IO CANTO 2013/ Chi è Matilde Nicoziani, la favorita per la vittoria secondo Claudio Cecchetto

- La Redazione

E se il vincitore di Io Canto 2013 fosse una ragazza? Potrebbe essere allora Matilde Nicoziani. Lei ha 13 anni, è di Montegranaro in provincia di Fermo e milita nel team di Cecchetto

io-canto-4-matilde-nicoziani
Matilde Nicoziani

E se il vincitore di Io Canto 2013 fosse una ragazza? Lei ha 13 anni, è di Montegranaro in provincia di Fermo e a giugno di questanno ha partecipato alla terza edizione del talent musicale “Treia Academy Summer Party”: cantando una canzone di Lady Gaga “Born this way” è arrivata prima e si è aggiudicata inoltre il premio della critica. Il suo viaggio a Io canto 2013 sembra tutto in discesa. Claudio Cecchetto in unintervista a caldo ha espresso il desiderio di vedere Matilde Nicoziani vincitrice del talent. Matilde per il coach si meriterebbe questa borsa di studio a New York e di avere un buon successo, perché tutte le sue esibizioni sono state straordinarie. Gli altri ragazzi hanno tempo di crescere e avranno anche unaltra opportunità, Matilde invece è pronta per andare avanti, è un vero talento. Dello stesso parere è Flavia Cercato, le piace molto Matilde e sarebbe contenta se a vincere fosse lei. Vediamo qual è stato il percorso di Matilde a Io canto 4.

Il 22 settembre sale sul palco per unaudizione-manche che vale tre punti, dove lintuito di talent scount dei coach deve saltare fuori al volo. Al contrario delle altre dimostrazioni, questa volta i coach decidono lordine di esibizione, a scegliere è Cecchetto che in classifica ha meno voti rispetto agli altri e fa cominciare Matilde. La ragazza secondo il parere di Gerry presenta un brano difficilissimo solo a pronunciarlo, figuriamoci a cantarlo: “Somethings got a hold on me” nella versione di Cristina Aguilera. Cecchetto, distruggendo quasi il pulsante, la vuole nella sua squadra. Il 29 settembre Matilde affronta la prima sfida con Claudio Tropea e Sofia Segreto. Matilde canta “Fireworks” di Katy Perry un pezzo difficile, ma non basta a convincere la giuria, che preferisce premiare lestrosità di Tropea con “Billy Jean” di Michael Jackson. Alla fine della serata per decretare il vincitore della puntata per Claudio Cecchetto scende in campo di nuovo Matilde Nicoziani che canta un brano di Nina Zilli “Per sempre”, Mara Maionchi ripropone Claudio Tropea. Vince Mara. Alla settima puntata (20 ottobre), nella quarta manche Matilde ci porta con limmaginazione a New York con “Empire State of Mind” di Alicia Keys e Jay-Z e si aggiudica il punto della vittoria. Antonella Lo Coco che fa parte della giuria dedica un omaggio a Edith Piaf a 50 anni dalla sua morte e canta la “Vie En Rose” duettando con Matilde, la cui interpretazione ricorda molto la versione di Grace Jones.

Nell’ottava puntata del baby talent, Cecchetto punta la sua scelta di nuovo su Matilde che canta “Uptown Girl” di Billy Joel. La canzone è perfetta, l’interpretazione impeccabile, sembra che canti in playback. Il verdetto è fondamentale, la prova aggiudica tre punti e li conquista la squadra di Claudio Cecchetto che dice su lei “Bisognerebbe farle una serie tv”. Siamo alle semifinali Matilde Nicoziani canta “I am What I Am” di Gloria Gaynor. Lo studio si trasforma in una discoteca, per un attimo si ha l’impressione di rivivere gli anni 70-80. Cecchetto non nasconde il suo entusiasmo e la Maionchi lo richiama all’ordine.

L’inedito di Matilde Nicoziani s’intitola “Beautiful you” e una traccia è reperibile sulla sua pagina ufficiale di Facebook, dove si possono rivedere tutte le sue esibizioni e leggere i giudizi dei suoi fan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori