CHE TEMPO CHE FA/ Chi è Paolo Rossi, lattore che ha cantato a Sanremo

- La Redazione

Cè grande attesa per Paolo Rossi, ospite questa sera di Che tempo che fa, il programma condotto come di consueto su Rai Tre da Fabio Fazio. Scopriamo qualcosa in più su di lui

Rossi_PaoloR439
Paolo Rossi
Pubblicità

Cè grande attesa per Paolo Rossi, ospite questa sera di Che tempo che fa, il programma condotto come di consueto su Rai Tre da Fabio Fazio. Nato a Monfalcone, nel giugno del 1953, Paolo Rossi è ormai da tempo tra i comici e attori italiani più affermati. Dopo aver studiato da perito chimico a Ferrara, ove si era trasferito nel corso delladolescenza, ha iniziato la sua carriera artistica nei piccoli club, per poi fare il suo esordio alle dipendenze di Dario Fo nel 1978, in Histoire du soldat, unopera di Stravinskji. Alla quale ha fatto seguito, nel 1983, la partecipazione a Nemico di classe, un testo di Nigel Williams recitato insieme al Teatro dellElfo.

Proprio alla prima metà degli anni 80 risale linizio delle sue frequentazioni televisive, con la partecipazione a un film di Guido Tosi, Una favola spinta, insieme a Claudio Bisio. Nel 1986 ha iniziato invece a farsi vedere sul grande schermo, partecipando a Via Montenapoleone, pellicola diretta da Carlo Vanzina, mentre nellanno successivo ha recitato in Montecarlo Gran Casinò, con lo stesso regista.

La sua carriera è però decollata con alcuni spettacoli televisivi di grande impatto allinizio del decennio successivo, a partire da Su la testa!, risalente al 1992 e andato in onda su Rai Tre, con ottimi riscontri di critica e di pubblico. Nel 1994 ha invece condotto insieme a Piero Chiambretti Il laureato, sempre per Rai Tre, una trasmissione che vedeva come pubblico, del tutto particolare, una folta platea di studenti e come teatro le aule di alcune delle maggiori università della penisola. Per Italia 1 ha invece condotto Scatafascio, nel 1997, in coppia con Natasha Stefanenko. 

Pubblicità

In questo periodo ha anche dato luogo ad apparizioni in trasmissioni come Mai dire gol, in concomitanza con linizio di una intensa attività teatrale che lo ha visto confrontarsi con alcuni dei grandi classici, in particolare sotto forma di rivisitazioni e contaminazioni con la situazione politica del nostro Paese. 

Pubblicità

Un percorso che si è intrecciato con un forte impegno politico nelle file della sinistra, tanto da candidarsi nel 2010 come consigliere regionale per la Lombardia nelle liste della Federazione della Sinistra. Il legame tra politica e spettacolo non è stato mai reciso, tanto da vedere spesso Paolo Rossi in prima fila in ogni battaglia di carattere progressista, sino a sfociare in alcuni episodi clamorosi, in particolare quello che lo ha visto scontrarsi con il direttore di Rai Uno, Fabrizio Del Noce. Un incidente innescato dalla ventilata partecipazione dellattore a Domenica In, nel 2003, su preciso invito di Paolo Bonolis, che avrebbe dovuto culminare nella recitazione di un discorso dal forte impatto, quello di Pericle sulla democrazia in voga nella antica Atene, contenuto in un testo di Tucidide. Un discorso che poteva essere interpretato in chiave di attualità politica, tanto da consigliare Del Noce a chiedergli di partecipare comunque alla trasmissione, senza però pronunciarlo, con il conseguente rifiuto di Paolo Rossi. 

Un connubio, quello con la politica che del resto non è mai venuto meno, come si può dedurre dalle battute riservate a protagonisti della scena nazionale come Berlusconi, Scajola e Formigoni nei suoi ultimi spettacoli teatrali e dalle dichiarazioni rilasciate negli ultimi mesi, nelle quali ha ironizzato sul fondatore di Forza Italia e su Beppe Grillo, paragonandone la funzione politica e il ruolo di spia del malessere che pervade il nostro Paese, sempre alla ricerca di personaggi carismatici. 

Va inoltre ricordata la sua partecipazione al Festival di Sanremo, nell’edizione del 2007, quando ha portato sulle tavole del Teatro Ariston un pezzo inedito di Rino Gaetano (In Italia si sta male), ottenendo ottime critiche, esperienza ripetuta nel 2012, stavolta in qualità di ospite in un duetto con Samuele Bersani. 

La partecipazione di Paolo Rossi a Che tempo che fa è naturalmente attesa con grande simpatia da chi non ha mai dimenticato le folgoranti apparizioni televisive degli anni ‘90 e quelle cui l’attore ha dato luogo tra il 2005 e il 2006 proprio al programma di Rai Tre. Negli ultimi anni, infatti, Paolo Rossi ha notevolmente diradato la frequenza delle sue apparizioni sul piccolo schermo, limitandosi a qualche partecipazione di grande livello, come quella cui ha dato luogo nel corso del 2011 nella trasmissione Parla con me, condotta da Serena Dandini. Considerato lo spessore del personaggio, si può comunque essere sicuri che il suo passaggio allo show di Fabio Fazio non passerà inosservato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori