CASTLE 7 / Anticipazioni 26 marzo 2016: tutte le prove parlano chiaro, il cognato di Ryan è colpevole?

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni puntata di oggi, sabato 26 marzo 2016, su Rai 2 in prima visione Tv. Ryan viene chiamato per fare da scorta ad un deputato, ma non riesce a fermare una sparatoria…

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

Nella prima serata di oggi, sabato 26 marzo 2016, Rai 2 trasmetterà un nuovo episodio di Castle 7, in prima visione Tv. La puntata che andrà in onda è la diciottesima, dal titolo “A distanza ravvicinata“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Beckett (Stana Katic) si sente insoddisfatta della sua carriera perché crede di non avere il riconoscimento che merita. Assieme al marito si sposta in una scena del crimine, dove un uomo viene ucciso in un parco ed un testimone afferma di aver visto una donna asiatica frugare nelle tasche della vittima. Henry Graham è un ex detenuto ed il datore dell’ultimo posto di lavoro riferisce che riceveva spesso delle minacce. Ricorda inoltre che il giorno prima la vittima era piuttosto sbagliata e aveva chiesto ad un tecnico il codice per aprire una macchina che non risulta fra i sequestri. Castle (Nathan Fillion) ipotizza che Graham possa essere un ladro d’auto e che l’assassina sia un sicario della Triade. Beckett crede che sia un’ipotesi troppo fantasiosa, ma il particolare che ha senso è che la macchina possa essere collegata al delitto. Intanto, Ryan (Seamus Dever) ed Esposito (Jon Huertas) risalgono all’abitazione e scoprono che la donna asiatica si trova nel palazzo in quel momento. La donna li disarma in pochi secondi, ma rivela poi di essere l’Ispettore Capo Zhang (Linda Park). La donna afferma di essere un’amica della vittima e di averlo raggiunto perché l’aveva contattata preoccupato. Beckett è scettica, ma quando scopre che la Zhang è a capo di un’importante task force, inizia a provare ammirazione. La Gates (Penny Jerald) le propone di collaborare nelle indagini e si spostano verso un ristorante cinese dove Graham pranzava tutti i giorni. Sul posto notano una cameriera spaventata, ma la Zhang riesce a farla parlare e scopre che Graham aveva incontrato un altro uomo con cui aveva litigato. La squadra viene bloccata prima che possa avvicinarsi ad Hicks perché il sospettato è sotto un’indagine dell’FBI, ma Zhang si altera e sparisce. Beckett capisce che sta agendo di testa propria e la raggiunge alla palestra di Hicks dove la ferma prima che possa uccidere Hicks. L’uomo rivela che Henry gli aveva chiesto una quantità di cocaina, ma Zhang non crede alle sue parole. Beckett affronta la Zhang perché l’ha scavalcata e la donna crolla, rivelandole di sentirsi responsabile della morte dell’amico. In base ai nuovi video, la squadra scopre che Henry era connesso ad un imprenditore incriminato per spaccio di droga. La squadra capisce che Henry aveva agito sotto comando della proprietaria del ristorante, Mimi Tan (Rosalind Chao), ex membro della Triade e decisa ad appropriarsi di alcuni complessi edilizi. Scoprono che in realtà è stata una cameriera, Mei Wu (Susan Park), ad uccidere Henry per evitare che Henry portasse via l’amica Zhu Yin (Ellen Wong).

Ryan viene chiamato per fare da scorta ad un deputato che deve intervenire ad un incontro di beneficienza. Mentre si trovano sul posto, qualcuno inizia a sparare ed uccide il politico. Ryan non riesce ad identificare il killer ed inizia a scandagliare tutto l’evento per ricostruire le dinamiche dei fatti che precedono la sparatoria. Ovviamente Castle ha una sua teoria…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori