Che tempo che fa, Che fuori tempo che fa / Pagelle, top e flop: i libri di Nino Frassica, Giovanna Mezzogiorno sola apparizione

- La Redazione

Le pagelle di Che tempo che fa e Che fuori tempo che fa su Rai 3: i top e i flop della puntata di Domenica 4 dicembre 2016, i momenti migliori e peggiori

Fabio_Fazio_LaPresse_R439
Fabio Fazio (Lapresse)

Tra i momenti migliori della puntata di Che tempo che fa di domenica 4 dicembre sicuramente la prima parte, quella che ha visto protagonisti Vittorio e Giuseppe Sgarbi, rispettivamente figlio e padre, che raccontano, grazie all’ultimo libro di Giuseppe “Lei mi parla ancora”, il ricordo eterno di Caterina, mamma e moglie indimenticabile, scomparsa da circa un anno ma sempre viva nelle righe di questa storia. Poi l’amore e la passione per l’arte, per i capolavori di quadri, sculture e monumenti, raccolti e raccontati nelle opere di Vittorio Sgarbi. Secondo top di serata come sempre Luciana Littizzetto, che arriva come un uragano raccontando tante notizie: l’addio di Milena Gabanelli, le imitazioni di Fabio Fazio, la storia della nocciola tonda e gentile, il turismo gay friendly a Torino e le mille “notizie balenghe” della comica. Terzo top di serata, i libri di Nino Frassica: tagliato il suo Rischiatutto per mancanza di tempo, il comico ha cambiato stile parlando di libri. Le sue tre scelte su Novella Bella hanno fatto divertire tutti e sui social si sono scatenati i commenti.

Alcuni momenti flop nella puntata di Che fuori tempo che fa hanno dato al programma di prima serata qualche nota troppo stonata, e inutile, ai fini della melodia complessivamente positiva. Carino ma non troppo l’intervento di Markus Eder, troppo poco protagonista ma potenzialmente fattibile per rendere più noto uno sport così tanto particolare che invece è stato relegato a siparietto di qualche minuto e un paio di video. Nulla fuorchè presenza scenica quella di Nada e di Giovanna Mezzogiorno. Anche sul web i sostenitori del programma hanno messo in evidenza come, soprattutto la Mezzogiorno, avesse un ruolo “inutile” all’interno del format. Giovanna Mezzogiorno in sostanza è stata invitata solo per promuovere il suo ultimo film, “La tenerezza”, diretto da Gianni Amelio, che affronta il mondo degli adolescenti di oggi, diversissimi da quando aveva quindici anni lei. Flop a tratti anche Fabio Volo, stranamente sottotono in puntata.
(Fabiola Granier)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori