I COMPAGNI/ Shalpi e Roberto, marito e marito come Sandra e Raimondo? Foto (Pechino Express 2015, seconda puntata 9 settembre)

- La Redazione

I Compagni, la coppia Shalpi e Roberto: sono loro lanello debole del programma condotta da Costantino Della Gherardesca? (Pechino Express 2015, seconda puntata 9 settembre 2015)

pechino_espress_4_nuovo_mondo
Pechino Express 2016, anticipazioni e news

Pechino Express 2015 è solo alla seconda puntata, in onda stasera su Rai Due, ma si stanno già delineano le personalità dei membri delle diverse coppie. Shalpy e Roberto Blasi, la coppia dei Compagni, sono stati già ribattezzati i nuovi Sandra e Raimondo, come vediamo in un fotomontaggio condiviso sui social da Blasi. Nell’immagine vediamo vediamo affiancate le foto di Sandra Mondaini e Raimondo Vianello a letto e quella di Shalpy e Roberto mentre ballano per strada. Blasi scrive: “@PechinoExpress ecco ci hanno battezzato su web a stasera #pechinoexpress”. Clicca qui per vedere il tweet.

La coppia dei Compagni di Pechino Express 2015 si è dimostrata immediatamente lanello più debole del programma. Shalpi si prodiga a chiedere indicazioni a chiunque per trovare lo zaino ma con scarsi risultati visto che è Roberto il più abile fra i due nella lingua spagnola. Mentre corre verso la piazza, Shalpi perde quasi i pantaloni ed è costretto a tenerli su con le mani, cosa che fa rallentare subito la squadra. Dopo un momento di ilarità in cui Shalpi si lancia in uno slalom fra le piante con le Professoresse, la squadra arriva per ultima in piazza. Nella sfida da lustrascarpe i Compagni perdono sempre più terreno a causa di uneccessiva meticolosità di Shalpi nel voler pulire le scarpe con estrema precisione. Roberto gli gira attorno nervoso dicendogli più di una volta di accelerare e verso la fine si danno il cambio. Tuttavia Shalpi non molla e anche quando è Roberto a pulire rimane nelle vicinanze a controllare che il lavoro venga svolto a dovere. I Compagni sono infatti lultima squadra a lasciare la piazza e raggiungere Costantino.

Subito dopo i Compagni recuperano il loro bambin Gesù e anche in questoccasione Shalpi vuole vestire la bambola in maniera precisa mentre Roberto è più portato a concludere immediatamente loperazione. Alla fine della gara, quando sono quasi arrivati alla meta, Shalpi fa cadere il bambolotto facendogli perdere la testa e un braccio. I Compagni arrivano quindi per ultimi e la penalità che dovranno subire prevede che arriveranno al traguardo assieme alla predicatrice Hermana Maria. Qui inizia la vera avventura della squadra non solo perché avranno una persona in più – e non proprio atletica – da portare con loro ma dovranno subire per tutto il viaggio i sermoni della predicatrice. Senza mai mancarle di rispetto o gentilezza, però. Shalpi infatti le porta il trolley, la tiene per mano, la incita ad andare avanti e la ascolta anche. Almeno fino a che, durante il tragitto in autobus, non decide che è arrivata lora che anche Roberto ascolti un po le prediche di Hermana Maria. Forse per la fortuna della compagnia della predicatrice, forse per altri motivi, i Compagni riescono anche a farsi pagare il successivo viaggio in autobus da una turista molto generosa. Per la notte i Compagni e Hermana Maria trovano riparo presso una casa di riposo dove Shalpi si lascia andare a qualche lacrima pensando alla madre malata. Alla mattina ricominciano le difficoltà per la squadra. I Compagni sono infatti gli unici ad essere vicini ad una strada completamente desolata e quindi trovano un passaggio con molta difficoltà. Finalmente riescono a partire ma arrivano ultimi nella gara finale. Durante la classifica, i Compagni rimangono fra i possibili eliminati assieme alle Professoresse ma gli Antipodi scelgono le ragazze e per Shalpi e Roberto latmosfera è adrenalinica. Grazie al messaggio contenuto nella busta nera, i Compagni rimangono comunque in gara.

I Compagni sono i meno quotati del programma. Dimostrano fin da subito di essere eccessivamente lenti perdendosi in ogni particolare. Nessuno dei due è intraprendente anche se ogni tanto Roberto tira avanti la squadra. Shalpi non crede neanche di essere all’interno di una gara tanto che ad un certo punto pensa di fermarsi per dare un passaggio ai Fratelli. Sono disorientati, senza meta, senza una precisa strategia. Sicuramente non hanno spirito di competizione ma bisogna anche considerare che il programma è stato girato poco prima del loro matrimonio, quindi vogliamo pensare che fossero presi da altro. Shalpi dimostra comunque un gran cuore ed alla fine i Compagni risultano anche molto simpatici. Una classica coppia alla Sandra e Raimondo anche se in maniera più soft. Spesso i due litigano ma poi riescono comunque a tornare a sorridere. Il loro punto di forza? Senza di loro Hermana Maria sarebbe rimasta da sola.

Nella puntata di Pechino Express in onda oggi, mercoledì 9 settembre 2015, i Compagni dovranno cambiare sotto molti aspetti. Serve più tenacia, maggiore grinta e spirito di iniziativa. Roberto ha dimostrato in qualche punto di essere in grado di gestire la situazione e di svegliare Shalpi dalla nube di torpore in cui era entrato. Sta quindi a lui guidare la squadra nei momenti più critici. I Compagni devono anche aumentare la loro resa su strada o in alternativa migliorare la loro capacità di trovare passaggi. Il loro affiatamento è comunque molto forte e potrebbero sfruttarlo al meglio indirizzandolo nella gara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori