ASCOLTI TV 26 DICEMBRE 2010/ La Bella Addormentata nel Bosco trionfa su Unestate al mare. Bene Wild

- La Redazione

Ascolti tv domenica 26 dicembre 2010

bellaaddormentataboscoR400

Ascolti tv domenica 26 dicembre 2010 Si aggiudica la vittoria degli ascolti tv di ieri sera, domenica 26 dicembre 2010, il classico Disney, La Bella Addormentata nel Bosco, su Rai Uno, seguito dal cine-cocomero in prima tv di Canale 4 Unestate al mare, con Gigi Proietti, Lino Banfi, Ezio Greggio, Enrico Brignano, Victoria Silvestedt. Ottimo risultato anche per lo speciale Christmas di Wild, su Italia 1, mentre il programma di Monica Setta, Solo per amore, subisce un fragoroso tonfo. Non decolla Elisir, di Michele Mirabella, su Rai Tre, mentre non va malissimo Il commissario Cordier, su Rete 4. Ma adesso, diamo unocchiata ai programmi tv nel dettaglio secondo quanto riportato da Tvblog.it

La Bella Addormentata nel Bosco si aggiudica 6.027.000 telespettatori (share del 24,79%) mentre Unestate al mare 4.001.000 telespettatori con il 19,04% di share Wild viene seguito da 2.397.000 telespettatori, Solo per amore da 1.056.000 con lo share del
4,43%.

.

CLICCA QUI >> PER CONTINUARE A LEGGERE GLI ASCOLTI TV DI IERI SERA, 26 DICEMBRE 2010

Elisir porta a casa 1.806.000 telespettatori mentre il commissario Cordier se ne aggiudica 1.755.000. Niente di Personale – Il meglio e il peggio, condotto da Antonello Piroso, è stato seguito da 581.000 telespettatori, con il 3,04% di share.

 

 

Si aggiudica, ancora una volta il gradino più alto del podio della fascia Soliti Ignoti, condotto da Fabrizio Frizzi, che ha guadagnato 5.529.000 telespettatori con il 22,60% di share. Si sono sintonizzati su Striscia la Domenica 4.045.000 telespettatori, per un uno share del 16,60%, mentre lo speciale di Che Tempo che Fa, dedicato ad Aldo, Giovanni e Giacomo, su Rai Tre, è stato visto da 3 3.887.000 telespettatori con lo share del 16,05%. Topolino & Co., infine, lo hanno seguito 1.439.000 telespettatori, con il 6,68% di share.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori