HOSTAGES/ Anticipazioni puntata 25 gennaio 2015: Ellen vuole salvare Nina

- La Redazione

Il nuovo episodio della serie “Hostages”, dal titolo Sospetti, andrà in onda questa sera, domenica 25 gennaio, alle 23.50 dopo Il segreto. Ecco le anticipazioni

Hostages_serie_TV
Hostages in seconda serata su Canale 5

Cambio di programmazione per Hostages. La serie tv con Toni Collette si trasferisce, sempre in seconda serata, dal lunedì alla domenica. Da lunedì 26 gennaio su Canale 5 andrà in onda l’Isola dei Famosi e così Hostages lascia la seconda serata del lunedì. Il nuovo episodio della serie, dal titolo Sospetti, andrà in onda questa sera, domenica 25 gennaio, alle 23.50 dopo Il segreto. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo settimana scorsa. In Informazioni riservate Duncan (Dylan McDermott) raduna la squadra per informarla che dovranno fermare il cecchino incaricato di uccidere il Presidente (James Naughton), ma dovranno agire senza che nessuno lo sappia altrimenti Kincaid potrebbe cambiare i propri piani. Logan (Jim True-Frost) propone a Sandrine (Sandrine Holt) di fargli da spia, tenendolo informato dei piani di Duncan, mentre lui in cambio le darà del denaro e dei passaporti per fuggire con suo figlio. Kate (Maureen Mueller) avvisa Burton (Larry Pine) che ha intenzione di smascherare il Presidente e lui cerca di dissuaderla facendole notare che Kincaid è un uomo potente ma Kate vuole che Nina (Francie Swift) sappia la verità. Tuttavia deve ripensare alla sua decisione quando Burton le punta contro una pistola e la invita a cogliere la possibilità di incontrarsi con Nina continuando a mantenere il segreto.

Archer (Billy Brown) e Duncan cercano di capire dove si posizionerà la squadra di cecchini e delimitano il campo a tre edifici ma non hanno il tempo di fare una ricognizione quindi decidono di procurarsi i progetti dei palazzi tramite Brian (Tate Donovan) che ha accesso ad essi grazie a un pass della sua compagnia. Luomo però rifiuta di collaborare e Duncan si rivolge a Ellen (Toni Collette) dicendole che sta per salvare il Presidente e che, se qualcosa dovesse andare storto, lei dovrà allontanarsi con la sua famiglia perché non vuole che sia coinvolta. Raccontando a Samantha (Hilarie Burton) che Brian è nei guai con delle persone alle quali deve del denaro, Ellen riesce a recuperare i progetti. Prima della missione, Sandrine e Kramer (Rhys Coiro) chiariscono i sentimenti che provano luno per laltra: lui le dice che quando sarà tutto finito non ha intenzione di dirle addio e lei gli conferma che prova le stesse sensazioni, quindi si baciano.

Jankowski (Alex Manette) consiglia a Kincaid di diffondere la notizia della sua visita alla chiesa costruita da suo nonno ma il Presidente, dopo tante promesse vane, vuole riconciliarsi con Dio senza approfittare della cosa per avere pubblicità. Fermi dinanzi ai tre edifici, Duncan, Kramer, Archer e Sandrine non sanno su quale dirigersi e attendono le informazioni di Ellen che permettono loro di restringere il campo a un hotel. Individuato un sospetto, lo seguono fino in camera sua e scoprono che si tratta di un osservatore che Duncan uccide intuendo poi, grazie ad alcuni suoi appunti, che la squadra di cecchini è nascosta in un furgone di una compagnia elettrica, quindi ordina a Sandrine di tirarli fuori da lì e lei esegue, senza rispettare il patto con Logan. Tornato a casa Sanders, Duncan racconta a Ellen che la missione è riuscita e i due finiscono per baciarsi. Poco dopo, Duncan viene rapito.

In Il prezzo della vita Logan e Blair (Brian J. White) liberano Duncan dicendogli che sanno cosa è accaduto a New York e che si aspettano che ora porti a termine il piano come previsto. Poco dopo Brian chiede a Duncan il permesso di incontrare un detective che lha chiamato per interrogarlo sullomicidio dellautista della limo, suggerendogli che dovrebbe lasciarlo andare se vuole evitare che la polizia si presenti lì. Duncan lo lascia andare ma non appena si allontana chiama Burton per chiedergli di fare una verifica per conto suo. I suoi sospetti sono fondati perché Brian, che in realtà non ha ricevuto alcuna chiamata, ha intenzione di incontrare il detective Hall (Larry Mitchell) per raccontargli tutto. 

Prima che Hall arrivi, però, Burton riesce a raggiungere Brian e a mostrargli una foto in cui Ellen e Duncan si baciano, facendogli notare che sarà difficile dimostrare che loro erano semplici vittime dinanzi alla prova dell’esistenza di un legame tra sua moglie e il rapitore. Con questo dubbio, Brian decide di non dire nulla e tornare a casa, dove chiede a Ellen la conferma che il bacio è reale e dove cerca di farle capire che nessuna circostanza può giustificare un omicidio, nemmeno una moglie in pericolo. Nonostante Sandrine non l’abbia informato dei piani di Duncan, Logan decide di darle una seconda possibilità chiedendole di piazzare degli esplosivi sulle auto di Duncan, Archer e Kramer quel giorno stesso. Archer osserva la scena da lontano e riferisce tutto a Duncan che, con uno stratagemma, riesce ad avere la certezza del tradimento di Sandrine. Intanto Duncan ha un’altra gatta da pelare per conto di Logan, ovvero togliere da mezzo l’agente Cahill (Timothy Adams) che viene spinto a uccidere Miller (Nick Chinlund) e finisce quindi fuori dai giochi. Brian pensa di avere trovato un modo per liberare la sua famiglia così, grazie a un cellulare procuratogli da Morgan (Quinn Shephard), chiama Nina raccontandole tutto quello che sta accadendo e rivelandole che il Presidente è suo padre. Poi riferisce tutto a Ellen che si convince della sua idea e decide di non voler più uccidere Kincaid.

Trama puntata 25 gennaio 2015 – Blair porta Nina e Sawyer in un luogo sicuro, promettendo a Duncan che le libererà non appena il presidente Kincaid sarà morto. Ellen, preparandosi per l’intervento, trova una scusa per portare fuori dall’ospedale il campione di midollo osseo del presidente ed utilizzarlo per effettuare il trapianto su Nina. A questo scopo coinvolge la moglie di Kincaid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori