RADIO KILLER/ Il film thriller di John Dahl con Paul Walker

- La Redazione

Rai 4, nella prima serata di martedì 4 marzo, presenta al suo pubblico “Radio Killer” (titolo originale Joy Ride) una pellicola thriller diretta da John Dahl nel 2001. La trama.

walker_paul_r439
Foto: InfoPhoto

Questa sera, martedì 4 marzo, Rai 4 manda in onda “Radio Killer”, film thriller diretto da John Dahl nel 2001. La trama racconta di Lewis Thomas (Paul Walker), il quale decide di intraprendere un viaggio per andare a trovare i genitori. Affitta quindi una macchina e, prima di partire, passa a prendere una sua amica di infanzia, Venna Vilcox (Leelee Sobieski), per la quale nutre una passione mai confessata. Ai due si si unisce anche il fratello Fuller Thomas (Steve Zahn), uno scapestrato che ha appena trascorso qualche mese in galera per ubriachezza molesta. Il viaggio si rivela ben presto lungo e noioso e i due ragazzi decidono perciò di ravvivarlo dando vita ad uno scherzo radiofonico nei confronti di un camionista, noto come Chiodo Arrugginito, senza sapere che questo è in realtà un pericoloso psicopatico. Il camionista, una volta appresa l’identità di chi gli ha combinato lo scherzo, inizia a pedinarli con il chiaro scopo di vendicarsi. Dopo che i due fratelli hanno aggiunto Venna alla comitiva, Chiodo Arrugginito rapisce Charlotte Dawson (Jessica Bowman), compagna di stanza e amica della ragazza, pensando di ricattare i due fratelli. L’incubo sembra terminare quando finalmente il camionista si schianta col suo mezzo contro una delle pareti dell’albergo in cui sono ospitati i ragazzi. Il corpo che viene ritrovato all’interno del camion, però, non appartiene a Chiodo Arrugginito, ma ad un altro camionista che i due ragazzi avevano conosciuto in precedenza. Il tutto diventa tragicamente chiaro quando lo stesso psicopatico fa nuovamente sentire la sua voce proprio sulla radio usata da Lewis e Fuller per ordire lo scherzo nei suoi confronti, Un messaggio che lascia quindi spazio per il sequel del film che arriverà nel 2008.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori