LA VERSIONE DI BARNEY/ Su Iris il film commedia con Paul Giamatti. Trailer

- La Redazione

Questa sera, lunedì 3 agosto 2015, va in onda su Iris il film di genere commedia La versione di Barney, nato da una collaborazione tra Canada ed Italia nellanno 2010. Ecco la trama

Iris_Logo_2013_439
Il film in onda su Iris

Questa sera Iris trasmette, alle 21.00 ‘La versione di Barney’, il film tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore canadere Mordecai Richier. Il riuscitissimo film ha ottenuto riconoscimenti al 67 festival del Cinema di Venezia. La trama racconta del vecchio Barney, un produttore televisivo che si trova finalmente a fare i conti con le peripezie che ha vissuto e causato nella sua vita. La cosa che più lo tormenta è un sospetto inaccettabile. quello di aver ucciso il suo amico dopo averlo trovato a letto con una delle sue tre mogli. Ecco il trailer del film.

Questa sera, lunedì 3 agosto, va in onda su Iris il film di genere commedia La versione di Barney, nato da una collaborazione tra Canada ed Italia nellanno 2010, per un soggetto basato sullomonimo romanzo scritto da Mordecai Richler, per la regia di Richard J. Lewis mentre la sceneggiatura è stata curata da Michael Konyves. Il film è stato distribuito in Italia dalla Medusa Film, mentre sono diversi i produttori che hanno permesso le riprese e nello specifico Lyse Lafontaine, Aro Lantos, Robert Lantos, Gianluca Leurini e Domenico Procacci. La pellicola vanta la colonna sonora curata da Pasquale Catalano, il montaggio di Susan Shitpon,la scenografia di Claude Parè e la fotografia di Guy Dufaux. La durata del film nella versione originale si attesta intorno alle due ore e dodici minuti e nel cast sono presenti Paul Giamatti, Dustin Hoffman, Rachelle Levefre, Rosamund Pike, Bruce Greenwood, Minnie Driver e Scott Speedman.

Ecco la trama. Un uomo di nome Barney Panofsky (Paul Giamatti), di origini ebree, fa di professione il produttore televisivo, ormai anziano viene incolpato dal detective O’Hearne (Mark Addy) di aver ucciso quasi trenta anni prima il suo amico di nome Boogie (Scott Speedman) che era uno scrittore molto in gamba e seguito ma purtroppo dedito al vizio dell’alcool. Il detective O’Hearne si era cimentato anche a scrivere un pezzo su Barney e sulle sue vicende ed abitudini di vita che lo hanno reso un alcolizzato vero e proprio e lo hanno portato a commettere innumerevoli errori. A questo punto della storia, si assiste ad un flashback di Barney, si ritorna quindi indietro, è l’anno 1974 siamo a Roma, Barney era solito frequentare i bar con i suoi amici. Qui dopo aver conosciuto e frequentato una donna di nome Clara (Rachelle Lefevre) se ne innamora e la sposa anche perché incinta. Quando il loro figlio nasce, purtroppo è già morto ma poiché il bambino era scuro di colore, Barney capisce che non poteva essere suo figlio, così lascia la moglie e va via.

Successivamente la donna in grande difficoltà contatta l’uomo con una richiesta d’aiuto ma quando Barney arriva la donna si è suicidata. Successivamente si reca ad una festa e qui conosce una donna ereditiera molto ricca Mrs. P (Minnie Driver) che decide di sposare anche se non è molto convinto. Una sera si reca a casa dei futuri suoceri, con lui va anche suo padre Izzy (Dustin Hoffman), il quale prende immediatamente in antipatia il suo consuocero. Arriva il giorno del loro matrimonio, durante il ricevimento Barney conosce Miriam (Rosamund Pike) una donna bellissima di professione speaker radiofonica da cui viene immediatamente attratto, tant’è che deciderà di lasciare di punto in bianco il ricevimento del proprio matrimonio e di scappare con lei sul treno per New York. Miriam non vuole stare con lui, Barney allora incomincia a tempestarla di chiamate e fiori, ma la donna prova a resistergli perché sa che è un uomo sposato, ma quando un giorno Barney trova sua moglie a letto con l’amico Boogie, prima la rimprovera aspramente del proprio comportamento ma poi le dice che è innamorato perdutamente di un’altra donna e vuole lasciarla.

La moglie si infuria e scappa via, poi rimasto con l’amico gli chiede di testimoniare di essere l’amante di sua moglie così da avere dei tempi per il divorzio molto più veloci. Boogie non intende assecondarlo, iniziano a litigare, entrambi sono ubriachi e la lite termina con la caduta in acqua di Boogie dopo alcuni colpi di pistola sparati dallo stesso Barney. L’uomo decide allora di sposare Miriam, concepiscono due bambini e il loro matrimonio sembra procedere molto bene finché la moglie conosce un amico di Barney di nome Blair (Bruce Greenwood) che è anche lui un conduttore radiofonico. La donna rimane affascinata dal carisma e dalle peculiarità di Blair tant’è che decide di voler tornare a lavorare e di farlo proprio nella radio di Blair. Barney incomincia a provare una forte gelosia per l’uomo e per il suo avvicinamento a sua moglie, le cose peggiorano ancora di più quando la moglie va da suo figlio a New York per riflettere sul suo matrimonio. Barney cade in una profonda solitudine che lo porterà ad andare con una prostituta, la quale gli trasmette la sifilide. Quando Miriam lo scopre lo lascia immediatamente, poi qualche tempo più tardi scopre di avere l’Alzheimer che gli cancella tutti i ricordi di una vita e lo lascia nella solitudine più profonda.

Barney sta per morire, prima però viene rinvenuto il corpo dell’amico Boogie che dopo l’autopsia si scopre essere morto in seguito alla caduta violenta. Barney è ormai libero da ogni sospetto ma la sua malattia non gli permette di rendersene conto. Miriam nel frattempo sposa Blair che va a trovarlo al cimitero, sulla sua tomba vi è anche il nome della donna in quanto l’uomo desiderava essere seppellito insieme a lei come era successo con i propri genitori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori