RIO/ Su Italia 1 in prima tv il film d’animazione di Carlos Saldanha, il trailer

Oggi, sabato 26 settembre 2015, Italia 1 trasmette Rio, una pellicola d’animazione del 2011 nato dala collaborazione tra Usa, Canada e Brazile sotto la direzione di Carlos Santanha. Trama

26.09.2015 - La Redazione
Rio2R439
Rio

Italia 1 trasmette questa sera alle 21.1′ ‘Rio’, un film d’animazione del 2011 diretto da C. Saldanha. La storia parla di Blu, un pappagallo brasiliano adottato dalla piccola Linda certo di essere l’ultimo di una razza oramai estinta. Quando però un giorno vede una sua simile perde la testa dalla felicità e scappa dalla sua comoda gabbia per migrare dietro a lei verso Rio de Janeiro. Ecco il trailer del film:

Questa sera alle 21.10 Italia 1 trasmette Rio, un film di animazione e avventura realizzato nel 2011 per la regia di Carlos Saldanha. La pellicola, proiettata in 3-D, è stata distribuita in Italia dalla 20th Century Fox.

Vediamo la trama: Blu è un pappagallo che, per errore, viene dimenticato nello stato americano del Minnesota. Una bimba di nome Linda, mentre cammina per tornare a casa, vede Blu e decide di tenerlo con sé. A distanza di alcuni anni, nella libreria in cui lavora la ragazza, entra un ornitologo di nome Tullio che chiede informazioni riguardante il pappagallo. Spiega alla ragazza che Blu è un uccello tropicale che appartiene ad una specie molto rara, si tratta di un ara, un maschio che è ormai l’ultimo della specie. A Rio de Janeiro è stato trovato un ara femmina, si chiama Gioiel e potrebbe essere l’ultima occasione di accoppiamento per evitare l’estinzione della specie. Tullio fatica non poco per far capire a Linda l’importanza della cosa ma alla fine riesce a portare con sè Blu per raggiungere la città brasiliana. Purtroppo Blu non sa volare ma quando vede Gioiel ne rimane colpito e si innamora di lei. I due pappagalli cadono nella rete di bracconieri senza scrupoli che, per guadagnare un po’ di soldi, sono pronti a vendere i due esemplari. Blu e Gioiel vengono incatenati ma i due uccelli riescono a liberarsi, grazie alla complicità di un tucano di nome Rafael.

Dall’alto di una rupe, Rafael cerca di istruire Blu per insegnargli a volare ma non è impresa facile. Intanto, con l’aiuto di un orfano di nome Fernando, Tullo e Linda si muovono alla ricerca dei due pappagalli. I due uccelli finiscono al mercato, qui vengono adocchiati da Pedro e dal suo compagno Nico che decidono di portarli in una discoteca nata appositamente per far divertire gli uccelli. Nel bel mezzo della festa, arriva un gruppo di Uistitì, una specie di scimmia dal pelo grigio-bruno con due ciuffi bianchi ai ati della testa, all’altezza delle orecchie.

Gli Uistitì lavorano per Miguel, il cacatua che per mestiere fa il bracconiere, ma gli uccelli riescono ad avere la meglio e a sfuggire alle loro insidie. Blu, Gioiel, Rafael, Nico e Fernando giungono all’officina di un certo Luiz, un cane che vive in zona Favela. Luiz è famoso per la sua abilità di motosega ma riesce a liberare gli uccelli semplicemente utilizzando la sua saliva. Finalmente Blu e Gioiel sono liberi ma i due esemplari Ara litigano e Blu decide di abbandonare il gruppo. Gioiel cade nelle grinfie di Miguel e quando la notizia arriva alle orecchie di Blu, questi, insieme a tutti gli amici, rincorre il carro dei mercanti di animali. Lo raggiungono ma vengono immediatamente catturati e imbarcati su un aereo.

Nulla possono fare Linda e Tullio per evitare la loro cattura. Durante la traversata, Blu e i suoi amici riescono a liberarsi ma, nel tentativo di fermarli, Miguel ferisce Gioiel ad un’ala. Blu fa cadere Miguel nel motore del velivolo e la caduta comporta per il cacatua la perdita delle sue piume. Blu e Gioiel finiscono giù dall’aereo e durante il volo i due uccelli si scambiano un bacio appassionato. La caduta spinge Blu ad usare le sue ali e a volare, salvando quindi la sua vita e quella della sua Gioiel. Liberi e felici, i due Ara decidono di non separarsi più e di vivere per empre insieme ai loro amici uccelli. Dalla loro unione nasceranno tre piccoli e graziosi ara e l’estinzione della specie è salva. I bracconieri vengono catturati e condotti in carcere. ll piccolo Fernando viene adottato da Linda e Tullio, Miguel vivrà il resto della sua vita senza le sue piume, provando tanta vergogna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori