ALISA SEGUI IL TUO CUORE/ Anticipazioni: Oskar sta per essere smascherato. Trama puntata 20 giugno 2012 e riassunto 19 giugno

- La Redazione

La trama della puntata della fiction tedesca andata in onda e le anticipazioni della prossima puntata in onda nella mattinata di La 5. Continua la prigionia di Christian…

programmitvR400
Fonte: Fotolia

Alisa segui il tuo cuorel la soap opera tedesca riproposta nel daytime di La 5, sta regalando uno dei moento di maggiore tensione nei vari intrecci. E prima di scoprire cosa accadrà nell’episodio in onda domani, mercoledì 20 giugno 2012, ripercorriamo gli eventi della puntata andata in onda.  Oskar Castellhoff (Andreas Hofer), che parla al telefono col suo complice e cerca di portare avanti l’affare del rapimento ai danni di Christian Castellhoff (Jan Hartmann) e Liliana Castellhoff (Claudia Brosch): non riuscendo ad ottenere le risposte che vuole, l’uomo va via dalla sua azienda, si reca in un deposito e dopo vari tentennamenti, decide di prendere un fucile. Nel frattempo, all’ospedale, Horst Spilker (Christian Fischer), si risveglia dal coma, e spiega ad Alisa Lenz (Theresa Scholze) e Oliver Woiter (Sebastian Deyle) che Liliana è stata ripetutamente drogata da Oskar, e che la donna si trova in grosso pericolo. Contemporaneamente, Christian e Liliana cercano di convincere il loro rapitore a parlare e trovare una soluzione, evitando quindi che Oskar, a causa della troppa pressione su di lui, possa decidere di ucciderli tutti, il quale, mentre si sta recando sul luogo del rapimento col fucile preso precedentemente, ha flashback riguardanti i suoi atti criminali e le menzogne dette alle persone a lui care, decidendo quindi di tornare in azienda, evitando di commettere altri crimini. Jonas Lenz (Constantin Brandt) e Tamara Castellhoff (Marie-Ernestine Worch), litigano con Carol Hundt (Katharina Kupper), figlia legittima di Oskar, in quanto la ragazza sostiene che suo padre non potrebbe essere in grado di compiere tali atti, come appunto il rapimento di Liliana e Christian: Jonas allora decide di portare Tamara a casa di Mona Lise Bertani (Sara Fonseca), in maniera tale che questa possa essere al sicuro dalle grinfie di suo zio Oskar. Durante un loro momento di intimità, Conny Hundt (Christine Sommer) e Robert Brinkmann (Philipp Langenegger) vengono interrotti dall’arrivo improvviso di Dana Castellhoff (Julia Horvat): Conny decide quindi di illustrate la casa, e successivamente, la stanza nella quale starà, che prima apparteneva a Carol, mentre Robert decide di andarsene e tornare al suo negozio, seguito successivamente da Conny. Dana, ritrovatasi da sola, decide quindi di chiamare Maurice, suo agente, cercando quindi di fissare un colloquio lavorativo. Nella loro prigione, Christian e Liliana cercano di convincere il rapitore a liberarli, optando per diversi metodi, i quali vengono tutti respinti: Christian cerca di spiegargli che potrebbe chiamare la banca per poter pagare il riscatto, e il rapitore sembra accettare, ma poco dopo, prima che Christian utilizzi il telefono, decide di ripensarci, mandando all’aria questa loro piccola trattativa per poter essere liberati. Nel frattempo invece, Alisa e suo padre Karl Lenz (Axel Buchholz), si trovano nel loro negozio, ed il padre spiega alla figlia che non dovrebbe fidarsi affatto di Oliver, visto quanto le ha fatto in passato: il ragazzo, sentendo questo, interrompe la conversazione tra il genitore e la figlia, dandole il prestito che avevano richiesto, e venendo aggiornato sul rapimento di Liliana e Christian, dei quali ormai non hanno notizie. Successivamente, all’ospedale, dopo aver parlato con Oliver, il quale è andato a trovarlo, Horst decide di fuggire dalla struttura, in quanto vuole andare a parlare con Oskar: la sua fuga però viene subito scoperta dal dottor Paul Hartmann (Ben Bela Böhm), il quale decide di avvertire immediatamente Alisa, la quale, preoccupata dal fatto che Oskar, vedendo Horst possa decidere di uccidere Christian e Lilian, decide di recarsi assieme a suo padre nell’azienda dello stesso Oskar, per evitare che il peggio possa appunto accadere. Nel contempo, Jonas parla con suo fratello Lars Lenz (Alexander Granzow), il quale si trova in un parco in procinto di correre: subito Jonas lo rimprovera, dicendo di non sforzare troppo il suo ginocchio, spiegandogli poi che Tamara si trova da Mona Lise, e Lars ribatte spiegandogli che il fatto di potersi allenare, e quindi di potersi riprendere completamente dal suo infortunio al ginocchio e successivamente di poter giocare nuovamente a calcio, sono le uniche cose che possono distrarlo dal fatto che Tamara lo abbia lasciato, la quale viene tranquillizzata da Mona Lise, che per non farle pensare il peggio, decide di leggergli le carte, facendogliene pescare una per il passato, una per il presente, una per il futuro ed una del mistero. Pescate le quattro carte, Mona Lise le spiega che il simbolo della giustizia è molto positivo, e subito Tamara crede e sostiene che allora Oskar verrà arrestato e che Christian e Liliana verranno liberati: successivamente, Mona Lise spiega a Robert che le carte pescate sono state positive poiché quelle negative sono state precedentemente eliminate. Continua alla pagina seguente.

Alisa e suo padre arrivano all’azienda di Oskar e vedono Horst che prende l’ascensore per poterlo intercettare: i due decidono quindi di parlare con Oskar riguardo il prestito, recandosi nel suo ufficio, assieme ad Oliver, arrivato da poco, mentre Alisa cerca di convincere Horst ad evitare di agire in maniera sbagliata, poiché la situazione potrebbe complicarsi. Lo stratagemma ha quindi esito positivo, in quanto Oskar ed Horst non s’incontrano e successivamente, l’uomo, una volta tornato nel negozio di Alisa, spiega che Christian dovrebbe avere dei documenti incriminanti su Oskar stesso, i quali gli sarebbero dovuti essere consegnati da un amico. Alisa gli spiega che tali documenti non sono mai arrivati nella mani di Christian: Horst decide di chiamarlo per sentire cosa abbia da dire il suo amico, ma viene interrotto da Oliver: Horst decide di continuare la chiamata, , dopo che questa termina, Horst accusa Oliver di essere complice di Oskar, in quanto si è spacciato per Christian ed ha preso quei documenti compromettenti.

 

Nel prossimo episodio: Oliver cerca di giustificare questo suo tradimento, sostenendo di non essere un complice di Oskar, il quale nel frattempo, non sa affatto come comportarsi, perchè inizia a sentire la pressione su se stesso che aumenta in maniera costante ed ogni passo sbagliato che commette potrebbe incastrarlo definitivamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori