METODO TISARONEICA/ Cosè e come funziona la dieta con le tisane messa a punto da Gianluca Mech

- La Redazione

Il metodo tisanoreica è una dieta messa a punto da Gianluca Mech, titolare di una azienda che produce tisane, e protagonista questa sera di Boss in Incognito 2

gianluca_mechR439
Gianluca Mech

Tra i tipi di dieta di ultima generazione bisogna annoverare anche la cosiddetta tisanoreica. Si tratta di uno dei metodi più adoperati in Italia per quanto riguarda l’alimentazione ed è stata ideata da un imprenditore, Gianluca Mech, titolare di una azienda che produce tisane, e protagonista questa sera di Boss in Incognito 2. Tale dieta rappresenta una sorta di mix di estratti di erbe e di una dieta pressoché priva di glucidi, che nasce per tramutare i grassi e i carboidrati in energia. Questa alimentazione è generalmente ricca di proteine, anche se il consumo di queste sostanze dovrebbe essere limitato grazie all’aiuto di estratti erboristici, in grado di depurare l’intero organismo.

La dieta tisanoreica può durare fino a 40 giorni e si suddivide in due fasi. Nella prima fase (fase intensiva) devono essere eliminati i carboidrati; durante la giornata si assumono quattro pietanze Tisanoreica oltre ad alimenti classici come verdura, carne, pesce e uova. Nella seconda fase (fase di stabilizzazione) si reintroducono gradualmente i carboidrati con basso indice glicemico (integrali) e si assumono due pietanze Tisanoreica al giorno.

Va detto che bisogna adoperare questa dieta con il massimo della parsimonia. Infatti, un eccesso o una totale mancanza di carboidrati può incidere non poco sugli equilibri del corpo umano, causando problemi a diversi organi. Per questo prima di intraprendere la tisanoreica è bene chiedere consiglio al medico. vero che la dieta aiuta a perdere peso in pochissimo tempo e fa in modo che il fisico torni in una condizione perfetta, senza un filo di grasso. Al tempo stesso, però, la tisanoreica garantisce l’ingerimento di cibi molto saporiti grazie alla scelta dei gusti che non possono essere assunti nella dieta stessa. Il lato negativo è rappresentato, come già accennato, dagli eventuali effetti collaterali che possono essere generati da una totale mancanza di sostanze fondamentali come i carboidrati. Tra questi, ipertensione, ansia, nervosismo, emicrania, malessere fisico e mentale. Inoltre, tale dieta comporta una certa spesa per via dell’acquisto di determinati cibi, che si possono trovare in erboristeria, nei centri benessere, in talune farmacie e nei negozi che si occupano esclusivamente di prodotti naturali.

In sintesi, la dieta tisanoreica ha i suoi pro e i suoi contro e si oppone al principio in base al quale tutto il menù si fondi sui carboidrati e sui grassi. Di conseguenza, essa può essere seguita soltanto per un determinato arco di tempo. La tisanoreica può essere accompagnata da semplici tisane che rendono meno evidenti gli scompensi dal punto di vista fisiologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori