Richard Brock – Nessuno è senza colpa, stasera su Rai 2 il film con Heino Ferch. Diretta streaming

Stasera su Rai 2 va in onda il film Richard Brock – Nessuno è senza colpa. Vediamo la trama della pellicola diretta da Andreas Prochaska con protagonista Heino Ferch

09.08.2014 - La Redazione
Fotolia_telecomando_R439
Fotolia

Sarà visibile anche in diretta streaming il film Richard Brock – Nessuno è senza colpa, in onda in prima serata su Rai Due. Il protagonista del film tv co-prodotto da Germania e Austria, è un medico psicologo, Richard Brock, interpretato da Heino Ferch. Aline, la figlia della dottoressa Karin Staller, è stata rapita. La polizia pensa che il rapimento sia stato organizzato da Max Rieger, accusato in passato di molestie sessuali. Rieger, ricoverato per diversi anni in una clinica psichiatrica, è un ex paziente di Richard Brock. Il medico viene contattato dal commissario Erich Wildner per aiutarlo a scoprire dove Rieger tiene nascosta la bambina. Ma lo psichiatra ritiene che lex paziente sia innocente. Clicca qui per vedere in streaming il film

Stasera su Rai 2 verrà trasmesso il film Richard Brock – Nessuno è senza colpa del regista Andreas Prochaska del 2013, nato da una produzione austro-tedesca. Il titolo originale della pellicola è Spuren des Bösen – Zauberberg, la sua durata 89 minuti. La trama vede per protagonista un medico specializzato in psicologia legale e con l’animo del detective. Il dottor Block, infatti, è già protagonista di altre pellicole nelle quali mette a disposizione della polizia le sue competenze in materia, riuscendo sempre a dare un grande contributo nella risoluzione dei casi, anche quelli più difficili.

Il giallo racconta la storia di Aline, figlia della dottoressa Staller, interpretata da Ulrike Beimpold. La ragazzina improvvisamente scompare e la polizia prima brancola nel buio, poi inizia a sospettare di Max Rigger, un convincente Cornelius Obonya, volto già noto alle forze dell’ordine che in passato era stato accusato di una colpa gravissima: molestie sessuali. Per cercare di entrare nella psicologia del criminale, l’ispettore Erich Wildner, spinto dal dottor Hans Haas, rintraccia il medico psichiatra che lo ha tenuto in cura nella clinica medica nella quale era stato ricoverato, il dottor Richard Block, al quale presta il suo volto l’attore Heino Ferch.

L’obiettivo è quello di utilizzare l’ascendente che lo psichiatra ha ancora sul suo vecchio paziente, per convincerlo a rivelare il nascondiglio nel quale tiene segregata Alina, sempre ammesso che sia ancora viva. Tuttavia, a mano a mano che le indagine vanno avanti, inizia a delinearsi uno scenario imprevedibile. Forse il responsabile del rapimento non è Rigger, ma le motivazioni devono essere ricercate nella professione svolta dalla madre di Alina: la dottoressa Karin, infatti, l’anno prima era stata coinvolta in un gravissimo incidente le cui ripercussioni sembrano essere arrivate fino ai giorni nostri.

Nello scenario della Bassa Baviera, quindi, il dottor Block ancora una volta si trova a dover indagare ed aiutare la polizia, questa volta per scagionare il suo paziente della cui innocenza Block è un accanito sostenitore. E così quello che sembrava un delitto già visto il cui finale era ampiamente scritto e quasi scontato, si rivela un caso complicato nel quale nessuno e niente è veramente ciò che sembra e solo una profonda analisi della psicologia dell’uomo – materia questa nella quale il dottor Richard Block è da sempre maestro – riuscirà a portare a galla la verità e, soprattutto, a ridistribuire le colpe in un modo fino a quel momento inimmaginabile. Completano il cast Eitan Kramer, Todd Babcock e Mark Deklin. Il film rientra nel ciclo Nel Segno del Giallo proposto da Rai Due ed è una prima visione assoluta per la televisione italiana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori