LEA MICHELE/ Cory Monteith ha reso la mia vita incredibile

- La Redazione

Cory Monteith è morto il 13 luglio 2013 a 31 anni. Lea Michele, sua fidanzata e collega in Glee, parla della loro relazione in una recente intervista

Cory-Monteith
Cory Monteith nei panni di Finn Hudson

Il 7 giugno, un mese prima di morire a 31 anni il 13 luglio 2013, Cory Monteith è andato a trovare la sua fidanzata e collega Lea Michele sul set, al The Crescent Hotel in Beverly Hills, del servizio fotografico per la cover di Marie Claire Mexico. I due attori hanno passato qualche momento insieme, e Lea era entusiasta nel raccontare che Cory la fa sentire inarrestabile, ha riportato Hollywood Life. più interessante avere una relazione con qualcuno con cui lavori perché ci diamo più attenzioni perché interpretiamo due fidanzati nello show e lo siamo anche nella vita reale. Lui è la persona migliore che conosco, ha reso la mia vita così incredibile e sono così grata di averlo come partner ma anche come collega, ha detto Lea Michele durante l’intervista per la rivista. La giovane attrice ha continuato dicendo che in una relazione è importante avere qualcuno che ti sostenga, che ti incoraggi, qualcuno che ti faccia sentire inarrestabile, che puoi fare qualsiasi cosa nel mondo perché lui è con te. commuovente pensare che Lea Michele ha detto queste cose su Cory Monteith poco più di un mese prima che lui morisse per un mix di eroina e alcool. Lea Michele è arrivata presto con il suo staff e il suo agente ed è sempre stata molto professionale e concentrata sul set, ma ha rivelato un altro lato della sua personalità, più dolce e innocente, durante l’intervista quando ha detto che amava il Messico. Quel lato è stato ancora più evidente quando Cory è apparso sul set quasi alla fine della sessione. Era molto felice che lui fosse lì, ha detto Ariadne Grant, Capo redattore di Marie Claire Mexico e Latin America.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori