POMERIGGIO 5/ Guerrina Piscaglia, parla la “perpetua” di Padre Graziano. Massimo Bossetti rinviato a giudizio (oggi, 27 aprile 2015)

- La Redazione

Pomeriggio 5 va in onda anche oggi, lunedì 27 aprile 2015, con una nuova puntata condotta da Barbara D’urso su Canale 5: si tornerà a parlare di Guerrina Piscaglia e Padre Graziano?

pomeriggio-5
pomeriggio 5

Barbara D’urso lancia nel promo la sua puntata di oggi di Pomeriggio 5. Il programma del pomeriggio di Canale 5 torna per parlare di due dei casi di cronaca più in voga. Si comincerà con Guerrina Piscaglia, alla luce delle dichiarazioni della perpetua di Padre Graziano, e del rinvio a giudizio di Massimo Bossetti per il caso di Yara Gambirasio. Cosa succederà in studio?

Barbara DUrso torna in onda anche oggi, lunedì 27 aprile 2015, con una nuova puntata di Pomeriggio 5 a partire dalle 17.00: la settimana scorsa la conduttrice si è occupata ampiamente del caso della scomparsa di Guerrina piscaglia, la donna di Ca Raffaello che manca dal primo maggio 2014, dunque da quasi un anno. Tornerà a parlarne anche oggi, dal momento che recentemente lunico indiziato Padre Graziano – ora per modico e occultamento di cadavere – è stato arrestato qualche giorno fa? Gli ascolti del contenitore pomeridiano Mediaset si confermano ancora una volta stabili: la puntata di venerdì, a chiusura della settimana, si sono aggirati intorno al 19.19% di share con 1 milioni e 799 mila telespettatori nella prima parte, mentre il 17.41% di share nella seconda. In attesa di capire esattamente quali argomenti affronterà oggi la conduttrice, ecco il riassunto di venerdì: la puntata è stata dedicata anche oggi al caso di Guerrina Piscaglia e in apertura abbiamo visto subito le immagini di Padre Graziano che proprio ieri sera è stato trasferito nel carcere di Arezzo. Il sacerdote non è uscito in abito talare ma con una camicia a quadri, forse una scelta voluta. Intanto permane l’idea di uno scambio di salme al cimitero e gli inquirenti stanno ancora indagando in merito.

L’inviata di Pomeriggio 5 è andata a parlare con zia Pia, un’altra zia di Mirco, che ha detto di augurarsi che a Padre Graziano, se giudicato colpevole, vengano dati almeno 30 anni di carcere. La cugina di Mirco invece ha raccontato che il marito di Guerrina si è chiuso in se’ stesso ed è molto prostrato dopo aver appreso che l’accusa è quella di omicidio. A stupire sono anche i tempi di quel pomeriggio del primo maggio di un anno fa, quando poco dopo la scomparsa di Guerrina, Mirco era già insieme a Padre Graziano. L’atto ufficiale del giudice dice che l’omicidio, volontario e non premeditato, sarebbe avvenuto tra le 13.46 alle 14.34 in un boschetto presso la chiesa e il movente sarebbe stato il comportameno ossessivo, quasi da stalker di Guerrina. E’ incredibile come il sacerdote possa essere salito appena un quarto d’ora dopo proprio sulla macchina di Mirco, tranquillissimo come sempre, come se nulla fosse stato. C’è anche un’altra zia, Rosa, che è molto commossa per l’accaduto e che chiede la verità che si aspetta da un anno. Guerrina, ha detto zia Rosa, era troppo fragile e forse si è fidata troppo della persona che l’ha uccisa. Adesso chi sente di più la sua mancanza è suo figlio Lorenzo, che sperava di poter riabbracciare sua mamma. Tiziana, la cugina di Mirco, intervistata in diretta, crede che nel caso in cui sia stato Padre Graziano ad ucciderla, in ogni caso non l’avrebbe fatto da solo. Ilaria Dalle Palle è andata all’esterno della Chiesa di Sestino, dove arrivarono Padre Graziano e Mirco quel pomeriggio per la celebrazione del funerale. Mirco lo aspettò in macchina e poi insieme si avviarono di nuovo verso casa.

Da lì, proprio dal telefono di Guerrina, partì quello stesso pomeriggio un sms in cui si diceva di non cercarla, perché era scappata con il suo “amoroso”. In diretta telefonica è intervenuta anche Benedetta, una conoscente di Guerrina, che la vedeva spesso passeggiare nel paese e che la descrive come una persona di poche parole. Benedetta ha creato un gruppo di supporto a Guerrina su un social network e ora stanno organizzando una fiaccolata a Novafeltria per l’8 maggio. Benedetta ha detto che quando la vedeva passeggiare era sempre triste e passava moltissimo tempo al telefono. Prima della sua scomparsa, però, non aveva mai sentito parlare di una sua storia con Padre Graziano. Le voci in merito, invece, iniziarono a girare da settembre. Saranno tre le riesumazioni dei corpi nel cimitero dove sono state individuate altrettante tombe dove si pensa che possano essere state nascoste le ossa di Guerrina. Padre Renè, il frate di Sestino, ha parlato con l’inviata di Pomeriggio 5 ma non vuole rilasciare dichiarazioni perché vuole prima capire cosa accadrà. Lui conosceva bene Padre Graziano anche se è arrivato a Sestino solo a settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori