MILLENNIUM/ Lintervista a Renzi: articolo 18? Cambieremo tutto lo Statuto dei lavoratori. Puntata 12 agosto 2014

- La Redazione

Ieri sera su Rai 3 è andata in onda una nuova puntata di Millennium. Il riassunto con gli inverventi degli ospiti della trasmissione, tra cui il Premier Matteo Renzi

millennium-rai3
Le conduttrici di Millennium

Ospiti della puntata del talk show di Rai 3 Millennium, condotto da Mia Ceran, Elisabetta Margonari e Marianna Aprile sono il sindaco di Firenze Dario Nardella (Partito Democratico), lex sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo (Forza Italia), il direttore del Fatto Quotidiano Antonio Padellaro e il giornalista Oscar Giannino. In collegamento da Milano interverrà limprenditore Ernesto Preatoni. Oltre a una lunga intervista al premier Matteo Renzi, verrà trasmessa unintervista allimprenditore Flavio Briatore.

Il primo argomento della puntata, discusso con il presidente della Lazio Claudio Lotito, è lelezione a presidente della FIGC di Carlo Tavecchio. Lotito, uno dei principali sostenitori di Tavecchio, è convinto che il neo presidente abbia le capacità per guidare al meglio la federazione, come già dimostrato durante la presidenza della Lega Dilettanti. Riguardo alla gaffe sui calciatori extracomunitari, e le conseguenti accuse di razzismo, Lotito smentisce categoricamente le accuse nei confronti del neo presidente che, anzi, ha più volte dimostrato di essere particolarmente sensibile alla causa dei bambini africani. Secondo Lotito si è trattata di una semplice défaillance di linguaggio, strumentalizzata a dovere.

Lintervista a Renzi comincia con il dato relativo alle vacanze degli italiani, a pochi giorni dal Ferragosto. Renzi è scettico sul numero (nessuna vacanza per 30 milioni di italiani) ma precisa che, nonostante molte persone siano in seria difficoltà economica, il dl Poletti ha permesso di assumere 108.000 persone. Relativamente allo Statuto dei Lavoratori Renzi conferma lintenzione di modificarlo, con lo scopo di creare occupazione per le nuove generazioni.  Sulla vicenda Alitalia, Renzi ha sottolineato che i manager che hanno gestito male la situazione dovrebbero pagarne le conseguenze e che il default è stato causato dalla mancanza di un management forte. Sulla nomina di Tavecchio Renzi preferisce non commentare, ricordando il divieto di ingerenza dei governi, sancito dal regolamento Fifa, nelle organizzazioni sportive dei singoli paesi. Sullestensione del bonus fiscale di 80 euro a pensionati, incapienti e lavoratori autonomi, Renzi parla di una possibilità ma la priorità resta la sicura conferma del bonus a favore di chi già lo percepisce. Il premier ribadisce che il suo governo ha ridotto le tasse e che a settembre non ci sarà alcuna manovra supplementare. 
Secondo Padellaro nonostante le parole di Renzi i dati sono allarmanti, soprattutto quelli sui consumi. Nardella non nega lo stato di crisi nel nostro Paese ma vede la luce in fondo al tunnel, con lavvio della fase riformatrice. Giannino pone laccento sui dati riguardanti la disoccupazione giovanile, che in molte zone del Paese ha raggiunto il 70%. Secondo Preatoni la priorità è la soluzione del problema del debito pubblico che persone come Renzi e Nardella non hanno ancora affrontato seriamente. Tra Nardella e Preatoni va in scena uno scambio di vedute. Nardella spiega che il debito non è stato creato dalla sua generazione (nè da quella di Renzi) ma da quella di Preatoni. Limprenditore, stizzito, spiega di aver lasciato lItalia 20 anni fa, fortunatamente per lui, e di essere contento della sua scelta. 

Nellultima parte dellintervista, relativamente al rapporto con Silvio Berlusconi, Renzi ha chiarito che, in caso di elezioni i due schieramenti sarebbero contrapposti, ma la convergenza in tema di riforme è sicuramente un fatto positivo per il nostro paese. Renzi precisa che gli accordi con Berlusconi riguardano esclusivamente le riforme. 

La puntata si chiude con lintervista allimprenditore Flavio Briatore che ha commentato il calo turistico in atto nel nostro Paese. In Sardegna, in particolare, secondo Briatore, oltre alla minor affluenza di italiani anche il numero di turisti stranieri sta calando. Secondo limprenditore, la situazione imbarazzante del debito pubblico verrà fuori nuovamente a settembre e per affrontarlo verranno nuovamente aumentate le tasse. Lantidoto per uscire da questa situazione critica? Una dittatura a tempo.

Stasera il premier Matteo Renzi sarà il protagonista della puntata di stasera del talk show Millennium, in onda su Rai 3 dalle 21.05. Il Presidente del Consiglio verrà intervistato da Mia Ceran sull’attualità politica e le sfide che attendono il governo a settembre, dalla riforma costituzionale del Senato, passando per la riforma del lavoro e il disegno di legge sulle unioni civili. Nel corso di questa puntata, assieme a Elisabetta Margonari e Marianna Aprile, si parlerà anche di turismo come occasione mancata di rilancio, proprio nella settimana di Ferragosto e con 30 milioni di italiani che quest’anno rinunciano alle ferie.

Ospiti in studio il sindaco di Firenze Dario Nardella (Pd) – nonché successore di Matteo Renzi – l’ex sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo (Forza Italia), il direttore del Fatto Quotidiano Antonio Padellaro e il giornalista Oscar Giannino. Da Milano limprenditore Ernesto Preatoni. Elisabetta Margonari sarà in collegamento dalla terrazza del commissario Montalbano a Punta Secca, in provincia di Ragusa. Nel corso di Millennium anche un’intervista a Flavio Briatore, fresco di mancata riconferma per la terza edizione del talent show The Apprentice, a causa dei bassi ascolti riportati dal programma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori