Carnevale di Rio annullato per Covid-19/ Cancellato per la prima volta dal 1932

- Matteo Fantozzi

Carnevale di Rio annullato per Covid-19, cancellato per la prima volta dal 1932 l’evento come raccontato dal Sindaco della città Eduardo Paes.

carnevale 2020 pixabay 640x300
Carnevale di Rio, Pixabay

Il Carnevale di Rio 2021 è stato annullato a causa del Covid-19. L’evento è stato cancellato per la prima volta da quando è diventato un evento ufficiale nel 1932. Ovviamente si tratta di un episodio clamoroso che ci fa capire come in Brasile e in tutto il mondo la situazione sia ancora molto in bilico a causa del Coronavirus. Ad annunciarlo ufficialmente è stato il Sindaco della città Eduardo Paes tramite Twitter, dove ha scritto: “Non ho mai nascosto la mia grande passione per il Carnevale e la chiara visione che ho dell’importanza economica di questo evento culturale per la nostra città. Tuttavia sembra inutile immaginare a questo punto che potremo organizzare il Carnevale a luglio“.

Carnevale di Rio annullato per Covid-19, la storia dell’evento

Il Covid-19 annulla di fatto il Carnevale di Rio, ma non ne cancella la storia. Questo è una festa annuale che si tiene in Brasile a Rio de Janeiro. I festeggiamenti si muovono per le strade di città e culminano nel giovedì e il martedì grasso. Per un popolo molto cristiano che si prepara al periodo di Quaresima il Carnevale rappresenta l’addio ai piaceri della carne per prepararsi in maniera adeguata alla Pasqua. Le origini del Carnevale di Rio arrivano dagli anni trenta del diciannovesimo secolo con la borghesia della città che lo importò dall’Europa, erano molto in voga manifestazioni del genere soprattutto a Parigi. Solo dal 1932 però è stato riconosciuto ufficialmente da parte del Governo come “espressione di cultura”.

Il post del Sindaco di Rio



© RIPRODUZIONE RISERVATA