CE POSTA PER TE/ Gerry Scotti lancia un appello per un padre senza lavoro. Tanre commoventi storie da Maria De Filippi, puntata 13 ottobre 2012

- La Redazione

Il resoconto della puntata del people show di Maria De Filippi andato in onda ieri sera su Canale 5. Il conduttore televisivo testimone di una storia legata alla crisi economica

MARIA_DE_FILIPPIR439
foto: Infophoto

A Cè posta per te è ancora tante storie emozionanti, che hanno commosso il pubblico di Canale 5, a cominciare dalla prima vicenda del people show di Maria De Filippi, che ha avuto come speciale guest star il conduttore televisivo Gerry Scotti. Il mattatore ha fatto il suo ingresso in studio acclamato dal pubblico, dopo che Maria De Filippi ha mandato in onda un rvm con i momenti più belli delle recenti tappe della carriera televisiva di Scotti. Gerry viene affiancato da Angela, la cui storia è molto triste: la donna e suo Carmelo hanno perso il lavoro a causa della crisi e dovendo mantenere i loro cinque bambini, si trovano in grosse difficoltà. Ma non solo: le difficoltà economiche stanno causando tensioni tra i due coniugi. Quando il marito non riesce a guadagnare i soldi derivati dalla vendita di lumache e asparagi, cercati da Carmelo tutti i giorni dalle cinque del mattino, Angela lo apostrofa come fallito e gli manca di rispetto; la donna spiega anche che la cena è a base di pane e olio, e che sono costretti ad arrangiarsi sempre anche con il cibo, che in casa scarseggia. Angela scoppia in lacrime per la disperazione, commuovendo il pubblico del talent show. Dopo che la donna si è tranquillizzata, il postino di Cè posta per te annuncia che Carmelo, il marito, ha accettato l’invito. Dopo che luomo ha fatto aprire la  busta, la Angela gli dedica una lettera, dove si scusa con lui per le dure parole con cui a volte gli si rivolge: in studio vengono portati diversi giochi per i figli, e successivamente, Gerry Scotti, dopo aver consolato l’uomo, porta alluomo il suo regalo, ovvero un triciclo a motore, chiamata anche Ape, e diverse tipologie di semi per poter coltivare il suo pezzo di terreno. Gerry Scotti lancia inoltre un appello agli abitanti e agli imprenditori del paese di Carmelo, chiedendo loro di assumere l’uomo qualora dovessero aver bisogno d’aiuto. Gerry Scotti augura alla coppia di potersi risollevare e che possa avere giorni migliori e alla fine Carmelo fa togliere la busta e abbraccia sua moglie. Molto commovente la storia di Rosa, che arriva a Cè posta per te accompagnata da Walter suo attuale compagno più giovane di lei di dieci anni, il quale ha scritto al programma per poter far sì che i figli della donna possano ricucire il rapporto con la mamma, in quanto da ben sette si è interrotto definitivamente.. Maria de Filippi spiega che Rosa ha avuto un’adolescenza difficile, passata in un istituto, dal quale è uscita a diciannove anni, conoscendo poi il suo futuro marito con il quale si sposa e da alla luce ben tre figli. I primi quattro anni di matrimonio trascorrono felici, fin quando il marito apre una carrozzeria, che fallisce a causa dello scarso lavoro, e da quel punto, il matrimonio va a rotoli: i due iniziano a litigare, e nel 2005, il giorno di Natale, Rosa annuncia alla famiglia, a cena dagli zii, che si separerà dal marito è andrà dalla madre.  Il giorno dopo va dalla madre, e dopo che i figli scoprono che lei non tornerà a casa, i rapporti s’interrompono, in quanto Carlo, di diciassette anni, ed Emilio, di tredici, cambiano il numero. Oggi, i due giovani hanno ventiquattro e ventuno anni. A ccettano l’invito, e dopo aver aperto la busta, rimangono stupiti di vedere la madre, ma decidono di lasciar parlare Walter, che dopo essersi presentato, e spiegato loro quanto i genitori siano importanti, gli chiede di lasciare che Rosa possa parlare, lasciando lo studio: Rosa spiega ai due figli che sono sette anni che non li sente e che li cerca ripetutamente, con chiamate, lettere e messaggi su Facebook, sottolineando il fatto che li ha lasciati non per svagarsi o per far loro del male, ma soltanto perché il rapporto col padre era arrivato al termine, rivolgendosi a Carlo dicendogli che gli mancano i suoi abbracci, mentre ad Emilio dice che è stato molto più duro di suo fratello, ma che da piccolo era “l’ombra della mamma”. Continua alla pagina seguente. 

La parola passa ai due figli: Carlo sostiene che dopo che la madre se n’è andata, il rapporto col padre e col fratello è migliorato molto, spiegando però che è entrato in depressione e che aveva paura di uscire di causa per non essere giudicato dai vicini e che solo la sua ragazza lo ha aiutato ad uscire da tale stato mentale. Emilio dice che per lei prova odio da una parte, in quanto lo ha abbandonato e preso in giro promettendole di tornare, scoprendo soltanto con l’arrivo delle carte del divorzio che non sarebbe più tornata. I due fratelli raccontano poi che il padre ha sofferto molto e che hanno attraversato un periodo di crisi, ma che dandosi da fare, sono riusciti a superarlo. Chiedono poi alla madre perché ha inviato loro una lettera di sfratto, con la donna che risponde che sicuramente la firma è stata falsificata, e che se vorranno potranno verificare assieme, ma Emilio, dopo aver ascoltato le parole della madre, chiede a Maria di andarsene, in quanto non intenzionato a fare la pace con lei, mentre Carlo rimane parecchio titubante fino alla fine, spiegando che durante questi anni, il padre non ha mai parlato male di lei, con Maria che chiede a Rosa di non offenderlo per non peggiorare la situazione. Carlo infine, dopo diversi ripensamenti, ragionando sul fatto che anche se aprirebbe la busta il rapporto col padre non cambierebbe, e quindi non gli farebbe un torto, decide di far pace con sua madre, concedendole una stretta di mano, riuscendo comunque ad abbracciarla una volta che si trova di fronte alla donna, che lo abbraccia forte, commuovendosi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori