THE APPRENTICE/ Il “boss” Flavio Briatore elimina Martina nella sesta puntata (video). 2 ottobre 2012

- La Redazione

Sono partiti in 16 e ora sono in rimasti in 9, ma solo uno di loro sarà The Apprentice. Flavio Briatore è il boss che sceglierà tra questi giovani imprenditori il vincitore del reality

flaviobriatoreR439
Foto InfoPhoto

The Apprentice, riassunto puntata del 2 ottobre 2012 (video) – Sono partiti in 16 e ora sono in rimasti in 9, ma solo uno di loro sarà The Apprentice. Flavio Briatore è il boss che sceglierà tra questi giovani imprenditori quello che per un anno lavorerà presso la sua holding, la Billionaire Life. Quello che Briatore cerca è una personalità forte, creativa e intraprendente. E’ molto critico su come si sono comportati i ragazzi nelle scorse prove, in particolar modo nei confronti di Matteo Gatti (38 anni, consulente commerciale) che rimprovera per essersi messo una giacca particolarmente corta e inappropriata per il suo lavoro. Parla anche di Jessica Cibin (26 anni, imprenditrice) e della sua mimica particolarmente marcata. Secondo Briatore, Jessica cerca di convincere le persone puntando sulla sua bellezza, un modo di fare un po’ demodè ma comunque efficace. Il giudizio su Martina Frappi (25 anni, designer) è abbastanza positivo: s’impegna molto, si presenta bene ed è molto professionale. Spesso però si lascia andare e va in panico per le cose più semplici. I ragazzi vengono convocati dal boss sulla terrazza dell’Hotel dei Cavalieri, dove conosceranno l’incarico della quinta settimana. Le due squadre vengono equilibrate: Alberto Belloni (37 anni, imprenditore) per questa gara farà parte di Lux ed Enrico Perone (25 anni, pubblicitario) del Gruppo. Le due squadre hanno la possibilità di scegliere chi sarà tra loro il Team Leder. Lux sceglie Matteo Gatti, mentre Il Gruppo sceglie Francesco Menegazzo (29 anni, trader bancario). La prova consiste nel lanciare un prodotto sul mercato appartenente al gruppo Panasonic Italia. Si tratta di un rasoio elettrico a cinque testine e per promuoverlo c’è da realizzare una campagna pubblicitaria multipiattaforma sia in televisione sia sul web e realizzare uno spot televisivo della durata di 50 secondi. I ragazzi cominciano la prova supportati dai loro tutor, Patrizia Spinelli e Simone Avogadro di Vigliano. Per Il Gruppo, Martina propone uno spot basato sull’ecologia e precisamente sulla similitudine tra rasoio elettrico e la falciatrice per tagliare il prato mentre dall’altra parte si punta più sulla semplicità del design del rasoio che ricorda vagamente la vecchia lametta. Stefano di Dio (36 anni, consulente) e Martina vanno alla ricerca di un prato mentre Enrico Tarantino (25 anni, ingegnere delle telecomunicazioni) e Jessica si occupano del cast per scegliere l’attore protagonista. Francesco e Martina scelgono il loro prato in un centro sportivo e sempre lì ricreano il bagno. Il team Lux sceglie il suo bagno e punta invece più sull’ironia e Martina si dà da fare sul set dello spot mettendo in pratica le sue doti creative. Una volta terminate le riprese, le due squadre passano in sala di registrazione per incidere le due voci narranti dei rispettivi spot per poi passare ad occuparsi dello slogan e della strategia di marketing da adottare. Arriva il momento di presentare le due campagne pubblicitarie all’amministratore delegato della Panasonic, Claudio Lamperti, che dovrà scegliere tra le due quella che più si avvicina alle esigenze dell’azienda. Dopo la presentazione le squadre vengono convocate da Flavio Briatore che darà loro il suo verdetto. Parlando del gruppo Lux comunica ufficialmente a Matteo di essere passato per ruffiano e che Lamperti non ha gradito il suo modo di fare. A vincere è comunque il team Lux che ha centrato maggiormente l’obiettivo. Il premio per loro è una giornata in una Spa. Il Gruppo resta invece al cospetto del boss per parlare dei punti che non hanno funzionato. Il loro spot era infatti troppo carico di messaggi e il fatto che non tutti hanno partecipato alla presentazione della campagna pubblicitaria ha finito per aggravare la situazione. Il team leader, Francesco, porta con sé in nomination Jessica e Martina. A lasciare il reality è Jessica. Per la prova della sesta settimana il boss riunisce tutti sotto l’arco della Pace. Questa volta si dovranno infatti occupare di arte organizzando un vernissage nella splendida cornice della reggia di Caserta. I Team Leader sono scelti da Briatore: Silvia Fazzini (23 anni, studentessa in lingue) per Lux e Martina per Il Gruppo. Silvia sceglie inoltre di cedere Alberto a Martina per riequilibrare le squadre. La prima cosa da fare una volta arrivati a Caserta è scegliere l’artista, tra una rosa di cinque messi a disposizione dall’ente Sintesi, che esporrà i propri quadri al vernissage. Le squadre si dividono in gruppi per andare a fare visita agli artisti per conoscere le loro opere, il target e i prezzi. C’è inoltre da scegliere la location ed entrambe optano per una depandance all’interno della reggia a scapito della Cripta di Venere. Il Gruppo sceglie di far esporre il maestro Taniello, pittore casertano molto conosciuto con una fascia di prezzi piuttosto alta e dalla personalità abbastanza schiva. Lux invece si decide per Claudia Mazzitelli, artista più commerciale che realizza principalmente sagome di donne al limite tra la pittura e la scultura e le cui opere hanno una fascia di prezzo abbastanza variegata. Durante l’allestimento entrambe gli artisti sono presenti e danno dei consigli ai ragazzi su come è messi sistemare le loro creazioni. I vernissage sono aperti e le vendite sembrano andare piuttosto bene sia da una parte che dall’altra. Enrico però per agganciare una possibile acquirente, che sembrava fosse interessata al quadro più costoso della collezione, usa un metodo non ortodosso piombando nella mostra della squadra avversaria dove la signora si era recata subito dopo. La prova è finita e i ragazzi sono pronti per tornare a Milano dal boss. I tutor testimoniano che entrambe le squadre si sono comportate piuttosto bene ma le vendite parlano chiaro: a vincere è Lux che ha venduto 5 opere incassando 8700 euro contro i 5700 del Gruppo. Qualcosa nella squadra di Martina non ha funzionato e i ragazzi analizzano la sconfitta attribuendola alla personalità dell’artista. Briatore rimprovera Enrico per essersi fatto sfuggire la vendita del quadro ma, nonostante questo, Martina decide di portare con sé in nomination Alberto e Francesco e di salvare Enrico. Il boss elimina Martina. Nella prossima puntata il team si trasferirà a Bologna dove dovrà creare una nuova miscela di caffè. Vincerà la squadra che riuscirà a guadagnare di più dalla vendita del nuovo caffè.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori