri avrebbero puntato a puntellare il reparto offensivo già in inverno in caso di qualificazione in Champions League; a ottavi di finale centrati è ben probabile che questo accadrà.

Bisogna anche sottolineare le parole di Marotta riguardo il mercato di gennaio: “E’ utopistico credere di poter arrivare a un top player a gennaio. In quel mercato non ci sono su piazza giocatori che possono fare la differenza, oltretutto per il momento è praticamente impossibile in Italia affrontare operazioni parecchio onerose”. Ha senz’altro ragione, anche perchè la rosa della Juventus è già molto competitiva e coesa e c’è sempre il rischio di minare equilibri interni; ma sicuramente se l’amministratore delegato avrà la possibilità di mettere le mani su un giocatore importante cercherà di non farsela scappare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori