DIMARTED/ Video copertina di Crozza e diretta streaming puntata 17 febbraio 2015

- La Redazione

DiMartedì, anticipazioni puntata 17 febbraio 2015: ospiti in studio da Giovanni Floris ci saranno i bambini del Punto Luce di Bari, un’associazione con scopo educativo di Save The Children

Giovanni_Floris
DiMartedì

Maurizio Crozza ha dato il via alla copertina della puntata di diMartedì (clicca qui per il video) con un elmetto in testa offrendosi di partire per la guerra insieme ai 5.000 uomini di cui ha parlato Pinotti. Poi ha punzecchiato il ministro dicendo: Pinotti se hai 5.000 uomini pronti fai riparare le scuole. Poi ha cominciato a prendere di mira il ministro degli Esteri Gentiloni, che in questi giorni sembra vivere un momento di notorietà prima sconosciuto. Poi Crozza ha ricordato che i romani sulle cartine dellAfrica scrivveano Hic sunt leones. Per lItalia – ha aggiunto – vale invece sempre Hic sunt coiones. Parlando dellIsis ha detto che fa paura a tutti, nemmeno Grillo è tranquillo. Ha quindi imitato il leader del Movimento 5 Stelle che elencava le caratteristiche dei membri dello Stato islamico del tutto simili a quelle dei pentastellati. Ci stanno copiando!, ha quindi gridato Crozza-Grillo. Il comico ha quindi ironizzato sul fatto che lItalia sarebbe pronta a inviare come mediatore con lIsis Romano Prodi. Quelli del Pd hanno trovato il modo per farlo fuori. Gli americani ci manderebbero un drone, noi un dorme. Mandare a trattare coi musulmani uno chiamato Mortadella è già sacrilegio. Infine, una battuta per Matteo Salvini, ospite di Floris. Lho sottovaluto, perché lui aveva una grande idea: i migranti dobbiamo salvarli in mare e non farli sbarcare. Certo, li salvi e poi li metti su delle chiatte in mezzo al mare, tipo barriera corallina, o meglio la barriera clandestina. Li lasci lì, sperando che passi Schettino a risolvere il problema. Ricordiamo che oltre a poter guardare diMartedì sintonizzandovi su La7, la trasmissione è visibile in diretta streaming su La7.it: cliccate qui per vederla

DiMartedì, anticipazioni e ospiti puntata 17 febbraio 2015 Nella puntata di oggi, martedì 17 febbraio, del talk politico diMartedì si parlerà delle possibile nuove alleanze politiche e della minaccia del terrorismo internazionale. Gli ospiti di Giovanni Floris saranno: il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, il direttore della Fondazione Migrantes Mons. Giancarlo Perego, Pier Luigi Bersani, leconomista Edward Luttwak, la portavoce dellUNHCR Carlotta Sami, leuroparlamentare Alessia Mosca, Giorgio Airaudo di SEL, il magistrato Piercamillo Davigo, il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti e Muna Abusulayman, volto della televisione Araba. 

DiMartedì, anticipazioni e ospiti puntata 17 febbraio 2015 – Oggi, martedì 17 febbraio 2015, va in onda un nuovo appuntamento con il talk di attualità condotto da Giovanni Floris, DiMartedì. I telespettatori più affezionati alla prima serata proposta da La7 saranno entusiasti di sapere che nella puntata in onda oggi inizierà la preziosa collaborazione tra la trasmissione e lassociazione Save the Children: gli ospiti deccezione, che arricchiranno con i loro commenti, le loro osservazioni e le loro domande la rubrica Abracadabra Baby, saranno i bambini del Punto Luce di Bari. I Punti Luce sono dei luoghi organizzati da Save The Children, che hanno lo scopo di portare opere educative in quei territori dove sono maggiormente carenti, per permettere ai più piccoli di ampliare le possibilità e le opportunità riguardanti il loro futuro. Le attività, gestite in gran parte da volontari e carattere gratuito, spaziano dalla lettura, al disegno, fino anche alla scoperta delle nuove tecnologie e al sostegno nello studio quotidiano. In Italia, oltre a quello nella città di Bari, ce ne sono anche a Milano, Genova, Marina di Gioiosa Ionica, Palermo, Brindisi, Catania, Napoli, Torino e Scalea. A Bari ci sono circa 350 bambini e il Punto Luce è aperto dallo scorso 2014. Alcuni dei piccoli partecipanti saranno presenti stasera nello studio di Giovanni Floris per contribuire, con la loro acutezza e freschezza, al dibattito del talk.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori