NOI, ZAGOR/ Coraggio, lealtà e giustizia nel fumetto che sbarca al cinema

- Federico Bason

Zagor resiste al tempo prescindendo dalle logiche del marketing e affermando valori come il coraggio, la lealtà e la tenacia, dice FEDERICO BASON, senza scadere nella retorica

zagor.R439
La nascita di Zagor
Pubblicità

Noi, Zagor è un film documento su un fumetto (ancora per oggi in sala), una pietra miliare delle storie illustrate. Il titolo racchiude la forza espressiva di un emozione che fonde il noi con leroe protagonista. Noi, Zagor esalta lamicizia inossidabile tra il protagonista e i suoi fans. Chi è Zagor? chiamato lo spirito con la scure, eroe in salsa western, che attraversa avventure per salvare gli oppressi. La pellicola è un atto damore verso luniverso Bonelliano, la presa di coscienza del valore della fantasia contro linutilità del male.

La differenza tra il collega arcifamoso Tex è che Zagor vive nella foresta di Darkwood, dove creature magiche ed eventi soprannaturali fanno da padroni. Una declinazione dellaction moderno, se pensiamo che il fumetto western era solo revolver e scazzottate. Non è insolito trovare il nostro eroe alle prese contro vampiri, licantropi e stregoni, per la gioia dei tanti lettori che lo vedono vincitore incontrastato. Parliamo senza errore di docu-film perché gli appassionati di Zagor, sapranno riconoscersi negli interventi di chi ha lavorato, disegnato e donato immaginazione alluniverso di Darkwood. Zagor, creato per scommessa per contrastare un altro celebre fumetto, di nome Capitan Miki, è diventato un fenomeno cult negli anni, con estimatori e fans a seguirne le gesta.

La comunità si è accresciuta, suggerendo al curatore Moreno Burattini, nuovi spunti per accrescere lumanità dei protagonisti. Zagor è lontano dallimmaginario della Marvel, i supereroi con super poteri, incarna piuttosto la fame di giustizia e di libertà, che ci piacerebbe vedere nel mondo. E questo il nostro eroe sa rappresentarlo alla perfezione.

Pubblicità

La fama planetaria delle storie, celebri perfino in Turchia, deve far riflettere sul bisogno di valori, di cui luomo ha sempre più urgenza. Non è solo avventura, quellesperienza che sta legando due generazioni di lettori; il successo suggerisce che la comunità zagoriana rimane fedele al mondo di Darkwood, perché attratto dalla genuinità con cui il loro beneamino supera gli ostacoli. Senza cadere nella retorica, le avventure sono il sodalizio per affermare la lealtà, il coraggio, la tenacia.

Anche Cico, la spalla di Zagor, è un simbolo di riscatto per salvare il mondo. Bonelli vedeva in Cico la parte goffa e inadatta dell’uomo, capace anch’essa di slanci eroici. Comunque degno di stare a fianco del protagonista.

Pubblicità

Il regista Riccardo Jacopino ha creato un documento prezioso, per i fans del fumetto e per tutti coloro che vogliano capire come nasca un disegno, come le idee si tramutino in china sul foglio bianco. Per i moltissimi giovani che frequentano le scuole di fumetto e illustrazione dovrebbe essere tappa obbligata, una visione imperdibile. Si apprende che l’appeal dell’eroe non è costruito su indagini di mercato, o tramite un meticoloso marketing. Lo “spirito con la scure” vince perché conduce i suoi fans in un mondo dove trionfa sempre la giustizia, insieme lo riconoscono così: Noi, Zagor

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori