JUVENTUS/ Moggi: questa Juventus meglio della triade? Ha ragione Buffon (esclusiva)

- int. Luciano Moggi

Intervistato da Tuttosport, Gigi Buffon ha affermato che questa juventus è più importante “perchè tutto ricomincia da qui”. Vediamo cosa ne pensa Luciano Moggi, membro della storica triade

buffon_gigi_scudettoR400
Gigi Buffon, portiere della Juventus e della Nazionale (Infophoto)

La festa Scudetto è appena iniziata per la Juventus. Domenica, i campioni d’Italia scenderanno in campo nel loro stadio contro l’Atalanta, per festeggiare il titolo davanti ai propri tifosi in delirio. Grandi manovre di calciomercato aspettano la Juventus, che dovrà rendere la squadra ancor più competitiva per i nuovi traguardi italiani e soprattutto europei. Intanto però, è il momento delle celebrazioni e dei commenti, sul titolo numero…28/30. Oggi sono uscite le dichiarazioni salate di Andrea Pirlo, che ha ricondotto il proprio “taglio” da parte del Milan alla volontà di Allegri. Non solo: meno polemiche ma altrettanto significative sono state le parole di Gigi Buffon. Cui l’edizione odierna di Tuttosport ha dedicato il titolone: “Meglio della triade”. Il numero uno bianconero ha messo sul piatto le due edizioni della Juventus, quelle della triplice intesa Moggi-Giarudo-Bettega da una parte, e quella odierna di Antonio Conte e Beppe Marotta. Per commentare questa affermazione ilsussidiario.net è tornato direttamente alla storica Traide, intervistando in esclusiva Luciano Moggi, ex direttore sportivo della Juventus. Ecco le sue impressioni:

“Questa Juve meglio della triade”: Moggi, cosa pensa della frase di Buffon?

E’ una frase che ci sta.

Perchè secondo lei?

Questa Juventus ha fatto dei risultati importanti. Buffon ha dato una valutazione dal di dentro: è fondata perchè lui può conoscere meglio di tutti questa squadra.

Trova dei punti di raccordo tra questa Juventus e quelle delle sue gestioni?

Questa Juventus la conosco per averla vista in campo, ma non conosco i meccanismi interni. Comunque i risultati stanno dalla parte di questa Juventus, che non ha perso mai quest’anno.

Si può già fare un paragone con l”altra” Juve?

Buffon c’era, può darsi che lui possa fare un paragone migliore del mio.

Tecnicamente questa squadra le ricorda più la Juventus di Lippi o di Capello?

Devo dire che mi ricorda la prima Juventus di Lippi.

Nell’intervista di Buffon campeggia un altro proclama: “Col Barcellona ce la giochiamo”. Cosa ne pensa?

Questo sarebbe meglio chiederlo a Buffon.

Ma da quello che vede la Juventus è già a livello Champions League?

Diciamo che servono dei rinforzi che li possano portare a quel livello.

Vedendo la squadra da fuori, cosa migliorerebbe?

Tanto per precisare: io non sono un dirigente della Juventus. Queste domande vanno fatte ai dirigenti della Juve, non a Moggi Luciano che praticamente non lo è più.

Diciamo da tifoso allora?

Una cosa che farei sarebbe cercare un finalizzatore, questo sì.

La squadra di Conte è sulla buona strada per ripetere le vostre gesta?

Penso proprio di sì, il campionato che ha fatto quest’anno è stato più che ottimo. Sicuramente questa Juve era tecnicamente inferiore al Milan, ma ha superato tutti agonisticamente. Quindi penso che oggi si può prendere in considerazione come una grande.

Oggi Petrucci ha dichiarato che la terza stella, se messa dove Agnelli pensa, va benissimo. Cosa ne pensa?

Io sono d’accordo per la terza stella, anche perchè le motivazioni dei processi hanno detto che non c’erano illeciti su quei due scudetti. La cosa strana è che siamo stati condannati (ride, ndr). Praticamente è stato un omicidio senza il morto.

 

(Carlo Necchi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori