GIUSEPPE SALA / L’ex commissario unico di Expo presto candidato sindaco di Milano? (Che tempo che fa, oggi 8 novembre 2015)

- La Redazione

Questa sera, domenica 8 novembre, tra gli ospiti di Fabio Fazio a Che tempo che fa ci sarà Giuseppe Sala manager italiano noto per essere stato il Commissario unico di Expo

giuseppesala_expo_zoomR439
Beppe Sala (Fonte Infophoto)

Stando ad alcuni recenti sondaggi politici, pare, inoltre, che proprio Giuseppe Sala possa essere nella rosa dei candidati sindaci per il Comune di Milano. Senza alcun dubbio, Sala ha ottenuto una visibilità mediatica importante in occasione di Expo. Sono state moltissime, infatti, le sue apparizioni televisive e non sono mancate neanche le occasioni di confronto con i cittadini. Giuseppe Sala, comunque, almeno per il momento, non ha fatto parola di una sua possibile candidatura a Sindaco per il Comune di Milano. Al contrario, invece, non ha perso occasione per mettere in evidenza i successi di Expo. Per Sala, infatti, proprio Expo è stata una sfida piuttosto complessa che, però, gli ha concesso di ottenere la fiducia e la stima degli italiani.  Ma quale sarà il futuro del Commissario Unico di Expo? Per adesso, il Partito Democratico di Milano sembra essere molto intenzionato a dargli fiducia anche se la strada per le elezioni comunali è ancora piuttosto lunga e complessa. Una cosa è certa: Silvio Berlusconi ha dichiarato che, qualora il centro-sinistra dovesse candidare proprio Sala, il suo partito potrebbe non dimostrarsi contrario a tale scelta.

Questa sera, domenica 8 novembre, tra gli ospiti di Fabio Fazio a Che tempo che fa ci sarà Giuseppe Sala manager italiano noto per essere stato il Commissario unico dell’Esposizione Universale di Milano appena conclusasi. Nato nel 1958 a Milano, Giuseppe Sala ha conseguito nel 1983 la laurea in economia aziendale presso l’Università Bocconi di Milano e, non appena laureato, ha ricoperto numerosi incarichi in Pirelli. Il settore di riferimento di Sala era quello relativo al controllo, la gestione, la pianificazione strategica e la valutazione di tutti gli investimenti dell’azienda. Dopo undici anni di permanenza in Pirelli, Sala è stato nominato direttore del medesimo settore per il segmento pneumatici e, nel 1998, ha ricoperto anche il ruolo di amministratore delegato della società Pneumatici Pirelli. Qualche anno dopo, gli è stato affidato il ruolo di responsabile delle strutture logistiche e industriali della stessa società. 

Nel 2002, invece, Sala è sbarcato in TIM: entrato in tale azienda in qualità di Chief Financial Officer, dopo pochi anni, è diventato direttore generale di Telecom Italia. Dal 2007 al 2008, poi, ha vestito i panni di Senior advisor per l’istituto di credito Nomura Bank e dal 2009 al 2010 è stato nominato direttore generale del Comune di Milano. Nel 2012, per soli tre mesi, ha ricoperto anche il ruolo di Presidente della società A2A. Inoltre, proprio Sala è stato il rappresentate del Comune di Milano nel CdA della società per azioni Expo 2015 che ha avuto il compito di organizzare e gestire l’Esposizione di Milano. Nel 2013, infine, l’allora Presidente del Consiglio Enrico Letta lo ha nominato Commissario unico di Expo. Per quanto riguarda, invece, gli incarichi più recenti, Sala, dall’ottobre del 2015, ha fatto parte del consiglio di amministrazione di Cassa depositi e prestiti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori