TIROMANCINO/ Chi è la band ospite ad Amici 2015

- La Redazione

Stasera va in onda la settima puntata di Amici 2015, il talent show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi. Tra gli ospiti vedremo la band romana dei Tiromancino

defilippi_occhiali439
Maria De Filippi conduce Uomini e Donne

Tra gli ospiti della puntata di Amici 2015 in onda stasera troveremo i Tiromancino. La band romana nata nel 1989 ha nel cantante Federico Zampaglione il suo leader storico; per il resto la compagine ha subito continue variazioni d’organico nel corso degli anni, pur restando fedele al suo sound inconfondibile, malinconico, graffiante e poetico al tempo stesso, autentico marchio di fabbrica di casa Zampaglione. L’anno della consacrazione della band, quello che gli consente di ritagliarsi la notorietà tra il grande pubblico, è sicuramente il 2000. Si tratta della stagione in cui, in coppia con Zampaglione, troviamo un altro nome storico del pop italiano d’avanguardia di fine millennio: Riccardo Sinigaglia. Nel 2000, infatti, i Tiromancino sorprendono tutti a Sanremo giovani con il brano “Strade”, che si piazza al secondo posto e conquista anche il premio della critica; a questo exploit fa seguito, nel medesimo anno, il grande successo dell’album “la descrizione in avanti”.

Da qui in avanti, pur con i continui rimaneggiamenti di organico (Sinigaglia lascerà presto la band) la carriera dei Tiromancino si è rivelata un continuo crescendo di successi e soddisfazioni. Basti pensare al brano “Due destini”, contenuto nel suddetto album, scelto dal regista Ferzan zpetek come tema principale della colonna sonora del suo “Le fate ignoranti”.

Nel 2002 Zampaglione pubblica l’album “In continuo movimento” che contiene l’hit “Per me è importante”, brano rimasto per svariate settimane in cima alle classifiche di vendita. Nel 2007 esce il fortunato album “L’alba di domani”, del quale il brano omonimo fa parte della colonna sonora della pellicola “Nero Bifamiliare”, esordio di Zampaglione nel mondo della regia cinematografica. Nel 2008 i Tiromancino tornano a Sanremo con un brano dal testo scottante: “Il rubacuori”, parla di crisi (anticipando i tempi), di tagli al personale e del cinismo dei manager d’impresa; strizzando un occhio alla crisi del mercato discografico. Per tale motivo i Tiromancino romperanno anche il loro storico sodalizio con la EMI, e inizieranno a pubblicare i loro album con l’etichetta indipendente Deriva. Malgrado il basso riscontro ottenuto dal brano, Zampaglione non si scoraggia. Proprio in questo frangente Federico avvia la collaborazione col fratello Francesco, tuttora chitarrista ufficiale della band. Pochi mesi dopo la partecipazione sanremese esce il brano “Quasi quaranta”, travolgente bilancio di una vita fin qui condotta al massimo dal vulcanico Zampaglione.

Tornando indietro di un anno, al 2007, sul set del film “Nero Bifamiliare” conosce la splendida Claudia Gerini e se ne innamora. L’attrice, tuttora sua compagna, diventa sua moglie nel 2014, dopo che nel 2009 i due avevano avuto anche una figlia insieme, Linda. L’ultimo album in ordine cronologico dei Tiromancino è “Indagine su un sentimento” del 2014, che contiene brani di grande successo come l’hit estiva “Immagini che lasciano il segno”, e quella invernale “Mai il tuo nome”. Siamo tutti curiosi di scoprire, adesso, chi saranno i fortunati ragazzi di amici che avranno il privilegio di duettare con Zampaglione e i suoi Tiromancino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori