POMERIGGIO 5/ Elena Ceste e Roberta Ragusa: bambina di 4 mesi morta a causa della mala sanità

- La Redazione

Elena Ceste e Roberta Ragusa i casi trattati nella parte della cronaca di Pomeriggio Cinque. News e aggiornamenti in diretta della puntata dell’ 8 maggio 2014

domenica5_barbara-dursoR400
Barbara d'Urso, Domenica Live

A Pomeriggio Cinque arriva il momento delle lacrime. Dopo i vari blocchi pubblicitari e il tg Barbara D’Urso apre una parentesi per parlare di un caso di cronaca che arriva dalla Calabria e riguarda la mala sanità in un ospedale pediatrico di Cosenza. La piccola Cloe muore a 4 mesi per via dell’incompetenza di alcuni medici del pronto soccorso e del reparto. Un papà disperato parla di quello che è accaduto, del suo calvario, della sua Odissea con le lacrime agli occhi, raccontando di una piccola bambina che vomitava di continuo mentre lui la portava per 4 giorni di seguito in ospedale senza alcun risultato, responso? Solo un virus di stagione. La bambina viene ricoverata poi d’urgenza e mentre lei guardava il suo papa negli occhi i dottori non sono stati in grado di trovare la vena dalla bambina bucandola da tutte le parti fino a che non l’hanno portata in sala operatoria per metterle la flebo ma il dottore esce dalla sala per annunciare “ho salvato sua figlia” in realtà non dal presunto virus ma da un infarto. Dopo 4 giorni in reparto senza fare niente, i dottori lasciano portar via la bambina che arriva a Napoli solo per morire e vedere i suoi organi donati su volere dei suoi genitori che vedono in questo l’unica ragione della sua nascita e della sua morte. Barbara D’Urso resta in silenzio ad ascoltare questo padre disperato che alla fin ringrazia i dottori di Napoli e il magistrato, sempre di Napoli, che ha preso in cura il caso visto che a Cosenza c’erano conflitti di interesse tra il magistrato e il dottore indagato perchè fratelli.

Dopo Elena Ceste, Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque si prepara ad affrontare un altro tema caldo, ovvero la scomparsa di Roberta Ragusa. Presto il marito avrà l’avviso che le indagini si sono concluse e il processo, che lo vede come unico indiziato al momento, avrà inizio. Intanto della donna non c’è traccia e nel salotto di Barbara D’Urso continuano a moltiplicarsi le visite del super testimone ormai famoso Loris Gozzi. L’uomo, ospite nella puntata di ieri, ha confermato di avere paura e di sentirsi solo soprattutto dopo che ha scoperto che alcuni stranieri hanno fatto un sopralluogo a casa del testimone. La notizia di oggi, però, è un’altra. Loris ha ricevuto una mail in cui un misterioso uomo parla della presunta posizione del corpo di Roerta Ragusa. Prima si era parlato di una possibile combustione per far sparire ogni prova, in un secondo momento delle botole degli ossari presenti nel cimitero del paese e aperte, almeno al tempo dei fatti, e adesso si parla di un sacco nero. Nel messaggio ricevuto da Loris Gozzi si parla di un sacco nero che conterrebbe il corpo di Roberta e che il marito e un altro uomo avrebbero seppellito in un campo che la trasmissione ha “controllato” con le telecamere. L’argomento non viene toccato ancora visto che il tempo si esaurisce con un papà in lotta per avere giustizia per la morte della figlia di 4 mesi.

Il caso di Elena Ceste torna centrale a Pomeriggio Cinque. Il tema di apertura della puntata è proprio la scomparsa della mamma di Asti, madre di 4 bambini, sparita in una fredda mattina da casa sua. La donna era disperata, in preda al panico, parlando, almeno secondo il marito, d alcune minacce e di alcune cose che avrebbero detto su di lei tanto di farla disperare e sparire da casa sua la mattina dopo lasciando i suoi vestiti e gli occhiali da vista sul cancello di casa sua. L’inviata della D’Urso è nuovamente sul posto a parlare del Tanaro e dei suoi punti più pericolosi, punti in cui il corpo di Elena Ceste potrebbe trovarsi. Gli inquirenti hanno in mente di fare altri sopralluoghi e altre immersioni lungo il pericoloso fiume ma per farlo dovranno attendere condizioni migliori visto che, in questa stagione, lo scioglimento delle nevi ha alzato il livello del fiume e questo non permette le ricerche. Al momento il marito torna a battere sui due uomini con cui la moglie era a contatto mentre il cognato di Elena Ceste conferma che non solo i rapporti tra Michele e la famiglia sono uguali a prima ma che alcune tv hanno divulgato notizie false, notizie che potrebbero rovinare l’equilibrio già precario dei 4 figli della donna. Per ora non ci resta che attendere condizioni migliori per le ricerche ma la trasmissione di Canale 5 conferma che gli inquirenti non hanno intenzione di usare il geo radar per fare un sopralluogo nella casa della Ceste alla ricerca del suo corpo, questo significa che questa volta il marito è estraneo ai fatti? Sembra proprio di sì. Che fine avrà fatto al donna?

Al centro della prima parte della puntata di Pomeriggio Cinque di Barbara D’Urso c’è ancora la cronaca con due casi che in questi mesi sono presenti in tutte le trasmissioni di cronaca e di approfondimento. Stiamo parlando della scomparsa di Elena Ceste e Roberta Ragusa, due donne, due mamme, di cui misteriosamente si sono perse le tracce. A Pomeriggio Cinque si parla nuovamente di Elena Ceste. La trasmissione di Canale 5 si focalizza all’inizio nuovamente sulla scomparsa della mamma di Asti portando nuove elementi a galla soprattutto elementi che possono riguardare le ricerche del suo eventuale cadavere se le cose fossero andate male. Gli inquirenti continua ad agire come se il suo fosse stato un allontanamento volontario. Sarà stato davvero così?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori