IO CANTO 2013/ Chi è Simone Stocchero, il primo a esibirsi sul palco del talent

- La Redazione

Simone Stocchero, 8 anni di età, fa parte della squadra capitanata da Claudio Cecchetto. E’ tra i favoriti alla vittoria finale per le sue ottime doti canore. Vediamo chi è

telecomando_R439
InfoPhoto

Simone Stocchero ha 8 anni e viene a Creazzo in provincia di Vicenza. Frequenta la quarta elementare presso listituto “Gigi Ghirotti”. A 4 anni già cantava, preferendoi brani dello Zecchino dOro, trasmissione televisiva a cui ha partecipato lo scorso anno sfiorando la finalissima. Negli anni ha perfezionato le sue doti canore seguendo le lezioni della cantante e vocal coach statunitense Cheryl Porter. Vista la sua innata passione per la musica i suoi genitori lo hanno iscritto alla scuola “Note Vocali” diretta da Anna Cimenti dove da più di un anno segue puntualmente le lezioni per perfezionarsi.  Simone Stocchero ha partecipato alla prima puntata di “Io canto” presentandosi con il brano “Se si potesse non morire” dei Modà. Mara Maionchi preferisce Veronica Rotin che conduce la gara e che è nella sua squadra con molta soddisfazione. A Simone, Cristian, Damiano, Elena e Greta viene data una seconda opportunità e Claudio Cecchetto esprime le sue preferenze e trascina dalla sua parte Simone e Damiano. Nella puntata del 22 settembre a rompere il ghiaccio è Simone che accompagnato dalle coreografie del ballerino di flamenco canta “Baila me” dei Gipsy Kings. Nella sesta puntata del talent Simone Stocchero si presenta con una canzone di Adriano Celentano “Grazie, prego,scusi”. Si vede che il ragazzino si diverte mentre canta, e lo percepisce anche il pubblico che si lascia trainare dalleuforica melodia. Dopo lesibizione Simone a sorpresa riceve gli auguri di compleanno dai Modà. 

La settima puntata (20 ottobre) vede Simone protagonista di un musical. Prima gareggia con “Certe notti” di Ligabue e poi sale sul palco insieme a Cecchetto e animano il ballo di “Grease”, con Alessandro Casillo che interpreta Danny e Serena Autieri nella parte di Sandy. Simone Stocchero è in semifinale e deve vedersela con i ragazzi di Flavia Cercato. La puntata è importante perché sarà decisa la squadra che accederà alla finale. Simone sembra non accusare la pressione della gara e accompagnato dal corpo di ballo di Antonio Baldes si presenta con “Ventiquattro mila baci”. La puntata finisce con la vittoria della squadra di Claudio Cecchetto che passa alla finale con Mara Maionchi. Sulla pagina Facebook di Simone è possibile ascoltare la traccia del suo inedito “Lurlo della formica” la musica è di Francesco Altobelli e il testo di Andrea Gallo.

La canzone è preceduta da una dedica scritta da Simone: “Mi hanno regalato un sogno e ho il piacere di condividerlo“. Simone si confida con i suoi fan e posta sul social network una fotografia che lo ritrae insieme a suo padre, il personaggio più importante che abbia conosciuto nella sua vita, e lo ringrazia pubblicamente, perché quello che lui è oggi lo deve solo al suo papà. Sarà Simone Stocchero a felicitarsi per la vittoria di “Io canto”, vedremo lui volare sui cieli di New York? Il pubblico ha le sue preferenze, così i coach all’interno della propria squadra vorrebbero che vincesse uno piuttosto che l’altro, Simone è simpatico, effervescente, ha molti fan al suo seguito, il verdetto finale sta in mano al televoto, tutto è possibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori