PELÉ/ Da oggi al cinema il film con Kevin De Paula nei panni del celebre calciatore (26 maggio 2016)

- La Redazione

Pelé, è il film che esce oggi, giovedì 26 maggio 2016, nelle sale cinematografiche italiane. Diretto dai fratelli Jeff e Michael Zimbalist, tra gli attori Kevin De Paula, la trama

Cinema_SalaR439
Il film al cinema (Infophoto)

Oggi, giovedì 26 maggio 2016, uscirà nelle sale cinematografiche di tutta Italia il film Pelé. Si tratta di una pellicola dedicata a quello che viene considerato come il più grande calciatore di tutti i tempi, prodotto negli Stati Uniti. Pelé, noto in lingua originale anche con il sottotitolo Birth of a Legend, è un film prodotto da Imagine Entertainment, Seine Pictures e Zohar International. La distribuzione nelle nostre sale è curata da M2 Pictures, mentre i registi sono i fratelli Jeff e Michael Zimbalist, che si sono occupati anche della sceneggiatura. I due sono conosciuti per la regia anche di Favela Rising e The Two Escobars. Il personaggio principale è interpretato da giovane e ancora poco conosciuto Kevin De Paula, che assume le sembianze di Pelé da adolescente. Il calciatore da piccolo ha invece il volto di Leonardo Lima Carvalho. Presente anche Vincent D’Onofrio, attore statunitense d’origine italiana famoso per le sue performances in Full Metal Jacket, JFK – Un caso ancora aperto, I protagonisti, tredicesimo piano, The Cell – La cellula, Ti odio, ti lascio, ti… e I magnifici 7. Da segnalare anche il messicano Diego Boneta, noto per Mean Girls 2 e Rock of Ages e per le serie televisive Rebelde, Pretty Little Liars e Underemployed – Generazione in saldo. Nel cast anche Rodrigo Santoro, Colm Meaney, Seu Jorge e Marianna Nunes. 

Protagonista principale è il giovane Edson Arantes do Nascimento, la cui storia viene presa ad esempio da tutti coloro che hanno il sogno di diventare calciatori. Lui è un normale ragazzo di strada. Dopo un’infanzia molto complicata nelle favelas di San Paolo, si appassiona al mondo del calcio e prende parte ai mondiali del 1958, che si tengono in Svezia. All’età di soli diciassette anni, trascina la nazionale brasiliana verso il primo titolo iridati. Successivamente vincerà altri due mondiali e verrà considerato come il giocatore più forte di tutti i tempi. Diventa un vero simbolo per tutto il Brasile grazie alla sua capacità di non riscattarsi da una giovinezza difficile e per la sua indole determinata e combattiva.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori