QUARTO GRADO/ Video Riassunto della puntata dell1 aprile Il caso della contessa Alberica Filo della Torre, Yara Gambirasio e le gemelline Schepp

- La Redazione

Nella puntata di ieri di Quarto Grado si è parlato del caso della Contessa Alberica Filo della Torre, di Yara Gambirasio e delle gemelline Schepp.

quartogradosottile_R400
Salvo Sottile

Nella puntata di ieri di Quarto Grado si è parlato del caso della Contessa Alberica Filo della Torre, di Yara Gambirasio e delle gemelline Schepp

E andata ieri in onda una nuova puntata di Quarto Grado, il programma di Rete 4 di approfondimento giornalistico che esamina i più inquietanti e misteriosi casi di cronaca nera e giudiziaria. Condotto da Salvo Sottile, ha proposto, tra le altre cose, due interviste in esclusiva sul caso della Contessa Alberica Filo della Torre, il cui omicidio è stato confessato 20 anni dopo dall’ex domestico filippino Manuel Winston Reves . Il conduttore del programma ha interpellato la sorella della vittima, la Contessa Francesca Filo della Torre, in collegamento da Riegersburg, una località vicino a Vienna, la quale ha espresso il suo sollievo per la fine dellincubo: «per me è stato un regalo, laltro ieri era il mio compleanno, tra due giorni sarebbe stato quello di mia sorella.  Sul loro rapporto, ha spiegato: «Avevamo un rapporto molto stretto, molto intimo, facevamo tutto insieme. Avevamo solo 3 anni di differenza e anche quando la vita ci ah diviso, continuavamo a sentirci molto spesso.

Il programma, ieri, ha anche fatto il punto sullomicidio di Yara Gambirasio, alla luce dei recenti risvolti nella indagini e del lavoro degli inquirenti sul Dna di svariati cittadini di Brembate di Sopra. Si è trovato sul corpo della piccola, inoltre, del terriccio che non sarebbe compatibile con il luogo in cui il cadavere è stato rinvenuto. Si è parlato, infine, anche di Alessia e Livia Schepp, le due gemelline scomparse misteriosamente il 31 gennaio 2011, dopo esser state rapite dal padre.

IL VIDEO DELLA PUNTATA DI IERI –  CLICCA >> QUI SOTTO 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori