IL TRONO DI SPADE 3/ Anticipazioni puntata 22 aprile 2015: la futura moglie di Tyrion Lannister

- La Redazione

Il Trono di Spade 3 – Game of Thrones 3, anticipazioni puntata 22 aprile 2015: mentre tra Jon Snow e Ygritte scoppia la passione, Lord Lannister organizza i matrimoni per i figli

game-of-thrones
Game of Thrones 6, Il Trono di Spade 6

Oggi, mercoledì 22 aprile 2015, su Rai 4 va in onda un nuovo appuntamento con la terza stagione de Il Trono di Spade (Game of Thrones in lingua originale): verrà trasmesso il quinto episodio, intitolato Baciata dal fuoco. Le anticipazioni rivelano che Gendry desidererebbe rimanere con la Fratellanza senza Vessilli, mentre Arya è convinta a raggiungere Delta delle Acque. Nel frattempo, anche Tywin Lannister porta avanti i suoi piani e decide chi saranno i prossimi sposi del Folletto e anche di sua figlia Cersei. Il primo, in particolare, dovrà sposare nientemeno che Sansa Stark – che in realtà sta considerando lidea di sposare Loris per fuggire finalmente lontano da Approdo del Re – mentre invece Cersei dovrà unirsi in matrimonio proprio con Loras, diventando anche signora di Alto Giardino. Tyrion, contrattando con Lady Olenna, riesce ad accordarsi in merito alle nozze di Re Joffrey e a salvare parte della già scarse finanze dei Lannister. Infine, Jon e Ygritte fanno lamore allinterno di una grotta, e il giovane Guardiano della Notte viene meno ai suoi voti.

Lord Tyrion (Peter Dinklage) si reca da Varys (Conleth Hill) per avere delle prove che gli consentano di ottenere la sua vendetta contro Cersei (Lena Headey), colpevole del suo tentato assassinio nel corso della Battaglia delle Acque Nere. Varys, intanto, informa Lady Olenna (Diana Rigg) del fatto che Lord Baelish (Aidan Gillen) ha intenzione di portare con sé Sansa (Sophie Turner) al Nido dell’Aquila, nella speranza che l’informazione induca la ragazza a non abbandonare la città per scongiurare il pericolo che Lord Baelish possa prendere il comando della capitale. Nel frattempo, al Tempio di Baelor, Cersei fatica a nascondere la sua insoddisfazione per l’influenza che lady Margaery (Natalie Dormer) sembra avere su Joffrey (Jack Gleeson), al punto da lamentarsene anche con Tywin (Charles Dance), che però contraddice la donna facendogli notare che è stata la sua vicinanza, in realtà, ad essere deleteria per Joffrey. Intanto, Margaery si presenta da Sansa con l’intento di instaurare con lei un rapporto di amicizia e per questo le fa una proposta: quella di prendere in marito Loras (Finn Jones), cosa che le permetterebbe di allontanarsi finalmente da Cersei per approdare ad Alto Giardino. Lord Mormont (James Cosmo) e Craster (Robert Pugh) periscono in seguito ad una ribellione dei Guardiani della Notte, e Gilly (Hannah Murray) e Samwell (John Bradley) colpiscono l’occasione per andare via portando con sé anche il bimbo appena nato di Gilly, mentre Gendry, Arya e Thoros di Myr giungono al cospetto di Beric Dondarrion, anche lui facente parte della Fratellanza senza Vessilli. Daenerys (Emilia Clarke), accompagnata da Missandrei, Jonah Mormont e Barristan Selmy, si presenta da Kraznys per consegnargli il drago che gli ha promesso in cambio della possibilità di comandare l’Esercito degli Immacolati. Tuttavia, a passaggio di consegne avvenuto, la ragazza impartisce ai soldati l’ordine di dare la libertà agli schiavi e assassinare i padroni, per poi completare l’opera facendo sì che Kraznys venga incenerito dal drago che lei stessa gli aveva ceduto. Daenerys viene accolta dal suo esercito, che sceglie di rimanere al suo servizio nonostante gli fosse stata data l’opportunità di sciogliere i ranghi e tornare libero.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori