CRIMINAL MINDS 11 / Anticipazioni 29 aprile 2016: Derek vuole lasciare la squadra?

- La Redazione

Criminal Minds 11, anticipazioni di oggi, venerdì 29 aprile 2016, su Fox Crime in prima Tv assoluta. Derek ritorna al BAU dopo il matrimonio, ma riflette sulla possibilità di fare altro.

criminal_minds11
Criminal Minds 11

Nella prima serata di oggi, venerdì 29 aprile 2016, Fox Crime trasmetterà un nuovo episodio della serie Criminal Minds 11, in prima visione Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la diciassettesima, dal titolo “L’uomo della sabbia“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Derek (Shemar Moore) viene trasportato in luogo isolato all’interno di una cassa di legno e lasciato appeso ad una specie di croce. Uno dei criminali monitora le sue funzioni vitali ed ordina che venga svegliato, ma Derek è già sveglio. Sta cercando infatti di dissociarsi dal dolore e si trova altrove, in un futuro in cui è sposato con Savannah (Rochelle Aytes). I due bambini lo accolgono a braccia aperte ed è tutto perfetto, ma c’è anche uno strano uomo che lo osserva dall’altra stanza. Ritorna al punto di partenza, ma questa volta i figli non ci sono. C’è invece l’intera squadra ad attenderlo e viene accusato di non mantenere la parola. Subito dopo, spunta di nuovo lo stesso uomo alle sue spalle. Si ricomincia tutto da capo e questa volta trova solo l’uomo ad attenderlo che lo invita a seguirlo. Intanto, i criminali mettono a scaldare una lama, pronti ad iniziare la tortura. Derek si ritrova in un campo con un laghetto ed intuisce che è tutto nella sua mente. Per capire chi sia l’uomo misterioso, gli vengono mostrate alcune scene della sua infanzia e capisce che è il padre Hank (Danny Glover). In quel momento, la squadra cerca di capire chi siano i responsabili del rapimento. Il criminale mette del fosforo bianco lungo il petto di Derek, mentre lui, dentro la sua mente, si trova ancora con il padre. Hank cerca di aiutarlo a comprendere cosa abbia scatenato quell’evento e lo spinge a tornare indietro nel passato per indagare sulla vittima, cioè lui. Per farlo, Derek usa l’intervista cognitiva a cui sottopone di solito le vittime e torna nel ’65, il giorno in cui il padre venne ucciso di fronte ai suoi occhi. Hank gli chiede con chi ce l’abbia e a quel punto Derek gli confessa di essere arrabbiato con lui perché quando era piccolo gli aveva fatto credere di essere protetto da Dio. Il bruciore si fa sentire e Derek chiede aiuto al padre che gli suggerisce il momento giusto per attaccare. Riesce così ad eliminare tutti i criminali. Nel frattempo, Penelope (Kirsten Vangsness) scopre che i rapitori fanno parte della CIA. Uno dei criminali ancora vivo gli rivela che si trovano in luogo isolato e che di lì a poche ore una squadra si presenterà semplicemente per pulire. Hank e Derek parlano anche dell’abuso subito in passato ed il padre gli fa capire che è orgoglioso di lui. Sia Derek che la squadra arrivano alla stessa conclusione, ovvero che si trova in mano a dei torturatori professionisti. Mentre si trova incosciente, il criminale ferito riesce ad avvisare il complice del problema e poi si uccide. Derek immagina il momento della propria morte e la reazione della squadra al dolore. Capisce di poter usare il cellulare satellitare del morto per chiamare l’ultimo numero contattato e far capire alla squadra dove si trova, mentre Penelope capta il segnale e lo rintraccia. Prima dell’arrivo del criminale, Derek capisce che Savannah è incinta. Subito dopo, il criminale lo trova, ma la squadra arriva in tempo per salvarlo. Dopo aver lottato fra la vita e la morte, Derek si risveglia e chiede a Savannah di sposarlo.

Mesi dopo dal rapimento, Derek si è sposato ed è pronto a tornare operativo al BAU. La squadra si lancia in festeggiamenti, ma Hotch viene avvisato di un duplice omicidio a Wichita ed un rapimento di minore. Le vittime presentano della colla mista ad una strana polvere sugli occhi e Reid crede che l’SI si rifaccia al mito dell’uomo della sabbia, una figura sia benefica che malefica nelle favole. La squadra crede che il killer sia uno sterminatore di famiglie e che uccida in sequenza le sue vittime. Quando viene ritrovato il corpo del bambino, Hotch capisce che il killer sta per uccidere ancora…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori