CADO DALLE NUBI/ Su Canale 5 il film con Checco Zalone. Video trailer

- La Redazione

Questa sera, giovedì 11 settembre 2014, su Canale 5 va in onda “Cado dalle nubi”, il film commedia di Gennaro Nunziante e con Checco Zalone come protagonista

cado-dalle-nubiR439
Checco Zalone in "Cado dalle nubi"

Su Canale 5 va in onda Cado dalle nubi il film con Checco Zalone. Il pugliese Checco sogna di sfondare nel mondo della musica. Decide allora di cercare fortuna a Milano, dove si stabilisce a casa del cugino Alfredo (Dino Abbrescia). Lì perde la testa per Marika (Giulia Michelini), che lo considera solo un amico; inoltre il padre della ragazza (Ivano Marescotti) odia tutti coloro i quali provengono dal meridione d’Italia.

Questa sera, giovedì 11 settembre, su Canale 5 va in onda “Cado dalle nubi“, film commedia di Gennaro Nunziante e con Checco Zalone come protagonista. Nel film Checco Zalone interpreta un muratore pugliese che, lavorando part-time dallo zio (Gigi Angelillo), ha anche l’opportunità di esercitare la sua seconda professione, quella di cantante. Il suo sogno, infatti, è proprio quello di trasformare la sua passione in un impegno a tempo pieno e di diventare famoso. Per ora deve accontentarsi di cantare in un piano-bar di Polignano a mare.All’inizio del film viene lasciato dalla sua compagna storica Angela (Ivana Lotito) dopo 6 anni e 7 mesi di fidanzamento; lei lo ritiene un fallito e non riesce più a continuare il rapporto. Disperato per la decisione presa dalla ragazza, Checco ascolta il consiglio di suo zio e decide di trasferirsi a Milano; è suo cugino, Alfredo (Dino Abbrescia), dichiaratamente omosessuale, a ospitarlo e a trasferirlo nell’appartamento del suo compagno, Manolo (Fabio Troiano). I genitori di Alfredo non sanno della sua omosessualità perché, in occasione delle visite, Alfredo cerca degli escamotage per non fargli scoprire la cosa. Mentre è in visita in un negozio che vende strumenti musicali, Checco fa la conoscenza di Marika (Giulia Michelini) e si lascia convincere a fornire lezioni di chitarra a un gruppo di ragazzi disagiati, che si trovano all’interno dell’Abazia di Morimondo. La ragazza, però, è innamorata del suo professore di psicologia, che sembra non accorgersi di lei. Al fine di ingelosirlo Marika decide di recarsi a una festa con Checco e, ubriaca, lo bacia. Checco inizia a farsi delle illusioni e prova a corteggiare la ragazza presentandosi a casa della sua famiglia; il guaio è che i genitori fanno parte di un partito politico, il “Partito del Nord”, che non tollera i meridionali. Nonostante ciò la madre (Claudia Penoni) finisce per essere conquistata dalla genuinità di Checco; la stessa cosa non avviene per il padre, Mauro (Ivano Marescotti), che non vede assolutamente di buon grado la frequentazione della figlia. Mauro e Checco hanno un litigio furioso, causato da un piatto di orecchiette buttato nella spazzatura. Successivamente il ragazzo decide di andare a un provino per un talent show in compagnia di alcuni dei ragazzi disabili ai quali aveva insegnato qualche canzone; purtroppo il gruppo arriva tardi negli studios e viene scartato da Roberto (Raul Cremona), discografico e anche direttore del casting, che si rifiuta di visionare il provino. A questo punto Checco prende la decisione di tornare a casa a Polignano, ignaro del fatto che il suo provino è stato comunque visionato e ha conquistato la direttrice del programma, che finisce per minacciare Roberto qualora si rifiutasse di accogliere in studio Checco. Quest’ultimo viene richiamato in fretta e furia mentre è in stazione e riesce all’ultimo momento a partecipare alla sfida che lo attende in tv, vincendo il primo premio.Ottenuta la ricchezza e la fama in pochissimi giorni è tempo per lui di cercare di conquistare anche Marika che, finalmente, si rende conto di essere realmente attratta dal ragazz. Marika finisce in breve tempo per fidanzarsi con lui e, dopo poco tempo, i due decidono di convolare a nozze. La cerimonia si svolge a Polignano e alle nozze partecipa a sorpresa anche il papà di Marika; quest’ultimo, saputa la notizia dell’imminente matrimonio, aveva pensato di dimettersi dalla sua carica di segretario del Partito del Nord per la vergogna di acquisire un genero meridionale. Una volta scoperto che, in realtà, molti dei membri del partito provenivano dal Sud Italia, ha cambiato idea e ha deciso di accoglierlo nella sua famiglia, seppure a malincuore. Mentre si celebra la cerimonia Alfredo decide che è venuto il momento di confessare ai suoi genitori il fatto di essere gay.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori