ARROW 3/ Anticipazioni puntate 2 giugno e 26 maggio 2015: Thea è morta? Oliver a capo della Lega degli Assassini per salvarla, ci riuscirà?

- La Redazione

Arrow, anticipazioni puntata 26 maggio 2015: Roy Arper finisce in cella al posto di Oliver e non ha certo vita facile. In questo episodio il giovane Arsenal morirà

arrow_seconda_r439
Arrow
Pubblicità

Arrow diventa “Al Sah-him”, l’arciere. E’ questo quello che ci attende nell’epico episodio del 2 Giugno prossimo, il numero 20 di questa terza stagione. La serie tv con protagonista Arrow, che ha già ottenuto una quarta stagione, torna martedì 2 Giugno alle 22.00 circa per una nuova puntata in cui vedremo Oliver cedere alle minacce e alle “richieste” del Demone e della Lega degli Assassini. Perchè? Per salvare Thea ovvio. La giovane è in fin di vita e l’unico che può salvarlo, a detta di Maseo, è proprio Ra’s al Ghul che, immergendola nel pozzo di Lazzaro, può farla tornare in vita, a quale costo? Quello che Oliver si unisca alla Lega come loro capo. E’ a questo punto che il nostro giovane arciere dirà di sì ma siamo sicuri che nessuno potrà fermare tutto questo? I suoi amici ci proveranno ma riusciranno nel loro intento?

Nella scena finale del diciannovesimo episodio di Arrow 3, in onda stasera su Italia 1, vediamo Thea scontrarsi con Ra’s Al Ghul. L’uomo trova il modo per entrare nel suo appartamento, cogliendo Thea di sorpresa. Ra’s Al Ghul la informa che presto suo fratello Oliver prenderà il suo posto. Thea gli risponde sprezzante: “Non prenderà mai il tuo posto, ma ti ucciderà”. L’uomo la pensa diversemente: “Prenderà il mio posto una volta che gli avrò dato le giuste motivazioni, tuo fratello m’implorerà”. Thea gli lancia un coltello ma Ra’s Al Ghul lo prende al volo e i due iniziano a lottare. Clicca qui per vedere la scena.

Pubblicità

Nel diciannovesimo episodio di Arrow 3, in onda questa sera su Italia 1, vedremo Roy Harper combattere tra le mura della prigione dov’è detenuto. Ra’s Al Ghul manda infatti degli uomini ad ucciderlo: i tre, travestiti da galeotti, si scagliano contro Roy dopo aver ucciso l’agente della polizia penitenziaria che lo accompagna. Come vediamo nel video della scena pubblicato su Youtube, Roy riuscirà ad avere la meglio su tutti e tre nonostante sia ammanettato. I secondini arriveranno in tempo solo per bloccare Roy e l’unico sopravvissuto dei suoi tre aggressori. Clicca qui per vedere il video della scena.

Arrow 3 tornerà in onda questa sera su italia 1 con il diciannovesimo episodio di questa stagione. In questa puntata, come vediamo nel video promo, Oliver incontrerà in prigione Roy Harper, l’uomo che ha fatto in modo che il vero Arrow venisse scagionato confessando al suo posto. Roy è conscio del suo sacrificio: “Sono venuto qui per salvarti la vita“. Oliver però vuole farlo evadere ed è pronto a tutto per andare fino in fondo. Nel video promo vediamo anche realizzarsi uno dei momenti più attesi della serie tv: Oliver e Felicity si abbandonano finalmente alla passione. Clicca qui per vedere il video promo della puntata di Arrow 3 “La caduta di Arrow“.

Pubblicità

Oliver Queen torna anche oggi, martedì 26 maggio 2015, sul piccolo schermo di Italia 1 con la diciannovesima puntata della terza stagione di Arrow, dal titolo La fine di Arrow. Ecco qualche anticipazione: Roy verrà portato in prigione al posto di Oliver sotto lo sguardo impotente di Quentin, che è perfettamente a conoscenza del fatto che il ragazzo sta soltanto provando ad assicurare la libertà a Queen. Lance tenta di procurarsi delle prove di ciò che afferma facendo perquisire il covo dell’Arrow team, ma non trova nulla di rilevante grazie all’intervento di Diggle e Felicity, che hanno eliminato dal luogo tutte le impronte digitali. Oliver, intanto, s’impegna nella cattura di un metaumano killer cresciuto a Central City, ma per evitare che la polizia possa scoprire che è lui il vero Arrow chiede aiuto a Ray, il quale veste i suoi panni per affrontare l’assassino ma viene costretto a ritirarsi dalla lotta. Roy viene aggredito in carcere e muore, e Lance è costretto a dare la triste notizia a Thea, che si dispera proprio come Oliver.

Un flashback ci mostra l’incontro di Oliver (Stephen Amell) con Mei, la sorella di Shado: questa nota che il suo interlocutore porta un tatuaggio uguale a quello della sorella scomparsa, così il nostro eroe è indotto a confessare l’amore che prova per Shado prima che quelli dell’A.R.G.U.S. tentino di catturarlo. La loro missione fallisce grazie all’intervento di Tatsu e sua moglie, e Oliver va via non prima di aver rivelato a Mei che suo padre e Shado hanno perso la vita, senza però entrare nel dettaglio. Nel presente, Felicity (Emily Bett Richard) viene salvata da Palmer (Brandon Routh), che le fa scudo con il corpo quando sta per essere colpita da una freccia mortale lanciata da Maseo: dopo aver subito un intervento, Palmer rischia di morire per la formazione di un trombo, ma dice che potrebbe salvarsi grazie ad una nanotecnologia da lui messa a punto. Nonostante il parere contrario del medico, Ray e la madre di Felicity riescono a convincere la ragazza ad agire, e così Palmer riesce a salvarsi e poi, dopo aver fatto capire alla Smoak quanto le sia riconoscente, le confessa tutto il suo amore: la ragazza mostra di non ricambiare e, quando racconta alla madre della rivelazione di Ray, quest’ultima le dice chiaramente che è evidente come sia innamorata di Oliver, nonostante stia provando a nascondere ciò che prova. 

Intanto Oliver e i suoi rintracciano Maseo e cercano di sorprenderlo all’interno del covo in cui si è rintanato, ma l’intervento della polizia manda tutto all’aria e la squadra di Arrow è costretta ad allontanarsi in fretta dal posto e ad abbandonare, seppur momentaneamente, l’idea di prendere Maseo e di indagare sul colpevole dell’assassinio del sindaco. Ra’s al Ghul (Matt Nable) decide nel frattempo di rapire Quentin (Paul Blackthorne) e quando il detective si trova al suo cospetto, il criminale tenta di convincerlo del fatto che hanno in mente lo stesso obiettivo, che è cioè quello di mettere fuori gioco Arrow catturandolo.

Così, per mostrare a Lance che sta facendo sul serio, Ra’s rivela al poliziotto che, sotto il mantello di Arrow, si nasconde in realtà Oliver Queen. Infuriato per la rivelazione, Quentin sfoga tutta la sua rabbia contro Queen facendo emettere un mandato di cattura contro di lui e, non pago, fa sì che la sua identità venga resa nota mediante i mezzi di comunicazione, per fare in modo che il giovane non abbia alcuna possibilità di scappare. Thea (Willa Holland) e Roy (Colton Haynes), intanto, trascorrono dei momenti di intimità assieme che vengono interrotti proprio dalla notizia del mandato di cattura emesso nei confronti di Oliver, e la preoccupazione induce i due a precipitarsi nel covo del team per verificare ciò che hanno sentito dalla tv. Oliver, nel frattempo, sembra non intravedere alcuna soluzione alla difficile situazione in cui si trova e pertanto decide di consegnarsi alle forze dell’ordine a patto, però, che Roy, Felicity e Diggle (David Ramsey) vengano risparmiati dalla prigione.

Dopo aver ricevuto assicurazione del fatto che la sua richiesta verrà esaudita, Arrow si fa arrestare, anche la sua squadra non è soddisfatta del suo sacrificio e vorrebbe trovare una scappatoia per ridare la libertà al suo leader. Di fronte all’empasse, Roy decide di agire facendo un gesto inaspettato, e così, dopo aver indossato i panni di Arrow, va ad inseguire il veicolo su cui è stato messo Oliver per essere portato in prigione. Dopo aver ottenuto l’attenzione dei poliziotti, che gli puntano addosso le loro armi, Roy sorprende tutti affermando che la polizia ha compiuto un clamoroso errore, dato che sta incarcerare l’uomo sbagliato: il ragazzo, infatti, afferma di essere lui il vero Arrow, tentando così di far rilasciare Oliver.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori