LINFEDELE/ Anticipazioni della puntata di stasera 7 febbraio 2011 ore 21.10 La 7

- La Redazione

Anticipazioni della puntata de L’infedele di stasera

infedele_gad-lernerr400
Immagine d'archivio

LInfedele Anticipazioni tv stasera 7 febbraio 2011 21.10 La 7 – Nuova puntata de LInfedele, stasera alle 21,10 su La 7. Stra gli ospiti lo storico della Normale di Pisa, Adriano Prosperi e lo scrittore cattolico Vittorio Messori. Si discuterà ancora una volta del caso Ruby e dei presunti comportamenti del capo del governo con le donne.

Quella che attraversa l’Italia è unipocrisia morale o un reale motivo, che dipende da un bisogno incredibile di etica pubblica? Così in vista delle manifestazioni in programma domenica 13 febbraio in un centinaio di città italiane, ascolteremo la voce di una delle promotrici, Francesca Izzo, docente di Storia delle dottrine politiche alluniversità LOrientale di Napoli. A lei replicheranno le parlamentari del Pdl, che non vi aderiscono, intervistate a Montecitorio.

Ci sarà poi lattualità della sfida politica in corso, con le novità sullinchiesta della Procura di Milano con i giornalisti Maria Teresa Meli del Corriere della Sera; Antonella Mascali de Il Fatto, Umberto Brindani, direttore di Oggi, Gianluigi Nuzzi di Libero, Igor Iezzi de La Padania (è anche segretario milanese della Lega Nord) e il deputato Giorgio Stracquadanio del Pdl. Ci sarà la presenza anche di Sabrina Nobile, che a partire dal prossimo 22 febbraio condurrà su La7 Il Contratto Gente di talento, un programma in cui verranno assegnati posti di lavoro e della soubrette Sara Martera, che esordì in televisione insieme a Nicole Minetti. Quindi ci sarà unintervista a Iva Zanicchi.

L’Infedele – Anticipazioni tv stasera 7 febbraio 2011 21.10 La 7 –  L’inizio ddella puntata di stasera de L’infedele sarà infine dedicata a un breve dialogo tra il conduttore Gad Lerner e Massimo Mucchetti, sul recente annuncio di Sergio Marchionne che ha parlato a Detroit di una fusione tra Fiat e Chrysler, con sede della nuova società negli Stati Uniti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori