BELIEVE/ Su Premium Action al via la serie firmata da J.J. Abrams e Alfonso Cuarón. Anticipazioni prima puntata 12 novembre 2014

- La Redazione

Questa sera su Premium Action va in onda la prima puntata di Believe. Vediamo le anticipazioni sulla serie firmata da J.J. Abrams e dal Premio Oscar Alfonso Cuarón

Believe_Premium_Action
Believe - finale di stagione

Questa sera, mercoledì 12 novembre, su Premium Action debutta Believe, la serie firmata da J.J. Abrams e del Premio Oscar Alfonso Cuarón (Osca come Miglior regista  per  Gravity nel 2014). La protagonista della serie è una ragazzina dotata di poteri sovrannaturali che fugge con un condannato a morte per un crimine non commesso. Fin da quando aveva due anni, Bo (Johnny Sequoyah) ha manifestato poteri soprannaturali che non ha mai saputo gestire e capire pienamente. Rimasta orfana, la ragazzina è stata cresciuta dai True Believers, un gruppo incaricato di proteggerla da malintenzionati che vogliono utilizzare i suoi poteri per i propri fini. Arrivata all’età di dieci anni, i suoi poteri diventano straripanti, così il gruppo decide di affidarla a Tate (Jake McLaughlin), unico in grado di farle da protettore. 

Ma vediamo le anticipazioni del primo episodio, diretto da Cuarón, dal titolo Una via d’uscita. Bo Adams e i suoi genitori adottivi sono costretti fuori strada da un assassino, Moore. Moore uccide senza pietà i genitori adottivi, ma la polizia arriva e porta Bo in un vicino ospedale. Allo stesso tempo, William Tate, condannato a morte per due accuse di omicidio, riceve la visita di un sacerdote che rivela immediatamente di essere un impostore, che si trova in carcere per aiutarlo a fuggire. L’uomo, Milton Winter (Delroy Lindo), gli spiega che vuole che salvi Bo da coloro che le danno la caccia. Tate, tuttavia, è in dubbio, essendo provato da anni di carcere per un crimine che sostiene di non aver commesso, ma nessuno gli ha mai creduto. Alla fine Tate decide in fretta di accettare l’offerta. La squadra di Winter lo fa fuggire di prigione e si è intrufola in ospedale per recuperare Bo. Tate cerca di considerare la missione di proteggere Bo come “un lavoro”, ma subito dopo averla incontrata sente qualcosa di profondo ed emotivo. Di fronte al fatto che lui è ormai un latitante, Tate accetta a malincuore l’inevitabile che come protettore di Bo, deve farla crescere nel migliore dei modi. Moore, con il sostegno di suo datore di lavoro Roman Skouras (Kyle MacLachlan) e della sua organizzazione, Progetto Orchestra, rintraccia la casa sicura di Winter, uccide molti a guardia del palazzo e combatte con Tate per catturare Bo. Proprio mentre Moore sta per uccidere Tate, Bo usa i suoi poteri per attaccare e avere abbastanza tempo per fuggire. Tate e Bo, Winter e Channing (Jamie Chung) si separano: Tate e Bo salgono su un autobus per Atlantic City in modo che possano incontrarsi in seguito a Philadelphia. Mentre i due iniziano il loro viaggio, Winter chiama Skouras – il suo vecchio partner – per dire che Moore ha fallito, e rivela a Channing che Tate è in realtà il padre di Bo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori