CALCIOMERCATO/ Napoli, De Laurentiis: pronto a grandi acquisti, voglio essere competitivo. A gennaio…

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha garatito di essere pronto ad investire per mantere il Napoli ad alti livelli. Grande acquisto già a gennaio? In gioco anche Mazzarri…

02.12.2012 - La Redazione
de_laurentiis_bigonR400
Foto Infophoto

Al termine della partita contro il Pescara, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis si è concesso ai microfoni di SkySport, parlando anche di calciomercato. Inevitabile, soprattutto a meno di un mese dalla riapertura dei battenti. Il numero uno del club partenopeo ha rilasciato dichiarazioni interessanti per i tifosi del Napoli: “Sono pronto a firmare gli assegni per i grandi calciatori. Voglio essere competitivo, non ci tireremo indietro qualora ci fosse la possibilità di prendere un grande calciatore“. Sino ad oggi De Laurentiis ha sempre sottolineato la sanità del bilancio societario durante il suo periodo di presidenza, cosa sacrosanta considerando il rapporto tra i soldi spesi e i risultati ottenuti dal Napoli nelle ultime stagioni. Quest’estate il presidente ha persino dovuto rinunciare a Lavezzi, anche per permettersi nuovamente Cavani che ha rinnovato il suo contratto sino al 2017, ma a cifre mai toccate durante l’epoca De Laurentiis (circa 4,5 milioni l’anno per l’uruguaiano). Le parole odierne però rischiarano l’orizzonte del sogno per i tifosi del Napoli, che possono aspettarsi una altro grande acquisto nelle prossime sessioni di calciomercato. Già a gennaio? Difficile, ma si può pensare che il presidente darà un’occhiata in Europa (Sudamerica, per adesso, no grazie) per sfruttare un’eventuale occasione. E a questo punto entrano in scena alcuni nomi, già accostati alle manovre di calciomercato napoletane. Uno potrebbe essere sicuramente Giuseppe Rossi. Negli ultimi mesi il suo procuratore, Federico Pastorello, si è espresso a favore dell’Inter, ma possiamo star certi che anche il Napoli verificherà l’ipotesi sino in fondo, come si dice da tempo. Viene in mente anche un giocatore come Nani: si vocifera che Alex Ferguson se ne liberebbe facilmente, il problema sarebbe l’ingaggio da comprimere. Sappiamo inoltre che gli osservatori napoletani, col direttore sportivo Riccardo Bigon in testa, sono sempre attivi alla ricerca di talenti giovani ma che spesso sono costosi: non è da escludere che nel prossimo calciomercato possa essere piazzato un altro colpo in stile Edu Vargas, ma dai caratteri più continentali e magari meno rischiosi. Vero è anche che molto dipenderà da Mazzarri: il ritornello che lo vuole al passo d’addio è insistente. In ogni caso, un investimento su un grosso acquisto da parte di De Laurentiis andrebbe visto più come un regalo al suo Napoli che alle esigenze dell’allenatore. Come si suol dire, i giocatori migliori vanno sempre bene.  In un’ottica di calciomercato più ravvicinata, De Laurentiis è stato un pò più esplicito: “Siamo pronti…

ad intervenire, ma bisogna avere la capacità di interpretare l’esigenza della squadra. Inutile comprare un elemento che giochi 4-5 gare senza trovare l’amalgama giusto. Queste considerazioni non possono essere fatte a tavolino. Bisogna far crescere i nostri giovani: Hamsik oggi è un elemento che ci invidiano tutti, ha avuto la tranquillità di giocare in azzurro per crescere. Lo stesso trattamento deve essere riservato ai tanti elementi presenti nella nostra rosa come Vargas“. Che significa: a gennaio si farà qualcosa, in base alle richieste di Mazzarri, e che Edu Vargas sarà ceduto solo in caso di offerta realmente vantaggiosa per lui (dove possa giocare, in soldoni). Ma sullo sfondo, l’intento di partenza: sul calciomercato c’è anche il Napoli, e se passerà un pesce grosso getterà un amo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori