CALCIOMERCATO/ Juventus, idea Botia dello Sporting Gijon

- La Redazione

La Juventus starebbe studiando Alberto Botia, centrale di difesa dello Sporting Gijon, considerato una sorta di clone del collega e connazionale Gerard Pique

Botia Botia, difensore Sporting Gijon (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – Continuano i sondaggi in casa Juventus in vista della campagna acquisti estiva che aprirà ufficialmente fra poche settimane, precisamente, il prossimo 1° luglio. In Corso Galileo Ferraris si punterà alla creazione di uno scacchiere di primissima qualità tenendo conto del ritorno in Champions League e quindi dei molteplici impegni. Gli sforzi maggiori dell’amministratore delegato Beppe Marotta, si concentreranno sul reparto avanzato, ed in particolare, sull’arrivo del famoso top player, leggasi Gonzalo Higuain, Robin Van Persie, Carlitos Tevez o Luis Suarez. Ma novità sono previste anche in altri reparti visto che l’idea è quella di creare almeno “due squadre” di pari livello, in modo che i panchinari siano all’altezza dei titolarissimi. Va letta in tale ottica l’indiscrezione che vuole la società torinese sulle tracce di Alberto Botia, difensore in forza allo Sporting Lisbona, cresciuto nella mitica Masia, la cantera del Barcellona. Da diverso tempo è finito sul taccuino dei principali osservatori d’Europa e fra questi vi sarebbero appunto anche quelli della Juventus. E’ un classe 1989, quindi ancora molto giovane, e gode di un fisico importante, 187 cm per 80 kg, il che spesso e volentieri ha portato gli esperti del settore a paragonarlo al ben più famoso Gerard Piquè, centralone del Barcellona. Una delle grandi qualità del giovane 23enne è la visione di gioco. Molte volte, infatti, nello Sporting Gijon opera quasi da regista arretrato facendo di fatto partire l’azione grazie ai suoi lanci e ai suoi passaggi millimetrici. Una sorta di Thiago Silva spagnolo. Altra grande qualità di Botia sono i suoi colpi di testa, sia per controbattere le scorribande avversarie, sia su calci d’angoli o sulle punizioni, per cercare di fare male alla retroguardia opposta. Molto buona anche la corsa mentre non appare ancora eccelsa la marcatura, caratteristica che comunque potrà migliorare nel tempo vista appunto la giovane età del ragazzo. Per tutte queste ragioni Botia potrebbe di fatto rappresentare un ottimo colpo per la dirigenza bianconera in ottica estiva, un uomo di qualità in più in un reparto difensivo che quest’anno ha mostrato una solidità sbalorditiva, subendo meno gol di tutti in Serie A.

Attualmente il valore di Botia si assesta attorno ai 5/6 milioni di euro mentre il suo contratto scadrà il prossimo 30 giugno del 2014.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie