LA VITA IN DIRETTA/ La mamma di Yara Gambirasio: chi sa parli, vogliamo giustizia. Puntata 2 dicembre 2013

- La Redazione

La vita in diretta: l’appuntamento pomeridiano con l’informazione e l’approfondimento di Rai Uno condotto tutti i giorni da Paola Perego e Franco Di Mare

paola-perego
Paola Perego presto diventerà nonna di Pietro (Infophoto)
Pubblicità

Nella puntata di lunedì 2 dicembre 2013 del programma La vita in diretta condotto da Paola Perego e Franco Di Mare, sono diversi i temi tra cui alcuni si strettissima attualità e riguardanti la cronaca che purtroppo si è arricchita nelle ultime 24 ore di diverse vicende tuttaltro che positive. Grande spazio viene dato allemergenza maltempo che sta colpendo diverse zone del Paese e in particolare quelle del Centro Sud con le difficoltà in essere soprattutto per i cittadini della Regione Abruzzo, Puglia, Calabria e Campania. Viene monitorata costantemente la situazione e nel corso della puntata di alcune città che in queste ore, vengono gravate da condizioni meteo che non lasciano spazio a possibili rasserenamenti, non consentendo ai vari comuni di provare a verificare la sicurezza in ogni parte del territorio. Nel corso della trasmissione vengono mandati in onda diversi collegamenti in diretta con alcune delle città maggiormente in difficoltà come quelle di Pescara, Matera, Marina di Ginosa, Catanzaro, Policoro e Sellia Marina. Le immagini mostrano come le piogge torrenziale che dalla giornata di ieri si stanno abbattendo soprattutto sulla parte sud dellItalia, abbiano create diverse difficoltà ai cittadini con strade allagate, sottopassaggi impraticabili, fiumi in piene e tantissime abitazioni che sono state evacuate in quanto è piuttosto alto il rischio frane come accaduto a Stromboli dove dieci famiglie sono state costrette ad uscire dai rispettivi ambienti domestici. Purtroppo anche in questo caso occorre fare i conti con la morte di due persone. La prima è morta a Rossano in provincia di Cosenza. La vittima è un pescatore che stava insieme ad un proprio collega, quando si sono fatti sorprendere da unonda eccessivamente violenta che li ha sbalzati. Uno dei due non cè lha fatta mentre laltro è rimasto ferito. Laltra vittima era di Pescara. Si tratta di una donna che in mattinata che è rimasta incastrata nellauto in un sottopassaggio completamente incastrato. Altro incidente di cui ne viene riportata la cronaca è avvenuto nel pomeriggio con il treno che portava i passeggeri da Potenza a Foggia che a causa del forte vento e dellabbondante acqua, è deragliato portando al ferimento di due persone. Nel corso della trasmissione vengono effettuati i collegamenti in diretta con Gianfranco Giuliante, assessore della Protezione Civile Nazionale e con Walter Ferro, commissario straordinario della Provincia di Catanzaro che è certamente tra le zone maggiormente colpite.

Pubblicità

Focus poi con collegamento in diretta da Pescara con linviato del La vita in diretta, Alfredo Di Giovampaolo, che parla del motivo che aveva spinto Anna Maria Mancini, la donna che è morta poco prima dellalba a Pescara nel sottopassaggio. In pratica la donna era stata svegliata la madre che aveva delle difficoltà e quindi era in viaggio per correre in suo soccorso. Si cambia completamente argomento e si parla in studio di evasione fiscale e delle notizie emerse da alcuni operazioni della guardia di finanza di Roma e che ha riguardato le dichiarazioni mendaci che hanno riguardato alcuni studenti universitari che hanno dichiarato il falso nellautocertificazione Isee per pagare molto di meno per le tasse universitarie ed inoltre per accedere a borse di studio. In particolare viene focalizzata lattenzione della discussione, su un caso specifico che ha fatto particolarmente discutere ed in particolare di un padre che dichiarava di guadagnare 19 mila euro salvo poi essere colto sul fatto mentre accompagnava la propria figlia alluniversità. Tutti sono concordi nel ritenere che chi evade le tasse fa del male alla società e non soltanto alla casse erariali. Si passa quindi a palare di un altro fatto di cronaca delle ultime ore ed ossa lincendio in un capannone di Prato di proprietà di imprenditori cinesi, nel quale hanno perso la vittima sette persone mentre due sono rimaste ferite. Sotto accusa è il fatto che allinterno della struttura vivessero 11 persone in condizioni piuttosto difficile e che purtroppo sono morte in una situazione davvero tragica, basta pensare che di fatto sono rimaste intrappolate allinterno della struttura tra le fiamme ed il gas tossico che sono state costretto ad inalare. Viene effettuato un collegamento in diretta con la città di Prato e con il sindaco Roberto cenni, che rimarca nel proprio intervento come occorra fare qualcosa di concreto il prima possibile in quanto questa tragedia si può ripresentare molto presto poiché sono tantissime altre le situazioni similari nella zona industriale della città di Prato. 

Pubblicità

Dopo tre anni, torna a far sentire la propria voglia di giustizia la mamma di Yara Gambirasio, di cui viene riproposto l’appello trasmesso di recente da SkyTG24: “Interrompo il silenzio per lanciare un appello: so che tutti si stanno impegnando per la risoluzione di questo caso ma non è bastato. Io e mio marito viviamo sospesi con la paura che quello successo a nostra figlia possa ripetersi per mezzo della stessa mano. Viviamo con la speranza che chi sa qualcosa si faccia avanti senza paura. Abbiamo fiducia nella giustizia umana oltre che in quella divina e attendiamo con ansia che il responsabile venga finalmente assicurato alla stessa e messo in condizione di non nuocere in più”. Poi conclude: “Chi sa parli, vogliamo giustizia, lo dobbiamo agli altri nostri figli”. Si parla anche della storia tragica del 34 enne affetto da cirrosi epatica, Federico Perna che aveva fatto presenta alla madre come nel carcere lo stesso lentamente portando alla morte. Cosa che in effetti è avvenuta lo scorso 8 novembre. Ora la madre, giustamente, vuole capire di chi sia la responsabilità di quanto avvenuto. La prossima ospite è Valentina Bazzani, disabile di 28 anni costretta a muoversi su una sedia a rotella ma con una gran voglia di vivere a pieno la propria vita. La ragazza rimarca l’importanza di prendere atto della propria situazione e quindi vedere la vita come una straordinaria possibilità. Lei ha scritto un bellissimo libro intitolato Innamorata della mia vita, che ha regalato a Papa Francesco che ha avuto la fortuna di incontrare. Infine si parla di tassazione con Raffaello Lupi, Antonella Gorret dell’Agenzia delle Entrate, Elio Lanutti dell’Adusbef e Carlo Puca di Panorama. Si discute se la tassazione sia il vero male di questa società e se effettivamente sia superiore al 60%. Vengono esposti i casi di alcuni imprenditori che si sono tolti la vita per gli eccessivi debiti e di come si stanno ponendo le rispettive vedove per ripartire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori