LE INVASIONI BARBARICHE/ Chi è Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati

- La Redazione

Tra gli ospiti di Daria Bignardi nella puntata di questa sera de Le invasioni Barbariche troveremo Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati e membro di Sel

lauraboldrini_ppianoR439
Laura Boldrini (Infophoto)
Pubblicità

Tra gli ospiti di Daria Bignardi nella puntata di questa sera de Le invasioni barbariche troveremo Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati. Nata a Macerata il 28 aprile 1961, trascorre la prima parte della sua vita tra Jesi e Ancona, diplomandosi al liceo classico. All’età di 20 anni decide di fare un’esperienza lavorativa all’estero e va in Venezuela, dove si impegna in una piantagione di riso. In seguito, gli anni dell’università saranno segnati da numerosi viaggi in giro prima per l’America e poi per paesi asiatici e africani. Nel 1985 si laurea in giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma, ottenendo il massimo punteggio con una tesi su argomenti inerenti il diritto di cronaca. Negli anni a cavallo della laurea lavora presso l’AISE e in seguito intraprende la carriera di giornalista pubblicista, iscrivendosi all’albo nel 1986. Nei due anni successivi lavora alla Rai, con un susseguirsi di contratti in diverse trasmissioni, sia televisive che radiofoniche.

Nel 1989 inizia a lavorare con l’ONU e diventa addetto stampa della FAO. Dal ’93 al ’98 diventa portavoce italiana per il WFP e parte per un gran numero di missioni in Paesi come l’Ex Jugoslavia, il Mozambico, l’Iraq e l’Afghanistan. In seguito, fino al 2012 ha lavorato per l’UNHCR, divenendone portavoce e dedicandosi, tramite numerose attività e interventi pubblici, al tema dell’immigrazione. Lavora, negli stessi anni, come caporedattore della rivista “Rifugiati”. Attualmente, dal 16 marzo del 2013, ricopre la carica di Presidente della Camera dei Deputati.

Pubblicità

Accanto alla sua carriera politica, Laura Boldrini continua quella di giornalista e scrittrice pubblicando nel 2010 il libro “Tutti indietro”, edito da Rizzoli, in cui condivide con i lettori parte delle sue esperienze a contatto con le situazioni umanitarie critiche. Sempre Rizzoli, nel 2013, le pubblica un secondo testo, “Solo le montagne non si incontrano mai. Storia di Murayo e dei suoi due padri”. Prima di arrivare alla presidenza della camera, ha curato un blog per La Repubblica. Per quanto riguarda la vita privata, la Boldrini è stata sposata per 10 anni con Luca Nicosia, giornalista, con cui ha messo al mondo una bambina. In seguito al divorzio, si è avvicinata al giornalista Vittorio Longhi, suo attuale compagno.

Pubblicità

Numerosi sono i premi, le onorificenze e i riconoscimenti ottenuti dal presidente della camera nel corso della sua carriera. Nel 2004, ad esempio, è stata insignita del titolo di cavaliere della Repubblica. Molti sono stati i premi ricevuti, inoltre, per il lavoro di giornalista, come il Premio Elsa Morante nel 2004. Laura Boldrini è stata la terza donna a ricevere una così alta carica dello Stato italiano e si è distinta, di recente, per la sua partecipazione al gay pride. Riguardo alle discussioni sulla nuova legge elettorale, la Boldrini ha invitato tutti a stringere i tempi e a prendere decisioni responsabili, tenendo conto del valore del pluralismo politico, da lei considerato alla base della democrazia. Per promuovere il progetto contro il gioco d’azzardo “Mettiamoci in gioco”, Laura Boldrini si è messa davvero in gioco nella sua visita a Firenze, dove ha giocato a calcio balilla e si è cimentata in una rappresentazione con un artista di strada. Le foto sono state subito pubblicate e le sono valse molto simpatie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori