QUARTO GRADO/ Elena Ceste e Yara Gambirasio: gli aggiornamenti nella puntata dell11 aprile 2014

- La Redazione

Ieri sera è andata in onda una nuova puntata di Quarto Grado. Nel corso della serata ci si è occupati dei casi di Elena Ceste, Yara Gambirasio, Elenora Gizzi, Federica Mangiapelo

quarto-grado-nuzzi-viero
Quarto Grado

Ieri sera è andata in onda una nuova puntata di Quarto Grado, il programma di cronaca condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Nel corso della serata ci si è occupati delle novità dellultima settimana in merito ai casi di cronaca più alla ribalta di questi giorni, come la scomparsa di Elena Ceste, la morte di Yara Gambirasio, il giallo di Eleonora Gizzi e lomicidio di Chiara Poggi.
Si parte dal caso di Elena Ceste, per il quale un testimone fondamentale è proprio il marito, Michele Buoninconti, che è stato infatti ascoltato dagli inquirenti come persona informata dei fatti. Ci sono molti dubbi da chiarire in merito a quanto accaduto la mattina in cui di Elena si sono perse le tracce e per questo nessuna ipotesi può essere esclusa. I familiari della donna, tuttavia, non credono possibile che Elena possa essersi allontanata volontariamente da casa, lasciando i suoi quattro figli. La cosa più probabile dunque, sempre a detta delle persone a lei vicine, sarebbe il rapimento.

Ieri sera, in particolare, ai microfoni di Quarto Grado ha parlato la nipote di Elena, Romina, la quale ha confermato lonestà di Michele e ha ribadito limpossibilità che egli possa aver fatto del male a sua moglie. Piuttosto, ha detto la ragazza, occorrerebbe cercare altrove e iniziare a esaminare a fondo le amicizie che Elena aveva su Facebook, perché sarebbe evidente la volontà di farle del male da parte di qualcuno. E proprio dal popolare social network, del resto, vengono delle informazioni che forse potrebbero essere di aiuto per la risoluzione del caso. Si è scoperto infatti che Elena era particolarmente preoccupata per il contenuto di alcune sue conversazioni in chat e per questo provvedeva prontamente a cancellarne la cronologia. Qualcuno stava forse facendo pressione su di lei e la ricattava sulla base di alcune confidenze ricevute in privato? Inoltre, sempre da Facebook, è emerso che la donna era diventata fan di alcune pagine che proponevano offerte di lavoro. Il dubbio, dunque, è che Elena stesse forse cercando di rendersi economicamente indipendente da suo marito. Intanto gli inquirenti continuano a effettuare dei controlli anche in merito alla segnalazione di Michele, che ha dichiarato fin da subito di aver incrociato quella mattina una Golf grigia che andava proprio in direzione della sua abitazione. Così sono state controllate più di 800 auto, di cui 4 nello specifico proprio a Costigliole dAsti. Forse quella che vide Michele era guidata da una donna.

Proprio nel corso di questa settimana sono arrivate delle novità importanti anche in merito allomicidio di Yara Gambirasio. Già qualche mese fa le ricerche effettuate sul DNA isolato dal corpo della vittima avevano infatti portato allindividuazione del presunto padre dellassassino e ora ulteriori indagini, appositamente richieste dalla famiglia di Yara, hanno confermato il tutto. Luomo che ha ucciso la ragazza sarebbe proprio il figlio di Giuseppe Guerinoni, autista di pullman deceduto ormai da diversi anni, nel lontano 1999. La questione è proprio questa, infatti tale Ignoto I, come lo hanno chiamato gli inquirenti, sarebbe un figlio illegittimo di Guerinoni che, in quanto tale, non sarebbe al momento rintracciabile. Non se ne conosce il nome e per giungere a lui occorrono necessariamente ulteriori informazioni. Sicuramente un grande aiuto potrebbe arrivare dalleventuale individuazione della madre di Ignoto I e proprio a questo si sta lavorando già da qualche tempo. In ogni caso, anche la moglie di Guerinoni è stata ascoltata ma non ha saputo dare alcuna indicazione in merito. Un amico delluomo invece ha fornito uninformazione utile, in quanto ha parlato di una relazione che Guerinoni avrebbe avuto con una donna del luogo.
Unaltra misteriosa scomparsa è quella della maestra Eleonora Gizzi. La donna viveva a Vasto e nel corso di questi giorni vi sono stati diversi gli avvistamenti, ma finora nessuno ha portato al suo ritrovamento.

Irrisolto è il caso della morte di Federica Mangiapelo, ritrovata senza vita sulle sponde del lago di Bracciano. Ieri sera, nel corso della puntata, Gianluigi Nuzzi ha voluto dare la parola al padre della ragazza, Luigi Mangiapelo, che è intervenuto in diretta e ha accusato Marco, lallora fidanzato di Federica, mettendo in risalto la notevole differenza di età tra i due e dunque sottolineando il fatto che secondo lui quella relazione, per diverse ragioni, non avrebbe dovuto andare avanti.
Intanto si è riaperto il processo nei confronti di Alberto Stasi, il ragazzo accusato di aver ucciso la propria fidanzata Chiara Poggi. Le indagini sullomicidio di Chiara vanno avanti ormai da ben 7 anni e ora si ricomincia a cercare la verità in merito alla sua morte. La famiglia Poggi vuole che sia dato finalmente un nome allassassino e su Alberto persistono ancora alcuni dubbi. In particolar modo ci si interroga su come egli possa essere entrato in casa riuscendo a non sporcarsi affatto le scarpe di sangue, mentre poi alcune tracce sono state rinvenute sui pedali della bicicletta. Alberto si è giustificato affermando di aver pestato probabilmente il sangue mestruale di Chiara. Ora spetterà al giudice fare chiarezza in merito e stabilire se Alberto sta dicendo o meno la verità. In studio, intanto, Alessandro Meluzzi fa notare come non ci si debba accanire sul ragazzo esclusivamente per il suo modo freddo di reagire alla morte di Chiara.

La puntata si è chiusa con la storia di Patrizia Pagliarone, che ha denunciato per stalking lattore Andrea Buscemi, con il quale aveva iniziato una storia che ben presto era diventata troppo ossessiva.

Dopo i recenti sviluppi dellindagine, Quarto Grado dedicherà sicuramente una parte della puntata di oggi al caso riguardante lomicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra uccisa il 26 novembre 2010. Gli inquirenti hanno infatti accertato che Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999, è senza dubbio il padre del killer che però è ancora senza identità e che per questo è stato denominato Ignoto 1. Il Dna di Guerinoni, prelevato dopo la riesumazione, è risultato compatibile al 99,99999987% con una traccia di sangue trovata sui vestiti di Yara. 

Questa sera su Rete 4 nuova puntata di Quarto Grado, la trasmissione condotta da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Nel corso della serata si tornerà a parlare del caso legato alla misteriosa scomparsa di Elena Ceste, la mamma di quattro figli della frazione Motta di Costigliole dAsti di cui non si hanno più notizie dallo scorso 24 gennaio. Il marito è stato di recente ascoltato per ore in Procura come persona informata dei fatti, ma cosa ha raccontato luomo agli inquirenti? La sua nuova testimonianza sarà in grado di far emergere nuovi dettagli importanti per le ricerche? Durante la puntata di stasera, inoltre, il settimanale a cura di Siria Magri si occuperà anche del giallo di Eleonora Gizzi, l’educatrice 34enne scomparsa dallo scorso 28 marzo: al momento un gruppo di interforze territoriali è impegnato nelle indagini per il ritrovamento della donna, ma di lei ancora nessuna traccia. Secondo recenti testimonianze, Eleonora sarebbe stata avvistata su una strada verso Manfredonia. Infine, i conduttori di Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, ci parleranno degli ultimi aggiornamenti riguardo il processo dappello bis contro Alberto Stasi che inizierà a breve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori