SCONOSCIUTI/ La storia delle quattro sorelle Saioni. Riassunto puntata 8 ottobre

- La Redazione

Nella puntata di mercoledì, 8 ottobre 2014 della trasmissione Sconosciuti La nostra personale ricerca della felicità, si racconta la storia delle quattro sorelle Saioni di Napoli

SCONOSCIUTI
Sconosciuti VI edizione

Nella puntata di mercoledì, 8 ottobre 2014 della trasmissione Sconosciuti La nostra personale ricerca della felicità, si racconta la storia delle quattro sorelle Saioni di Napoli: Raffaella, Roberta, Alessandra e Claudia. il 2012 quando le sorelle si ritrovano in ospedale per il ricovero del padre. Ai dottori che chiedono informazioni sulle precedenti patologie non sanno rispondere. Spiegare perché vuol dire riannodare i fili di una storia lunga e dolorosa. Le sorelle Saioni sono cresciute insieme, come le Piccole Donne del romanzo della Alcott, guidate con fermezza da mamma Maria Luisa. Raffaella è il maschiaccio, Roberta è seria e amorevole. Sono loro le più grandi, un esempio da seguire per le piccole di casa. E poi cè il principe azzurro, papà Maurizio, bello e autorevole, adorato dalle figlie che lo vedevano, lui direttore di un grande magazzino, come il numero uno. Ma Raffaella, a sei anni, scopre che per lei il numero uno è un altro. Maria Luisa le spiega che a scuola deve firmarsi Anzini, come suo padre. Raffaella è infatti figlia del primo marito della madre, Oliviero. Quando, nel 1968, alluomo viene diagnosticata una nefrite, in Italia la dialisi non era ancora arrivata. Oliviero muore un anno dopo il matrimonio. Per reazione Raffaella si lega ancora di più a Maurizio, che considera il vero papà. Crescendo però la situazione idilliaca della famiglia Saioni comincia a incrinarsi. Maurizio è invischiato in una relazione extraconiugale e se per un po la famiglia finge di non vedere, di fronte allevidenza Maria Luisa caccia luomo di casa e, pochi giorni dopo, decide di raggiungere una zia di Napoli insieme alle figlie. A Napoli comincia un periodo duro per le sorelle. Maurizio, che aveva promesso alle ragazze di rimanere loro vicino, comincia a farsi sentire sempre meno. La sua figura sbiadisce nel ricordo. Gli anni passano e Roberta si sposa a Milano, Raffaella a Napoli. Quando è incinta del secondo figlio Raffaella scopre che qualcosa non va. Le sue paure si concretizzano: anche lei ha una nefrite, come il padre. Nel 96 la dialisi cè, ma è una cura durissima che costringe Raffaella a una vita a metà. La telefonata che avverte di un rene disponibile per il trapianto, cinque anni dopo, è accolta come un miracolo. Il viaggio contro il tempo per arrivare a Bologna è frenetico, ed è solo grazie a due sconosciuti che Raffaella riesce ad arrivare in tempo in ospedale. Lintervento riesce. La paura della perdita fa prendere a Roberta unimportante decisione: vuole riunirsi alle sorelle. Si trasferisce allora a Napoli con i bambini. Nel 2002 sono di nuovo tutte insieme, ma un altro pezzo della famiglia sta per tornare. Da un giorno allaltro Maurizio si riavvicina alla moglie e alle figlie. Allinizio non sembra cambiato e i litigi con Maria Luisa sono furiosi. Nel 2012, a 73 anni, torna definitivamente, dopo una notte di pianti e chiarimenti. Ma proprio la mattina dopo si sente male: Maurizio ha un ictus. Rieccoci allinizio della storia. Le sorelle Saioni sorridono amaramente al destino che ha fatto tornare il padre quando non può più badare a se stesso. Ma è solo un attimo: le Piccole Donne si occuperanno di lui, insieme come sempre. E a chi chiede perché lo fanno rispondono, semplicemente: è lamore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori