Carini, comune siciliano No Vax: solo il 5% vaccinati/ “Non mi inietto il veleno”

- Davide Giancristofaro Alberti

A Carini, vicino a Palermo, c’è un’altissima percentuale di No Vax, al punto che solo il 5% del paese ha deciso di vaccinarsi

carini no vax zona bianca 2021 640x300
Carini, comune No Vax (Zona Bianca)

In Sicilia, in provincia di Palermo, c’è un comune, Carini, definito il paese più No Vax d’Italia. Nonostante nel distretto vi siano in totale circa 60.000 cittadini, sono poche migliaia quelle che si sono sottoposte al siero, e quasi nessuna persona anziana. Il programma di Rete Quattro, Zona Bianca, si è recata sul posto per provare ad indagare. “Mi sono vaccinato? No e non voglio per il momento, perchè? Un po’ di paura”, risponde un anziano alle domande del giornalista, e ancora: “Ancora no, non mi sono vaccinato, a fine mese”, e un altro: “No non mi sono vaccinato”.

Carini si trova a 26 chilometri dal capoluogo siciliano ed ha un’età media che dovrebbe aver già portato più della meta della popolazione ad essere vaccinata, ma in realtà si sono sottoposte al siero meno del 10% per paura, soprattutto nei confronti del vaccino AstraZeneca. Il sindaco Giovì Monteleone, sta cercando di correre ai ripari, spingendo l’Asp ad essere più presente sul territorio con nuovi centri vaccinali: “E’ importante – racconta a Zona Bianca – che a Carini ci sia un centro vaccinale, almeno con quattro postazioni ma ci deve essere, potrebbe allentare la morsa e l’affollamento di Cinisi (il centro vaccinale più vicino ndr) dove la gente spesso deve fare file estenuanti per vaccinarsi e naturalmente gli anziani non possono permetterselo”.

CARINI, IL COMUNE PIU’ NO VAX D’ITALIA: “C’E’ PAURA PER ASTRAZENECA”

Preoccupata la dottoressa del paese: “Molte persone anziane qua da noi rifiutano totalmente la vaccinazione”, mentre altri raccontano: “C’è un allarme Astrazeneca a arini, spero sia allarme infondato”, “C’è paura per Astrazeneca, non lo vuole fare nessuno”. Secondo i numeri di Repubblica sarebbero solo tremila i vaccinati su 60mila, per un totale di circa il 5% della popolazione totale. “Io non mi faccio nessuna puntura — dice Mario Davì, 70 anni, ex collaboratore scolastico — sto bene e non ho intenzione di avvelenarmi. Conosco un amico che col vaccino è finito lo stesso all’ospedale”. Una posizione condivisa purtroppo da molti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA