QUINTA COLONNA/ Gli italiani sognano di 1.300 euro al mese. Puntata 27 gennaio 2014

- La Redazione

Questa sera, lunedì 27 gennaio 2014, torna in prima serata Quinta Colonna, con Paolo Del Debbio. Tra gli ospiti della puntata troviamo Monica Cirinnà, Iva Zanicchi e Antonio Razzi

paolo-del-debbio-439
Paolo Del Debbio (web)

Nella puntata di lunedì 27 gennaio 2014 della trasmissione Quinta Colonna condotta da Paolo Del Debbio sono presenti in qualità di ospiti il senatore di Forza Italia Antonio Razzi, Iva Zanicchi eurodeputata di Forza Italia, la deputata del Partito Democratico Monica Cirinnà, Daniele Martinelli ex attivista del Movimento 5 Stelle e Ilona Staller ex pornostar e deputata tra la fine degli anni 80 e linizio degli anni 90. Il titolo della puntata è Se potessi avere 1300 euro al mese, e prende spunto dal fatto che essendo il 27 del mese ed ossia il giorno nel quale tradizionalmente le aziende pagano gli stipendi ai propri dipendenti. Stipendi che come ha evidenzia lo stesso Paolo Del Debbio si dimostrano sempre più insufficienti per espletare le varie impellenza che la vita mette di fronte tra tasse, utenze di vario genere, rate di rimborso di vecchi finanziamenti ancora in essere e via dicendo. Viene mandato in onda il classico editoriale curato da Mario Giordano intitolato Cose da non credere nel corso del quale vengono raccontate una serie di situazioni che effettivamente lasciato allibiti. In particolare si parla di come il Fisco non abbia mai incassato e probabilmente non riuscirà mai a entrare in possesso di ben 515 miliardi di euro che ancora una volta enfatizzano il fatto che i furbetti riescono ad averla vinta e dovranno essere i soliti fesso a dover ripianare il disavanzo. Viene sottolineata lincredibile storia Angiola Armellini, ex moglie del deputato Bruno Tabacci, che è riuscita a tenere nascosta al fisco la bellezza di 1243 case sulle quali non ha mai versato un euro di ici, Imu, Tares e via dicendo per unevasione valutata intorno ai 2 miliardi di euro. Tra laltro, Giordano fa notare come la stragrande maggioranza di queste case, la Armellini le affitta al Comune di Roma e il suo ex marito Tabacci ha sottolineato di non essersi mai reso conto di questa situazione. Poi si parla dei festeggiamenti avvenuti nella sede della Provincia di Milano con un deputato che nello stappare una bottiglia di spumante ha danneggiato gravemente un dipinto risalente al 700. Infine, si evidenzia la situazione della Sicilia, dove tra le tante incredibili spese pazze fatte dal Consiglio Regionale ci sono ben 800 mila euro allanno di caffè, il che vuol dire che in media ogni consigliere regionale ha bevuto qualcosa come 27 caffè al giorno. Tornando in studio ci sono due collegamenti con Nausica Della Valle che si trova a Rieti dove ci sono dipendenti dellazienda della Schneider Elecrict, che manifestano ad alta voce il loro dissenso nei confronti delle intenzioni dei dirigenti dellazienda che stano per lasciare lItalia per spostare la fabbrica allestero dove ci sono condizioni più favorevoli per fare impresa. I dipendenti rimarcano la totale assenza della politica che dovrebbe intervenire in quanto nel momento in cui ci sono state disponibilità economiche statali, lazienda ha percepito diversi aiuti e ora non si può permettere che lascino il Paese. Altro collegamento è invece con Roberto Poletti che si trova a Catania dove ci sono alcuni dipendenti della Micron che hanno in pratica lo stesso tipo di problematica ed ossia lintenzione da parte dellazienda di andare via dallItalia nonostante abbia quadruplicato il proprio utile nel corso dellultimo anno. A tal proposito, Paolo Del Debbio mostra un cartello nel quale viene evidenziato il perché in Italia è piuttosto difficile riuscire a fare impresa e nello specifico su uno stipendio lordo che limprenditore paga e che ammonta a 1.950 euro, ben 602 finiscono allINPS, 230 vengono pagati per le imposte IRPEF, 84 allIRAP e soltanto 1.034 euro finiscono nelle tasche dei lavoratori. Viene quindi mostrato un servizio che fa vedere gente in coda per il pagamento della mini Imu e della Tares, con una rabbia sempre maggiore in quanto non hanno le risorse per adempiere a tutte queste tasse che lo stato chiede loro per cui spesso nel momento di ricevere lo stipendio al 27 del mese esso praticamente è già finito soprattutto nei casi di italiani alla prese con mutui e finanziamenti. Viene quindi mandato in onda un servizio nel quale viene mostrato come sempre più italiani pensionati con 1.000 euro al mese decidono di andare a vivere in Tunisia dove con questi soldi riescono a vivere quasi come dei ricchi. Una possibile soluzione viene data da Cirinnàc che rimarca come dovrebbe essere alzato il tetto dellesenzione totale almeno per dipendenti che percepiscono 1000 euro al mese. Infine, si parla del famoso video nel quale Razzi parla del perché lui si sia candidato con lo stesso Razzi che in buona sostanza conferma quanto detto ed ossia per curare i propri interessi.

Questa sera, lunedì 27 gennaio 2014, su Rete 4 nuovo appuntamento con  Quinta Colonna condotto da Paolo Del Debbio. Mentre la casta sperpera denaro pubblico, molti italiani sognano di poter avere 1.300 euro al mese, è il tema centrale della puntata. La trasmissione di Paolo Del Debbio non rinuncia quindi a puntare il dito contro gli sprechi della classe politica, contrapposti alle situazioni di estrema difficoltà che molti cittadini vivono in questo prolungato periodo di crisi. Ecco gli ospiti in studio e in collegamento con cui Del Debbio aprirà il dibattito: Annamaria Bernini di Forza Italia, Monica Cirinnà del Partito Democratico, Antonio Razzi di Forza Italia, Iva Zanicchi, Paolo Liguori, Daniele Martinelli ex responsabile della Comunicazione del Movimento 5 stelle, Ilona Staller e lOnorevole Paolo Cento di Sel. Oltre al pubblico in studio, la discussione sarà arricchita di spunti dalle persone nelle piazze di Catania e Rieti e da giovani militanti di partito. Come sempre i telespettatori potranno inviare i propri messaggi al sito www.quintacolonna.mediaset.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori