SUPERNATURAL 9/ Anticipazioni puntata 26 novembre 2015: Sam richiude Dean in una cella

- La Redazione

Supernatural 9, anticipazioni puntata 26 novembre 2015: Sam rinchiude suo fratello Dean in cella dopo che quest’ultimo ha provato ad uccidere Gadreel, per colpire Metraton…

Supernatural_R439
Supernatural

Stasera, dopo la messa in onda della terza stagione di Teen Wolf, sul piccolo schermo torna Supernatural 9 con il 23esimo episodio, dal titolo “Do You Believe in Miracles?”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Dean (Jensen Ackles) sveglia Sam (Jared Padalecki) nonostante siano passate solo due ore dal loro ritorno dall’ultimo caso. Castiel (Misha Collins) li ha chiamati infatti al suo nuovo quartiere generale perché è appena accaduto qualcosa in Missouri. Dean vorrebbe portare la Prima Lama con sé ma Sam pensa che vada usata solo in caso di avversari forti. I Winchester raggiungono Castiel in una gelateria dove un Angelo e altri esseri umani sono stati uccisi. Intanto, Gadreel (Tahmoh Penikett) informa Metatron (Curtis Armstrong) che Castiel sta riscuotendo più successo di lui fra gli Angeli. Metatron gli confida di non capire perché gli Angeli continuino a fidarsi di Castiel e non preferiscano lui, visto che ha fatto anche ridere Dio per due volte. Metatron crede di avere un ottimo piano per l’incontro di quella sera con gli Angeli Indipendenti ma Gadreel dubita che vestire come Castiel gli farà guadagnare punti. Castiel confessa di essere diventato il leader degli Angeli e Hannah (Erica Carroll) informa i Cacciatori che Josiah (Vaughn Jones) non ha risposto all’appello della mattina. Poco dopo, scoprono che un video della tragedia riprende l’Angelo sacrificarsi in nome di Castiel, mentre Hannah nota che di fronte a lui c’era Esther (Farryn VanHumbeck), una seguace di Metatron. Dean crede invece che Castiel sia colpevole ma Sam lo convince a concentrarsi solo sul caso. Castiel crede che Oren si sia fatto esplodere grazie alle rune enochiane sul suo corpo e riesce a convincere Dean a lasciargli seguire le tracce di Josiah assieme a Sam. Durante il viaggio, il Cacciatore gli confida di vedere il fratello sempre più teso a causa del Marchio di Caino (Timothy Omundson). Castiel vuole sapere se anche lui creda che sia responsabile del sacrificio e Sam gli fa notare che la fede che ripongono gli Angeli in lui è pericolosamente forte. Nel frattempo, l’offerta di Metatron a Tyrus ( Kevin O’Grady) non va a buon fine ma gli viene offerta la possibilità di ottenerlo nella sua schiera se riuscirà a vincere a bowling. Dean interroga Flagstaff (Kaaren de Zilva) su Oren ma l’Angelo non è disposta a collaborare perché lo ritiene un assassino. Il Cacciatore riesce a farle dire i nomi degli altri Angeli che si sacrificheranno e rimane stupito nel sapere che fra questi c’è anche Tessa (Lindsey McKeon). Dean la raggiunge in ospedale ma scopre che anche lei ha i segni enochiani e capisce che Constantine (Max Kashetsky) si sta sacrificando, ma l’Angelo si è appena ucciso di fronte a Metatron. Dean toglie a Tessa i simboli per spezzare l’incantesimo e Hannah gli impone di non torturarla ma scoprono che è stato Castiel a sceglierla per il sacrificio. Sam e Castiel raggiungono il luogo in cui era diretto Oren e il cacciatore riesce a salvarlo prima che venga ucciso da un trabocchetto. L’Angelo vede una luce e crede che si tratti del portale ma trovano un banchetto d’accoglienza e il corpo di Josiah gravemente ustionato. Il fratello riferisce di essere stato ingannato da Metatron ma si lascia comunque morire perché non crede che Castiel sia più uno di loro. Dean scopre che ce ne sono molti altri oltre Tessa ed estrae la Prima Lama, ma l’Angelo si suicida gettandosi contro l’arma. Gli Angeli lo catturano e attendono l’arrivo di Castiel. Sam è deluso del comportamento del fratello ma Hannah interrompe i loro discorsi perché Metatron sta chiamando Castiel. L’Angelo afferma di essere stato vittima di un attentato ma è disposto a concedere l’amnistia, rivelando che il loro leader ha rubato la Grazia. Gli Angeli non si fidano più di lui e gli chiedono di uccidere Dean per dimostrare di essere ancora il loro leader, ma Castiel si rifiuta e lo abbandonano. Metatron festeggia la sua vittoria ma Gadreel capisce di essere stato usato perché aveva reclutato personalmente Tessa e gli altri Angeli. L’Angelo si presenta al bunker e offre il suo aiuto ai fratelli promettendo di condurli da Metatron ma Dean estrae la Prima Lama e lo trafigge.

Nel 23esimo episodio di Supernatural 9, in onda stasera su Rai 4 e dal titolo “Do You Believe in Miracles” Sam riesce a fermare il fratello prima che uccida Gadreel ma Dean crede che l’unica possibilità che abbiano di sconfiggere Metatron sia di uccidere anche il suo emissario. Sam decide di rinchiuderlo in una cella per precauzione ma Castiel crede che non abbia tutti i torti e si accorgono che Gadreel è scomparso. Nel frattempo, Metatron scrive un nuovo racconto ma è anche emozionato perché vuole accogliere i nuovi seguaci in modo plateale. Il nuovo Dio li informa che sta per intraprendere un viaggio e che presto i cancelli del Paradiso si apriranno per tutti loro. Sam e Castiel seguono le tracce di Gadreel e viene guarito, anche se questo vuol dire perdere un po’ di Grazia. Intanto, Dean fa un rito per chiamare Metatron ma risponde Crowley che gli rivela che la sua sete di sangue dipende dal Marchio e anche che morirà entro breve. Dean vuole liberarsene ma prima deve uccidere Metatron e chiede l’aiuto del Demone per ottenere la Prima Lama. Sam arriva nel bunker quando è ormai troppo tardi e il fratello è scomparso. Gadreel crede che dovrebbero lasciarlo fare perché teme che Metatron voglia usare la tavoletta degli Angeli che gli darà un potere infinito. Nello stesso momento, Metatron assiste all’incidente di una ragazza e ne approfitta per rivelarsi all’umanità come unico Dio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori