MAURIZIO BATTISTA/ Chi è il nuovo conduttore di Striscia la notizia

- La Redazione

Maurizio Battista è il nuovo conduttore di Striscia la notizia. Condividerà questo incarico con Leonardo Pieraccioni, che è stato regista di un film in cui ha recitato

mauriziobattistaR439
Maurizio Battista

La nuova stagione di Striscia la Notizia sta per ripartire e tra le novità più interessanti cè senza dubbio la coppia di conduttori che sarà composta dallattore e regista toscano Leonardo Pieraccioni e dal comico romano Maurizio Battista. Maurizio Battista è nato il 29 giugno 1957 a Roma e per la precisione nel quartiere di San Giovanni dove ancora tuttoggi risulta essere residente. Sin da giovane si è mostrato estremamente divertente e con una spiccata dote nel far ridere la gente con battute e sketch vari. Inizia a lavorare nel bar di famiglia per poi incominciare a pensare di entrare nel mondo dello spettacolo e per la precisione in quello della comicità nel 1978 a soli 21 anni. I suoi primi passi nel mondo spettacolo avvengono nellambito del teatro che lo farà crescere tantissimo non solo sotto il profilo professionale. Maurizio Battista incomincia così a farsi apprezzare dal proprio pubblico e in particolar modo nellambiente romano, tantè che nel 1989 è già pronto per lesordio sul piccolo schermo.

Il primo impatto è di grande prestigio in quanto viene scelto come comico di punta delledizione 1989 di Fantastico. Edizione che vedeva alla conduzione grandissimi artisti come Massimo Ranieri, Anna Oxa e Giancarlo Magalli. La sua performance nel corso del programma non passa inosservata e in particolar modo entra nelle grazie di un grandissimo uomo di spettacolo come Pippo Baudo, che lo vuole nel suo nuovo programma in onda sulle reti Rai nei primi anni Novanta, ossia Partita Doppia. Questa partecipazione al programma sarà tuttavia la sua ultima apparizione in televisione per diversi mesi, anche perché decide di concentrarsi maggiormente sul teatro e sul cinema. In particolare, nel 1995 fa parte del cast del film Caramelle. Lanno successivo partecipa al Dopo Festival come comico e riscontra ancora un ottimo successo di pubblico.

Nel 1999 decide di accettare il contratto che gli viene proposto da Mediaset e quindi entra nel lotto di attori comici che renderanno eccezionale ledizione del programma comico-satirico Seven Show. Nel 2001 ritorna nel suo primo amore, il teatro, presentandosi al proprio pubblico al teatro Sistina di Roma con uno dei storici e più apprezzati spettacoli intitolato Vatte a fidà. Passano un paio di anni e ritorna in televisione per un nuovo progetto comico che questa volta lo vede protagonista sullemittente nazionale La7. Il nome del programma è Assolo. Lanno dopo lascia La7 e ritorna in Rai presentando un proprio spettacolo. Lo spettacolo prevede soltanto due puntate sulle frequenze televisive di Rai Due, ma il riscontro di pubblico è davvero molto buono, arrivando a superare un ascolto medio di 3 milioni di telespettatori. Nello stesso anno decide di aderire a un nuovo interessante progetto, questa volta su Mediaset. Si tratta del programma cabarettistico Colorado, nellambito del quale rimarrà fino al 2007 e quindi per quattro stagioni consecutive.

Nello stesso anno prima partecipa su Canale 5 alla trasmissione domenicale Buona Domenica per poi trasferirsi nel programma Rai Quelli che il Calcio, per una collaborazione che verrà portata avanti per ben due edizioni. Rimane su Rai Due conducendo un proprio spettacolo comico intitolato Sempre più convinto per poi partecipare ad altri due programmi tra cui anche a una edizione di Ballando con le stelle. Nel 2012 è ancora protagonista di un programma comico da lui stesso ideato, Il mio secondo matrimonio, e l’anno successivo conduce Tutte le strade portano a te.

Nel corso della propria carriera ha partecipato a diversi film tra cui Viola bacia tutti di Giovanni Veronesi, Il figlio più piccolo di Pupi Avati e un Fantastico via vai con il suo nuovo compagno di viaggio nella conduzione di Striscia, ossia Leonardo Pieraccioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori