FOREVER/ Anticipazioni puntata 20 dicembre 2015: Henry si confronta con Adam

- La Redazione

Forever, anticipazioni puntata 20 dicembre 2015: Henry sarà costretto a confrontarsi nuovamente con la sua natura immortale, mentre indaga su ben due omicidi e ha a che fare con Adam

Forever_serie_Premium_Crime
Forever - finale di stagione, in onda su Premium Crime

Il piccolo schermo di Premium Crime torna a trasmettere la prima stagione di Forever: oggi, domenica 20 dicembre 2015, verrà trasmesso l’episodio numero 11, dal titolo “Il bagnante nudo”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: il Visconte Colin Cavendish (Robbie Sublett) viene assassinato vicino alla fontana della città e Jo (Alana De La Garza) decide di chiamare Henry (Ioan Gruffudd) nonostante sia il suo giorno libero. Il medico nota che la vittima è stata colpita al cranio e che la morte è avvenuta a causa di un colpo alla carotide. Jo crede che sia improbabile che Cavendish sia stato ucciso per un furto visto che il portafogli è ancora presente, ma Henry dubita invece che sia proprio un Cavendish visto che la casata si è estinta nel 1800. Henry ricorda che lui stesso era stato costretto a tingersi i capelli e a fingere di invecchiare come tutti gli altri. Il medico nota solo che la vittima ha delle profonde cicatrici sulle gambe e che è un americano grazie alla formazione del palato. Henry ha anche riconosciuto il vestito della vittima ed è sicuro che sia stato confezionato dal suo stesso sarto. Jo scopre che Cavendish era sul punto di sposare Emily Sontag (Katie Paxton) mentre Henry viene attirato da un fattorino e nota che ha le stesse cicatrici della vittima. Il ragazzo conferma che Cavendish era in realtà il suo collega Dwight Dziak e che non lo vedeva da oltre un anno. I detective scoprono che Cavendish era molto povero e che è probabile che avesse avvicinato i Sontag per derubarli. Emily riferisce che stavano per affittare un castello per le nozze e casca dalle nuvole nel sapere che Colin non fosse chi diceva di essere. Lucas (Joel David Moore) riflette sul cambiamento d’identità della vittima ed Henry ricorda che lui stesso aveva rischiato di incontrare qualcuno del suo passato. Un giorno, mentre passeggiava con la moglie, un uomo lo aveva riconosciuto ma aveva dovuto fingere di essere qualcun altro per evitare di spiegare perché non fosse invecchiato. Lucas trova un assegno di un milione nella tasca della vittima ed Henry capisce che è stato fatto da Norman Sontag (Gary Basaraba). L’assegno doveva servire a pagare le spese del castello ed Henry incastra Sontag dopo aver capito che l’industriale ha colpito la vittima con una delle sue mazze da golf. Sontag nega di aver ucciso Cavendish e che gli aveva riferito che fosse realmente innamorato della figlia. Henry verifica che la ferita al cranio precede di molte ore la morte ma scopre di non aver visto che sulla ferita è presente una fibra. Qualcuno avrebbe quindi curato la vittima, ma rimane ancora il dubbio di come si sia potuta permettere abiti così costosi. I detective scoprono che molti erano stati pagati con lo sconto dipendenti e che il codice corrisponde a quello di Patricia Abbott (Laura Fraser). Henry capisce dagli oggetti nel suo appartamento che la donna era complice di Cavendish e che si sia sentita tradita quando aveva scoperto che l’aveva lasciata per Emily. Henry trova la conferma che Cavendish era stato nell’appartamento di Patricia prima di morire e capisce che la donna non è scappata come credono i detective. Il medico ricorda un episodio del passato e del fatto che in quell’occasione aveva sentito Abe (Judd Hirsch) confessare ad un amico di aver dato il suo primo bacio. Henry decide di accompagnare Abe all’incontro con il suo primo amore ma scopre che nelle vicinanze si sta svolgendo il funerale di Cavendish. Il medico nota che è presente anche Emily con un altro uomo e poco dopo scopre che anche Patricia è nello stesso luogo. La donna nega di essere un’assassina ma rimane sorpresa nello scoprire il luogo in cui è stato ucciso Cavendish. La fontana sarebbe infatti la stessa vicino a cui l’uomo aveva chiesto la mano di Emily. Henry ricostruisce le dinamiche del delitto e suggerisce di arrestare Emily nonostante sia innocente. Jo preleva Emily mentre si trova con il suo amico e gli riferisce un particolare che lo convinca a tornare sul luogo del delitto per riprendere l’arma del delitto. Peter Guzik (Adam Henry Garcia) casca nell’inganno e viene arrestato per omicidio. L’uomo era stato avvisato da Sontag e si era vendicato perché Cavendish aveva tradito la donna che amava. Molte ore dopo, Henry sale su un taxi ma scopre che è Adam (Burn Gorman) a guidarlo.

Nell’undicesimo episodio di Forever, in onda stasera e dal titolo “Il bagnante nudo”, Henry sarà costretto a confrontarsi nuovamente con la sua natura immortale. In particolare, due casi di omicidio che lo vedranno impegnato faranno in modo che arrivi alla verità a proposito di Adam, il suo strano interlocutore telefonico che afferma di essere esattamente identico a lui. Sarà proprio questo personaggio a spingerlo a riflettere nuovamente: dovrebbe confessare la verità anche ai suoi colleghi?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori