IL SEGRETO/ Anticipazioni: Pepa salva la vita a Tristan. Trama puntata 13 giugno 2013

Stava lottando tra la vita e la morte il giovane Tristan, per fortuna però grazie a Pepa riuscirà a salvarsi. E intanto per festeggiare la sua guarigione si sta organizzando una festa…

12.06.2013 - La Redazione
Il_segreto_TristanR439
Il Segreto, anticipazioni

Il segreto, la nuova fiction di Canale 5 sta entrando nel vivo e nel cuore dei telespettatori. Prima di conoscere cosa succederà nella prossima puntata con le anticipazioni, vediamo il riassunto di quella di oggi. Tristan (Alex Gadea) mentre si trovava nella stanza di Pepa (Megan Montaner) per chiarire i sentimenti che lui nutre nei suoi confronti, viene colto da un improvviso malore che di fatto gli fa perdere i sensi in maniera quanto mai misteriosa. Un bel guaio per Pepa che non sa proprio come fare per sistemare la situazione anche perché qualora dovesse chiedere aiuto ad altre persone risulterà piuttosto sconveniente riuscire a spiegare perché un uomo sposato fosse presente nella sua stanza. Fortunatamente, Tristan riesce a riprendere conoscenza ma è evidentemente troppo debole per poter pensare di andare via utilizzando lo stesso percorso che ha utilizzato per entrare, ossia la finestra.

Pepa vorrebbe accompagnarlo a casa, ma siccome per uscire dalla locanda occorra passare per il salone dove sono presenti diverse persone, lo stesso Tristan fa presente come la soluzione sia quanto meno sconsigliabile. A questo punto Pepa richiede laiuto della propria fidata amica Emilia (Sandra Cervera) che non appena entra nella stanza dice di poter accompagnare Tristan fino al suo cavallo, mettendogli una mantella addosso che possa farlo sembrare uno dei tanti ubriachi che di sera devono essere portati fuori dal locale. Non appena fatto ciò, Emilia ritorna nella stanza di Pepa mettendola in guardia nellinnamorarsi di un uomo come Tristan, perché oltre ad appartenere a un ceto sociale molto differente è anche sposato.

Pepa dal canto suo ricorda allamica che lei non è per niente interessata anche perché lei degli uomini ormai non si fida più. Nel frattempo a casa della mamma di Tristan, Francisca (Maria Bouzas), è in corso una sorta di riunione alla presenza del Sindaco della cittadina, Pedro (Enric Benavant) e del parroco Don Anselmo (Mario Martin), per parlare dei festeggiamenti che la donna ha intenzione di dare il via per il ritorno a casa del proprio unico figlio maschio.

Francisca ha chiamato il sindaco Pedro e Don Anselmo in quanto sono le due più alte cariche presenti in paese e per questo li vuole informare su come la festa sarà piuttosto semplice pur non badando a spese. Una volta chiarito il tutto i due ospiti lasciano la casa e Francisca chiama in salone le sue due cameriere, ossia Rosario (Adelfa Calvo) e la figlia Mariana (Carlota Barò), per stilare la lista delle cose che servono per preparare da mangiare per tutti gli invitati.

A un certo punto si apre la porta di casa e si intravede la sagoma di Tristan con una brutta cera. Di lì a poco cade a terra privo di sensi. Francisca manda a chiamare immediatamente il dottore, Don Julian e ordina alle sue due cameriere di portare Tristan nel suo letto.

Dopo un’intera notte passata ad attendere l’esito della visita del dottore, finalmente Francisca e Angustias (Sara Ballesteros) ricevono notizie piuttosto confortanti in merito ed ossia che il malore e la comparsa della febbre è dovuta essenzialmente a un problema di stomaco che non è più abituata alla tipologia di acqua del paese dopo tanti anni vissuti in altre zone del mondo. Dunque la calma sembra essere tornata e Francisca torna a gestire a suo modo le proprie terre e le proprie attività. Infatti, convoca Mauricio affinché punisca Juan per la sua sfrontatezza assegnandoli un lavoro piuttosto pesante che solitamente dovrebbe essere fatto da quattro persone. Il ragazzo non prende assolutamente bene la cosa e dopo aver avuto un duro faccia a faccia con Mauricio decide di dire basta a tutti i soprusi di Francisca e abbandona il suo lavoro.

Pepa nel frattempo continua ad essere al servizio per Angustias con la quale ha un feroce diverbio per via dei modi poco ortodossi con cui quest’ultima tratta il piccolo Martin. A questo punto deve intervenire Francisca che richiama all’ordine Pepa invitandola ad obbedire a quello che le dice Angustias anche se ammette che non sia una donna facile da sopportare. Intanto, la situazione di Tristan precipita. Quest’ultimo incomincia a delirare con la febbre che non accenna minimamente ad abbassarsi. Viene chiamato nuovamente il dottore che ammette di aver commesso un errore e come probabilmente si tratta di una malattia a lui sconosciuta contratta nell’America Centrale.

Insomma, per il dottore non resta che pregare e così fanno i familiari per i quali ormai Tristan è già morto. Pepa però non si arrende e ben conoscendo come si possa salvare la vita di quanto soffrano di questi mali, prepara un apposito sciroppo che vuole somministrare a Tristan. Il problema è che quando sta per farlo viene fermata da Angustias che la etichetta come una strega pronta a far bere al proprio uomo una pozione per stregarlo.

 

Trama puntata 13 giugno 2013 – Pepa viene allontanata a forza dal letto di Tristan e cacciata di casa. Francisca però la minaccia di non lasciare il villaggio perché se Tristan non dovesse farcela lei dovrà pagare per avergli dato l’infuso. Prima di andare via, Pepa consegna la medicina a Soledad, chiedendole di darne alcune gocce al fratello, ogni ora, per tutta la notte. E così la ragazza cura Tristan che la mattina seguente è miracolosamente guarito. Francisca manda a chiamare Pepa, la ringrazia di averle salvato il figlio. Poi inizia a organizzare un grande ricevimento in onore di Tristan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori