CASTLE 6/ Anticipazioni puntata di oggi 1 novembre: Beckett e Castle indagano sull’omicidio di un famoso psicologo

- La Redazione

Questa sera su Rai 2 va in onda una nuova puntata della sesta stagione di Castle. Vedamo le anticipazioni dell’episodio dal titolo “Un omicidio è per sempre”

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

Questa sera, sabato 1 novembre, alle 21.10 su Rai Due va in onda un nuovo episodio della sesta stagione di Castle, la serie tv con Nathan Filliom e Stana Katic. L’episodio in onda si intitola “Un omicidio è per sempre“, ma prima di scoprire le anticipazioni rivediamo quanto successo settimana scorsa in “Tale padre, tale figlia“. Un giudice condanna Frank Henson (James Carpinello) alla pena capitale per l’omicidio di Kimberly Tolbert, avvenuto 15 anni prima. A nulla sono valsi i tentativi di scagionare l’uomo da parte della commissione del riesame, guidata dal Professor Edgar McDonald (David Wells). In aula c’è anche la figlia di Richard Castle (Nathan Fillion), Alexis (Molly Quinn), assistente del professor McDonald che, intenzionata a salvare l’uomo, a cui restano solo 3 giorni di vita, contatta suo padre, l’unico che può trovare le prove in grado di scagionarlo. Castle ha proposto alla sua fidanzata Kate Beckett (Stana Katic) di sposarsi nello spazio ma il detective non è d’accordo, non è quello che intendeva quando parlava di giorno da ricordare. Castle riceve il messaggio di sua figlia, nonostante non si sentissero da giorni, a causa dell’atteggiamento ostile dello scrittore nei confronti del fidanzato Pi (Miko Olivier). La ragazza raggiunge suo padre e gli chiede il suo aiuto, sottolineando di essere ancora arrabbiata con lui, e gli spiega che è sicura dell’innocenza di Frank Henson. Castle accetta di andare in Pensylvania per occuparsi del caso, spinto in questa direzione anche da Kate, che crede sia una buona occasione per riappacificarsi.

Durante il viaggio Alexis parla di Frank Henson, un operaio onesto, un po’ scontroso e della sua fidanzata Maggie Ingram (Joelle Carter), l’amore della sua vita, la donna con cui sta insieme dai tempi del liceo e che non l’ha mai abbandonato, restando al suo fianco in tutte le fasi del processo. Frank Henson, apparentemente piuttosto scettico del possibile aiuto di Castle, spiega cosa è successo la notte in cui Kim è stata uccisa. Frank stava lavorando sulla sua auto, quando improvvisamente scattò l’allarme in casa sua, e sentì delle urla provenire dall’altro lato della strada. Giunto nella casa da cui provenivano le urla, che trovò aperta, vide Kim in un bagno di sangue e si sporcò accidentalmente con del sangue. Frank sentì il suono delle sirene e, colto da una crisi di panico, tentò di togliersi il sangue di Kim dai vestiti, lasciando le sue impronte sul cadavere. La polizia l’ha trovato sul luogo del delitto e lo ha accusato, utilizzando come movente il delitto passionale, poichè Kim aveva una passione segreta per lui, scritta sul suo diario. Frank rivela che Kim aveva da poco lasciato il suo fidanzato Lyle Gomez (Alexis Cruz), un ex giocatore di football e persona molto irascibile, su cui la polizia non ha mai indagato. Castle rivela a sua figlia le sue perplessità: tutte le prove inchiodano Frank, e se fosse stato realmente lui?

Al dipartimento Lanie Parish (Tamala Jones) ha scoperto delle tracce di nitrato di ammonio sul cadavere, potrebbero essere state lasciate da Gomez, che lavorava in un negozio di articoli di giardinaggio. Richard e Alexis tentano di interrogare l’uomo, che non si mostra ben disposto. Alexis, con un pretesto, riesce ad introdursi a casa di Gomez e scopre che la sera dell’omicidio Kim lo chiamò, chiedendogli di accompagnarla a casa sua da una fattoria, senza rivelargli i motivi del suo disagio. Gomex rivela anche che altri ragazzi frequentavano casa di Kim. Per quale motivo? L’assassino potrebbe essere uno di loro? Kevin Ryan (Seamus Dever) ha scoperto che in quella fattoria venivano prodotte metanfetamine. Kim potrebbe aver assistito alla produzione ed essere stata uccisa da uno di quei ragazzi, per evitare denunce. Richard e Castle si recano a casa della madre di Kim, Patrice Tolbert (Laura Gardner), che non li accoglie bene ma rivela che Kim dava lezioni private di chimica ad alcuni studenti. Analizzando le immagini della scena del delitto, Richard scopre che nella stanza erano presenti due libri di chimica, appartenenti a Kim e a John Henson (Wes Ramsey), fratello di Frank. lui il colpevole? Ryan scopre che 3 mesi prima dell’omicidio, John era stato arrestato per droga. Kate interroga John che mostra alcune incongruenze nel suo alibi.

Richard e Alexis comunicano a Frank la svolta nelle indagini ma l’uomo, ormai rassegnato al suo destino, non vuole che venga coinvolto suo fratello e ritiene che il colpevole di quanto successo è lui, che in un incidente alcuni mesi prima aveva causato a John delle lesioni, da cui il ragazzo non si era più ripreso. Dopo l’incidente John ha cominciato a drogarsi e ad essere vittima di vuoti di memoria e Frank confessa di aver trovato suo fratello sul luogo del delitto. Frank non vuole che suo fratello, che ha rimosso tutto e si è costruito una vita, con una moglie e due figli, venga condannato e si dice pronto a negare tutto davanti ai giudici, addossandosi tutte le responsabilità.Castle scopre che nel momento in cui sono giunti i fratelli Henson la ragazza era già stata uccisa e che sotto il corpo della ragazza era presente un ciondolo, non appartenente a lei. Come confermato dall’analisi del Dna, il ciondolo apparteneva ad Alan Lane (Mark Withers), uno degli studenti di Kim che usava le lezioni di chimica per apprendere come produrre le metanfetamine. Il giudice assolve Frank e il rapporto tra Alexis e sua figlia sembra finalmente ristabilirsi. Alexis ringrazia per il suo aiuto anche Kate, con cui ci sono state delle incomprensioni in passato.

Trama puntata 1 novembre 2014 – Beckett e Castle stanno indagando sul caso di omicidio di un famoso psicologo. Le indagini si complicano quando si scopre che la vittima era in possesso di un oggetto prezioso… 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori