MALORE CASSANO/ Biscardi: problema al cuore, i retroscena su quel che mi ha detto Berlusconi (esclusiva)

- int. Aldo Biscardi

Aldo Biscardi ci svela in esclusiva come ha avuto direttamente da Silvio Berlusconi le informazioni sulla salute di Antonio Cassano, il quale soffrirebbe di problemi di cuore.

antonio_cassano_r400
Antonio Cassano (foto ANSA)

Ieri sera Aldo Biscardi era andato “controcorrente” rispetto a tutti quelli che parlavano di un ictus ischemico per Antonio Cassano, parlando – nel corso del suo storico Processo in onda su 7 Gold – di un problema di cuore per il fantasista pugliese, sostenendo che la notizia arrivasse direttamente da Silvio Berlusconi. Per questo motivo l’abbiamo contattato chiedendogli se poteva spiegarci i retroscena di questa storia: ecco quindi l’intervista che il popolare conduttore televisivo ha concesso in esclusiva per IlSussidiario.net.

Biscardi, innanzitutto può confermarci che Antonio Cassano avrebbe problemi cardiaci?

Questo è quanto mi ha detto ieri sera Berlusconi, cioè il massimo dirigente del Milan. Non si tratta di ischemia, bensì di un problema al cuore che richiederebbe un intervento e prevede la ripresa in due o tre mesi. Per compiere questo intervento Cassano verrebbe trasferito in un’altra clinica, ma la cosa importante è che il ragazzo sta già meglio.

Può svelarci come è riuscito a parlare con Berlusconi?

Gli ho parlato telefonicamente ieri sera. Il premier era a cena ad Arcore con alcuni politici, quindi non è potuto intervenire in diretta al Processo, ma mi ha riferito questa notizia e mi ha autorizzato a renderla pubblica, infatti è stata riportata anche sui quotidiani di oggi.

Lei prima ha detto che Cassano sta meglio. Ha altre notizie sulle sue condizioni di salute?

So che Cassano sta meglio, comunque nuove notizie sulla sua salute saranno diffuse dopo la partita di stasera, che il Milan giocherà per dare un po’ di allegria al ragazzo, che è stato autorizzato a guardarla.

E secondo lei il Milan riuscirà a riportargli il sorriso con una bella vittoria?

Sì, ne sono davvero convinto. La partita è facile, il divario di classe è enorme e ci sarà in più questa spinta di far felice Cassano.

Il Milan però ha un problema con gli infortuni.

Questo è sicuro, soprattutto gli manca Pato, un ragazzo giovane e fortissimo, oltre a Cassano naturalmente. C’è pure la brutta storia di Gattuso, ma Nocerino può sostituirlo al meglio.

Milan favorito per lo scudetto dunque?

Per me sarà una corsa a quattro. Oltre a Milan e Juventus io considero in piena lotta anche la Lazio, che ha un grandissimo attaccante come Klose, e l’Udinese, che è la squadra più compatta di tutte.

E il Napoli?

Il Napoli deve vincere domenica contro la Juve, altrimenti il doppio impegno comincerà a pesare davvero troppo. D’altronde De Laurentiis è stato chiaro, finchè è possibile preferisce fare bella figura in Champions League.

E della crisi dell’Inter cosa pensa?

Quattro allenatori in poco più di un anno sono davvero troppi. La posizione dell’Inter è davvero brutta e avvilente.

Quindi il Milan sarà la migliore italiana anche nelle Coppe europee?

Senza ombra di dubbio.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori